Chivalry 2

Chivalry 2, la nostra recensione del medievale brutale

Gli sviluppatori di Chivalry 2 ci hanno creduto fino in fondo e hanno dato vita ad un vero capolavoro. Far saltare le teste degli avversari o amputargli gli arti nel bel mezzo di una battaglia sarà una vera goduria

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on telegram
Share on whatsapp

Ne abbiamo parlato qualche tempo fa di questo titolo ambientato ai tempi delle guerre fatte con le spade e con gli scudi e fin dall’inizio si è mostrato con un bel potenziale. Come dissi nell’anteprima del titolo, Chivalry 2 è un ottimo progetto da ampliare, ma da quando è stato rilasciato ha dimostrato di avere tutte le carte in regola per meritarsi l’apprezzamento di chi l’ha acquistato. Molti utenti avevano quasi sfiduciato il progetto di  Torn Banner Studios, tuttavia il team di sviluppo ha dimostrato di saperci fare realizzando un titolo capace di divertire e fornire un’esperienza di gioco a dir poco memorabile.

Su Chivalry 2 violenza “gratuita” e divertimento sono assicurati

Ho avuto modo di giocare a Chivalry 2 sia in versione beta che definitiva e devo dire che le promesse fatte dagli sviluppatori sono state mantenute. In questi ultimi anni la tecnologia ha fatto passi da gigante e, dal punto di vista grafico, siamo ormai giunti ad un livello che fino a qualche anno fa sarebbe stato soltanto fantasia. Chivalry 2 non è soltanto un gioco d’azione con armi da mischia, infatti per uccidere un nemico non basterà azzeccare soltanto il tempismo con il quale scaglieremo i nostri fendenti, ma dovremo essere degli abili cavalieri capaci di sfidare molteplici nemici contemporaneamente.

Attraverso il gameplay si riescono ad apprendere tutte le tecniche di combattimento che ci torneranno utili in ogni nostra battaglia, infatti, grazie alle varie combinazioni di fendenti, potremo cogliere il nostro nemico alla sprovvista. Ogni attacco che scaglieremo avrà degli effetti diversi sul nostro avversario e, se riusciremo ad azzeccare il tempismo, potremmo veder saltare qualche testa o arto. Le tecniche d’attacco e di difesa sono ben illustrate durante il tutorial e quindi risulta quasi obbligatorio completarlo prima di lanciarsi in una battaglia.

Un sistema di combattimento ben realizzato

Tutti i titoli basati sugli scontri con armi da mischia di solito peccano del sistema di combattimento o comunque presentano degli elementi che rendono tale sistema imbarazzante. Per nostra fortuna non è questo il caso, perché dopo numerosi test su diverse armi e soldati sono giunto alla conclusione che su Chivalry 2 è stata data tanta importanza da rendere il sistema di combattimento il suo punto di forza maggiore. Non è il miglior sistema di combattimento in assoluto, ma nonostante i numerosi elementi con cui l’arma può interagire, nulla è stato trascurato. Che sia un tronco di legno, uno scudo, una cotta di maglia o altro ancora, su Chivalry 2 ti potrai godere ogni singolo colpo sferrato.

Chivalry 2

Come avevo già accennato qualche rigo più sopra, il dettaglio grafico dei videogame di oggi è a dir poco sbalorditivo e anche nei titoli con più elementi a schermo le cose non sembrano andare male. Nel gioco d’azione realizzato da Torn Banner Studios, è stato effettuato un lavoro meticoloso sia sulla grafica ambientale che su quella riguardante ogni singolo soldato. All’interno di una partita, infatti, entreremo in contatto con numerosi elementi del campo di battaglia, ma ci focalizzeremo maggiormente sui nostri avversari, infatti sarà proprio lì che potremo goderci le scintille delle spade contro gli elmi o le schegge di legno che vengono via dagli scudi.

Due fazioni e centinai di soldati

Una volta aver completato il tutorial della versione completa del titolo, ho deciso di scendere sul campo di battaglia, ma cosa c’è di meglio se non andare in guerra con uno stile tutto proprio? Beh, su Chivalry 2 potrai realizzarti il soldato a tua immagine e somiglianza, infatti grazie alle numerose personalizzazioni che si possono effettuare sui soldati potremo sostituirne ogni singola parte. 44 tipi di teste, 5 diversi colori per gli occhi, 14 acconciature diverse, 13 tipi di barba, 5 voci , 14 soprannomi, 14 cicatrici e 9 pitture facciali sono soltanto le prime voci che ci vengono proposte al momento di scegliere lo stile con in quale andare in guerra.

