Deathloop

Deathloop: Arkane Studios ci spiega come funzionano i loop temporali

Arkane Studios ha deciso di parlarci meglio della meccanica dei loop temporali di Deathloop

Pubblicità

Deathloop è un videogioco d’azione/avventura sviluppato da Arkane Studios e pubblicato da Bethesda Softwork. Recentemente ti avevamo svelato come funziona il sistema dei loop temporali, ma pochi giorni fa proprio il team di sviluppo ha voluto regalarci nuovi dettagli su questo sistema che sarà la parte più importante del gioco.

Deathloop: i cicli temporali

Il giorno dopo lo State of Play di Sony, di cui puoi trovare tutti gli annunci della serata qui, Arkane Studios, tramite il game director Dinga Bakaba ci  ha voluto spiegare come funziona il gioco in termini molto semplici, parlandoci dei cicli temporali del gioco.

Bakaba spiega:

“L’obiettivo finale del gioco è quello di eliminare 8 bersagli, che vengono chiamati visionari. Per capire come abbattere tutti i bersagli dovrai assimilare informazioni che ti rimarranno anche se dovessi perdere la vita. Per rendere più efficiente in ogni tua run potrai anche potenziare le tue armi e le tue abilità.

Il livello è strutturato in 4 distretti, in ognuno dei quali sono presenti 2 visionari da eliminare. Inoltre dovrai stare attento al nemico che cercherà di eliminarti in qualsiasi momento mentre tu cercherai di svolgere la tua run al meglio.”

Per ulteriori informazioni sull’ultima creazione di Arkane Studios ti consiglio di visitare il sito ufficiale, dove troverai tutto quello che c’è da sapere. Per il resto ti ricordo che il titolo sarà disponibile dal 21 maggio 2021 per PC e PlayStation 5.

Pubblicità

Fonte

Pubblicità

Cosa ne pensi dei cicli temporali di Deathloop? Sei ansioso di provare questo nuovo titolo? Faccelo sapere commentando qui sotto

0 0 voti
Voto
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Guarda tutti i commenti
Pubblicità
0
Mi piacerebbe sapere il tuo pensiero, per favore commenta.x
()
x

Condividi

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

LEggi altro