Car Wash Simulator

Car Wash Simulator: perché i panni sporchi NON si lavano in famiglia

Sorte controversie circa il trailer di lancio dell'ultimo nato di casa 1Z Games

Pubblicità

Se le ambientazioni cupe, condite dal senso di solitudine, in pianeti sconosciuti sono il tuo pane, beh Residual è il titolo che fa per te. A patto di dargli il giusto tempo visto che ingrana dopo un po’ di ore dall’avvio

Residual

Sei un grande appassionato di videogames? Hai sempre sognato di condividere le tue conoscenze e le tue opinioni con un vasto pubblico? Se la risposta è sì, perché non provare a diventare redattore di iCrewPlay.com?

Da un titolo apparentemente innocuo come Car Wash Simulator non ci si aspetterebbe molto più di quello che l’utente medio si prospetta leggendolo: gestione di un autolavaggio, mantenimento delle apparecchiature, aggiornamenti, conti da pagare, fatture, bolle, appendere un deodorante al pino silvestre, arrivederci, torni pure a trovarci quando vuole, chi lascia mancia vive più a lungo.

Ma cosa succede se una simulazione si tuffa nel mondo reale molto più di quanto sarebbe conveniente?

Questo è ciò che ci si potrebbe chiedere guardando il trailer nel nuovo prodotto di casa 1Z Games, pubblicato da Movie Games PlayWay, entrambe già note per i loro prodotti di simulazione (Car Mechanic Simulator 2018Professional Fishing). Il video, che potete trovare in descrizione, prospetta infatti ben più di quanto la vostra mansione di pulitori di lamiere richiederebbe: toccherà sporcarsi le mani liberandosi di cadaveri per la mala, nonché gestire l’interesse della suddetta mala negli introiti. Azioni che, però, hanno conseguenze piuttosto spiacevoli.

Bisognerà inoltre rendersi conto che ciò che può fare il giocatore è possibile anche per la concorrenza, il che ci mette di fronte a scelte morale difficili. Certo, non siamo a livello del finale di Infamous o di Blood Omen né di quello di “La scelta di Sophie”, ma parliamo sempre di un gioco ambientato nello scintillante mondo della pulizia automobilistica.

Al momento la pagina ufficiale del gioco su Steam resta contornata da un laconicissimo “Coming Soon”, ma non c’è motivo di dubitare che un prodotto simile, con il suo backstage, possa cavalcare l’onda della pubblicità e dare nuove informazioni sulla data di uscita entro l’inizio della prossima primavera.

Con quel pizzico di mango tropicale che non guasta mai.

Pubblicità

Fonte

Pubblicità

Che ne pensi di questo prodotto? Troppo scontato o è stato un buon metodo per attrarre la tua attenzione? Facci sapere la tua opinione con un commento. E mi raccomando, stay tuned, stay foolish!

0 0 voti
Voto
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Guarda tutti i commenti
Pubblicità
0
Mi piacerebbe sapere il tuo pensiero, per favore commenta.x
()
x