Death Stranding multiplayer

Death Stranding: la modalità multiplayer non prevede interazioni dirette tra i giocatori

Hideo Kojima spiega in una intervista come mai nel multiplayer di Death Stranding saranno vietate le interazioni dirette tra i giocatori

Pubblicità

Death Stranding, l’ultimo sogno di Kojima, arriva ufficialmente su PC dopo gli ottimi risultati ottenuti su PlayStation 4. Si presenta al proprio pubblico con un ottimo comparto tecnico e un design degno di nota.

Death Stranding

Sei un grande appassionato di videogames? Hai sempre sognato di condividere le tue conoscenze e le tue opinioni con un vasto pubblico? Se la risposta è sì, perché non provare a diventare redattore di iCrewPlay.com?

Death Stranding avrà un multiplayer unico, e il motivo ci viene spiegato dal suo ideatore Hideo Kojima. Non è inusuale che i giocatori non possano interagire direttamente tra di loro quando sono online (si vedano ad esempio i vari “messaggi” di Bloodborne), e così sarà anche per il titolo con protagonista Norman Reedus.

L’idea di fondo è quella di incoraggiare gli esploratori del mondo immaginato dal creatore di Metal Gear Solid a collaborare, aiutandosi a vicenda lasciando in giro costruzioni oppure oggetti. Questo atteggiamento verrà ricompensato con un sistema a base di “Like”, uno ottenuto automaticamente al rilascio del “regalo” e l’altro conferibile manualmente dall’utilizzatore del regalo stesso.

Ovviamente il sistema sarà molto più complesso, ma durante una intervista rilasciata a Famitsu (tradotta dal Redditor damnlee), Kojima ha voluto semplificare il tipo di rapporto che ha pensato fosse ideale tra i giocatori, con una iconica metafora: “Vorrei uscire con una ragazza ma senza sposarla”. Quindi insieme sì, ma senza troppo impegno. Damnlee ha però notato che potrebbe esserci un significato più profondo dietro questa frase, anche perché molte delle dichiarazioni di Kojima vengono spesso tradotte dal Giapponese fuori dal loro contesto.

In altre parti dell’intervista Kojima mette in guardia i giocatori dallo sfidare i potenti Homo Demens, i quali potrebbero rappresentare degli avversari davvero ardui con cui avere a che fare. In ogni caso, i pistoleri provetti, potrebbero essere in grado di sconfiggerli.

In ultimo, ma non per importanza, Kojima ha dichiarato a Famitsu che le moto potranno essere customizzate ed essere abbandonate in giro, pronte ad essere guidate da altri avventurieri. Egli stesso ha personalizzato una moto che i giocatori potranno trovare quando saranno in grado di mettere le mani su Death Stranding, cosa che avverrà in meno di un mese.

Death Stranding uscirà in esclusiva per PlayStation 4 l’ 8 Novembre. Il preorder è disponibile su Amazon.

Pubblicità

Fonte

Pubblicità

Cosa ne pensi delle dichiarazioni di Kojima? Questo tipo di multiplayer ti sembra appropriato al gioco? Diccelo nei commenti!

0 0 voti
Voto
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Guarda tutti i commenti
Pubblicità
0
Mi piacerebbe sapere il tuo pensiero, per favore commenta.x
()
x

Condividi

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

LEggi altro