Chivalry 2

Inoltre è possibile modificare anche l’armatura alla voce “SET ARMATURA”, nella quale potremo apportare diverse modifiche e scegliere l’armatura che più ci piace, le armi (primarie e secondarie) da utilizzare in battaglia e varie araldiche che daranno un po’ di colore alla nostra cotta di maglia. Come ti ho detto, una volta scelta la modalità in cui vorremo giocare, su Chivalry 2 dovremo scegliere la fazione con la quale schierarci, ovvero Massoni o Agatha, una di colore rosso e l’altra di colore blu.

Ovviamente sceglierne una anziché l’altra non aggiungerà bonus o malus al nostro soldato in quanto, eventuali vantaggi o handicap sono già preimpostati per ogni tipologia di guerriero. Fra le 4 l’avanguardia è quella consigliata per chi si approccia al gioco ed è alle prime armi, visto che risulta facile da gestire ed equilibrato negli scontri, mentre il cavaliere è senza alcun dubbio il soldato per eccellenza, ma è anche il più difficile da gestire e adatto a chi ha già familiarità con le dinamiche di Chivalry 2 o del primo capitolo.

Chivalry 2, un guerra medievale su misura

Chivalry 2

Un altro punto di forza di Chiavlry 2 riguarda il matchmaking, infatti nonostante le prime partite potrebbero risultare snervanti e poco divertenti a causa dell’abbinamento con un utenza più esperta, dopo qualche partita le cose miglioreranno. Grazie all’algoritmo utilizzato dal team di sviluppo, il matchmaking si aggiorna ad intervalli regolari interni alle partite, quindi se dovessimo continuare a morire durante una singola partita, il sistema scambierà in automatico dei giocatori fra le fazioni, così da equilibrare le squadre. Questa è sicuramente un’importante novità per il mondo dei videogames, ma i bug e i malfunzionamenti potrebbero sempre essere dietro l’angolo.

Tuttavia però nel corso delle mie partite non ho riscontrato degli errori legati al matchmaking o bug grafici e non è cosa da poco visti i precedenti con altri videogame di altre software house. Insomma, Chivalry 2 vale assolutamente la cifra richiesta per l’acquisto e grazie alla moneta di gioco acquistabile sullo store di Epic Games, potremo sfoggiare armi aggiuntive con caratteristiche uniche e acquistare il pacchetto inserito come add-on sul videogioco.

Chivalry 2

Il pacchetto edizione speciale, infatti, è disponibile a soli 8€ nel negozio interno del gioco e garantisce l’accesso a due “skin” per le armature e armi aggiuntive da utilizzare in-game oltre che rifornire di corone e oro il nostro account con il quale acquistare elmi, araldiche e altro ancora.

Un titolo con un potenziale molto elevato che già dai primi gameplay promette bene e consente anche di godersi i dettagli grafici dei campi di battaglia. Poter tornare ai tempi in cui il coraggio vinceva le guerre è stato un vero piacere e consiglio l’acquisto di tale titolo a chi intende fracassare qualche cranio e godersi ogni singola frattura provocata agli avversari. Nelle impostazioni è possibile regolare il livello di violenza visibile a schermo, ma che gusto c’è ad infilzare un avversario senza sporcarsi la faccia del suo sangue?

Potrebbe interessarti

0 0 voti
Voto
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Guarda tutti i commenti
0
Mi piacerebbe sapere il tuo pensiero, per favore commenta.x
()
x

Scheda confidenziale su Chivalry 2

Chivalry 2 è uno slasher multigiocatore in prima o in terza persona ispirato alle battaglie medievali cinematografiche. potremo tuffarci nell’azione di tutti i momenti più iconici dell’epoca: dal fragore delle spade alla pioggia di frecce incendiate, fino agli assedi ai castelli e molto altro.

Cosa mi piace

Cosa non mi piace

80

Grafica

80

Impatto

90

Longevità

90

Sonoro

All’interno del gioco non sono presenti dei trofei, ma progredendo e con aumento di livello si sbloccheranno diverse armi nell’armeria che altrimenti dovremmo acquistare.

Condividi

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

LEggi altro