Crystal Defense – Recensione

Se voleste fare un torto o uno scherzo ad un amico regalandogli un gioco davvero pessimo, beh Crystal Defense sarebbe il titolo adatto a voi

crystal defense
0

Titolo uscito recentemente, non ha nulla che fare con i titoli del genere. Il comparto grafico mediocre, unito ad un pessimo lavoro audio rendono Crystal Defense un titolo di bassa qualità.

Titolo uscito recentemente, non ha nulla che fare con i titoli del genere. Il comparto grafico mediocre, unito ad un pessimo lavoro audio rendono Crystal Defense un titolo di bassa qualità.

Tokyo Dark 13 Novembre 2019
New Super Lucky's Tale 13 Novembre 2019
Untitled Goose Game 9 Novembre 2019
Fallback 8 Novembre 2019
Close to the Sun 8 Novembre 2019
Ritual: Crown of Horns 7 Novembre 2019
Dark Veer 7 Novembre 2019
GIOCHI IN USCITA
15 novembre Terminator: Resistance
steam
15 novembre Star Wars Jedi: Fallen Order
PS4
xone
steam
15 novembre Astroneer
PS4
19 novembre Bubble Bobble 4 Friends
switch

Se mi dovessero chiedere quale è uno dei giochi che mai al mondo acquisterei per PC tramite Steam, con tutta naturalezza direi Crystal Defense. Il gioco in questione è uno sparatutto in prima persona ibrido, con alcuni elementi di Tower Defense.

All’avvio del gioco verremo accolti da un menù abbastanza neutrale, cupo e senza nessuna armonia. Le voci presenti sono solo quattro: Play, Unlocks, Settings e Quit. Mediante l’utilizzo di Play inizieremo in maniera quasi istantanea una partita, con la possibilità di scegliere una delle sei possibili location e la difficoltà. Con la voce Unlocks invece avremo la possibilità di accedere ad un sotto menù dal quale effettuare dei miglioramenti alle nostre armi: la velocità d’attacco, la velocità di ricarica e il danno dell’arma principale.

Il nostro scopo all’interno di Crystal Defense sarà quello di proteggere la nostra base da oggetti nemici non identificati, mediante l’utilizzo della nostra arma principale, un M16, e le torrette. Queste ultime potranno essere posizionate, dietro compenso monetario, in determinati spazi. Posizione e perfino migliorie renderanno il loro danno e la loro velocità molto più utile.

Comparto grafico

Il comparto grafico non è eccelso, le montagne che delimitano lo scenario principale sono mediocri, il terreno sabbioso tende a scollinare frequentemente non regalando però nessun feeling in salita o discesa.  Un punto di merito invece è dato dal cielo, che sarà differente in base ai vari scenari; infatti nei vari livelli avremo la possibilità di ritrovarci di fronte ad una distesa blu scuro sopra le nostre teste con sfumature rossastre e cieli sereni ben visibili, questi sono gli unici panorami ben definiti da poter godere. L’arma principale è mal definita, sembra essere uno di quei fucili giocattolo della Nerf e i nemici, alquanto strani, sono composti da globi, simil-alieni di color bianco e carri armati.

Comparto sonoro

Ciò che fa storcere il naso, anche ai meno pretenziosi, è il comparto sonoro. I passi vengono seguiti da un suono fuori tempo, il fucile sembra sparare come le pistole giocattolo dei bambini a pallini, le torrette sono le uniche che sembrano avere un audio decente, questo solo perchè i lanciamissili sono seguiti subito da un rumore simile a quello di uno scoppio che salva i nostri timpani dal continuo clap clap effettuato dai nostri passi.

Pur essendo un gioco in prima persona, più che il protagonista ci sembrerà di essere principalmente la sua arma. Il fucile risulta essere sospeso, senza nessuna mano o braccio che lo sostiene. Non ha un caricatore vero e proprio, alla destra del nostro HUD è presente un cerchio con un fucile centrale, che per ogni colpo cambierà colore fino a diventare rosso.  Successivamente il fucile viene ricaricato, ma senza nessuna animazione a farlo.

Cielo mediocre

Armi

Comparto sonoro

Ripetitività del gioco

Nessuna trama

Costo inadatto al titolo

Grafica
4
Sonoro
2
Longevità
1
Impatto
2

Il titolo da la possibilità di sbloccare 7 trofei

Per concludere direi che questo videogioco è uno di quei titoli di nicchia che non vedranno molto la luce del sole, il costo di 8 euro non è per nulla equilibrato rispetto al titolo effettivo poiché con l’aggiunta di qualche euro, o con l’attesa di qualche sconto è possibile aggiungere alla propria libreria un titolo degno di nota.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp
>

Per concludere direi che questo videogioco è uno di quei titoli di nicchia che non vedranno molto la luce del sole, il costo di 8 euro non è per nulla equilibrato rispetto al titolo effettivo poiché con l’aggiunta di qualche euro, o con l’attesa di qualche sconto è possibile aggiungere alla propria libreria un titolo degno di nota.

Voto

0