Dark souls

Dark Souls, una streamer ha sconfitto Ornstein e Smough rotolando

L'impresa di DontRachQuit è molto più complessa di quello che si possa pensare

Pubblicità

Sei un grande appassionato di videogames? Hai sempre sognato di condividere le tue conoscenze e le tue opinioni con un vasto pubblico? Se la risposta è sì, perché non provare a diventare redattore di iCrewPlay.com?

Il primo Dark Souls, per usare un eufemismo consono al tema del gioco, è stato un vero e proprio falò dell’industria videoludica. Sebbene le basi siano state gettate nel 2009 con Demon’s Souls, il successo plateale della formula di gioco sopraggiunge nel 2011, grazie all’arrivo del suo erede spirituale: la fama del titolo ha portato alla ribalta FromSoftware e il suo autore originale, Hidetaka Miyazaki.

Non è difficile restare ammaliati dal fascino delle magna opera di quest’ultimo: i Souls sono stati precursori di un genere che è in continua evoluzione, aumentando gli spazi inesplorati e mai realmente marcati di quello che, a mio modesto parere, è il medium più potente che il mondo abbia mai visto, ossia quello dei videogiochi.

Dark Souls, una streamer riesce a sconfiggere Ornstein e Smough rotolando

La nomea che questo titolo si porta dietro è quella di essere un gioco impegnativo: nel corso degli anni, sempre più content creator hanno creato delle sfide in live per intrattenere i propri spettatori. L’ultima fatica è quella di DontRachQuit, streamer della scena scozzese appassionata dei Souls.

Ebbene, la challenge di Rachel consisteva nel battere Ornstein e Smough rotolando. La bossfight doppia contro i due cavalieri ad Anor Londo è famosa per essere ingestibile senza l’ausilio delle evocazioni, ma Rachel ha scelto addirittura di rincarare la dose con questa sfida al limite del possibile.

Per riuscire nell’impresa, DontRachQuit ha utilizzato l’armatura di spine, la quale consente di infliggere del danno a ogni rotolata. Tuttavia stiamo parlando di colpi veramente esigui e, come è possibile vedere nel video di seguito, la parametria del danno a ogni rotolata segna un misero 12.

Incredibile ma vero, dopo otto ore di tentativi e quaranta minuti di bossfight, la streamer scozzese è riuscita a superare questa sfida. Complimenti a DontRachQuit per la buona sortita della challenge, la quale ci ricorda che, nonostante possano essere giochi difficili, i souls sono dei giochi che ci restituiscono un’enorme soddisfazione.

Dark Souls Remastered è disponibile per PC, PlayStation 4, Xbox One e Nintendo Switch.

Pubblicità
Pubblicità

Cosa ne pensi di Dark Souls? Sei riuscito a sconfiggere Ornstein e Smough?

0 0 voti
Voto
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Guarda tutti i commenti
Pubblicità
0
Mi piacerebbe sapere il tuo pensiero, per favore commenta.x
()
x

Condividi

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

LEggi altro