Death Stranding, neppure Kojima capisce il suo gioco

Kojima è sicuramente una delle personalità più controverse del mondo dei videogiochi, ma queste affermazioni sono strane persino per uno come lui

Death Stranding storia

Chi conosce Kojima probabilmente sa quanto quest’uomo sappia essere, anche volutamente, criptico, indecifrabile e stravagante. D’altronde questi aggettivi fanno parte del suo personaggio e da una parte, va bene così. Così come il suo creatore, anche il gioco è rimasto un’entità vaga, un po’ informe, anche dopo la sua grande rivelazione al pubblico. Quello che è un po’ più strano del solito è l’ultima battuta su Death Stranding di Kojima: il creatore e regista del gioco ammette di non capire fino in fondo la natura della sua stessa creatura.

Parlando con il Financial Times, Kojima ha ammesso di non essere del tutto sicuro di come classificare Death Stranding, qualcosa che per molti si è rivelato non poco indigesto dopo l’annuncio del gioco. Stando a Kojima il suo obiettivo era creare un nuovo genere di gioco, e per questo anche lui non sa quale etichetta sia adatta al gioco stesso. Come un po’ tutti noi videogiocatori coscienziosi, è lo stesso Kojima a riconoscere che una situazione simile si porta dietro un gran quantitativo di rischi, soprattutto se non riesce a scalfire il cuore del pubblico come previsto.

” Death Stranding … anche adesso, non capisco il gioco”, ha detto Kojima. “La sua visione del mondo, il gameplay, sono tutti nuovi. La mia missione è quella di creare un genere che attualmente non esiste e che sorprenda tutti. Naturalmente c’è del rischio in questo… “

Kojima ha goffamente cercato di spiegare cosa sia il “Social Strand System” in passato , ma non è mai stato in grado di farcelo capire fino in fondo. Avremo anche un sacco di contenuti di gioco al TGS di quest’anno attraverso due pannelli separati, ma non mi sorprenderebbe affatto che alla fin fine, nessuno riesca a capire più di quanto non facciamo ora.

Qualunque cosa sia Death Stranding, almeno sembrerà qualcosa di totalmente diverso rispetto a un mercato spesso e volentieri saturo. Quando un creatore non può nemmeno darti una risposta precisa rispetto al progetto che sta portando avanti, puoi star certo che nel bene o nel male ne uscirà qualcosa di cui si parlerà per i prossimi anni a venire. Death Stranding uscirà l’8 novembre 2019 su PlayStation 4 e il suo preordine è già disponibile su Amazon a 59,99€.

Cosa pensi di questo insolito gioco? Quanto aspetti Death Stranding?

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp
>

Cosa pensi di questo insolito gioco? Quanto aspetti Death Stranding?

0