Crysis Remastered

Arriva un update per Crysis Remastered su Switch

Rilasciata la versione 1.3.0, vediamo i miglioramenti

Pubblicità

Sei un grande appassionato di videogames? Hai sempre sognato di condividere le tue conoscenze e le tue opinioni con un vasto pubblico? Se la risposta è sì, perché non provare a diventare redattore di iCrewPlay.com?

E’ uscito in questi giorni un update per Crysis Remastered su Switch, che dovrebbe risolvere alcuni bug e problemi comuni. Dato il successo dello sparatutto sulla console Nintendo, la casa di sviluppo Crytek con l’aiuto dei ragazzi di  Saber Interactive, che si sono occupati del porting, ha rilasciato un importante aggiornamento che risolve qualche mancanza.

Sembra già un piccolo miracolo che la casa di sviluppo Saber Interactive sia riuscita a portare su Switch il “pesante” Crysis Remastered, ma che il gioco sia effettivamente così “a suo agio” sulla console ibrida è in effetti una cosa che ha stupito molti. In un interessante video di Digital Foundry di qualche settimana fa si spiegava come si era riusciti a portare su hardware così limitato il titolo, evidenziando i vari “trucchi” del mestiere per rendere l’esperienza il più possibile fluida e godibile, non distante da quella sulle passate console (PlayStation3 e Xbox360).

Vengono evidenziate alcune caratteristiche del porting come l’uso massiccio di una risoluzione scalabile all’occorrenza e di upscaling temporaneo, utilizzato solo in alcune situazioni particolarmente affollate. Su Switch il titolo si mostra spesso in 720p o anche risoluzioni più basse per i dettagli più lontani, adattandosi ai vari momenti nel combattimento quando impersonerai Nomad negli scontri più difficil.

Ancora più nel dettaglio possiamo evidenziare un aspetto positivo di Crysis Remastered: l’illuminazione. Grazie alla tecnica “SVOGI” basata sui voxel , una sorta di “pixel tridimensionale”, avremo una illuminazione più credibile e convincente su Switch. Vedremo perciò una sola fonte luminosa che diffonde luce globalmente nel mondo di gioco, favorendo l’immersività. Questa tecnica consente di illuminare i locali o anche il paesaggio in maniera molto conveniente dal punto di vista delle risorse hardware, “risparmiando” così la preziosa capacità di calcolo.

Di certo ci troviamo di fronte a un lavoro curato da parte delle case di sviluppo e il rilascio di patch aggiuntive non fa che confermare l’idea che Crysis Remastered sia un porting di buon livello. Nell’ultimo aggiornamento 1.3.0 vedremo risolti alcuni bug, come quello più clamoroso che non consentiva di giocare con un nome utente nel quale erano presenti caratteri speciali.

Troveremo inoltre nuovi controlli per rendere la mira con il giroscopio più o meno sensibile e per invertire gli assi. Crytek e Saber Interactive hanno di certo compiuto un notevole sforzo per portare questo importante titolo su Switch, a te il giudizio sulla validità o meno, come sempre seguici per le notizie su aggiornamenti e patch.

Pubblicità

Fonte

Pubblicità

Cosa ne pensi di questo porting? Lo hai già preso per Switch? Commenta e facci sapere la tua opinione

0 0 voti
Voto
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Guarda tutti i commenti
Pubblicità
0
Mi piacerebbe sapere il tuo pensiero, per favore commenta.x
()
x

Condividi

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

LEggi altro