Incluso con Wii Mini, c'era un Wiimote con Wii Motion Plus integrato: quest'ultimo era un'ulteriore periferica per il Wiimote normale, al quale aggiungeva un secondo accelerometro per aumentare la precisione di movimento; tuttavia, ben presto i Wiimote "di base" sarebbero stati soppiantati dalla loro versione "all inclusive"

Wii Mini dopo 9 anni è stata bucata

La console Wii Mini, ultima revisione di Wii, da molti considerata non modificabile, è stata modificata

Pubblicità

Un DLC di Minecraft? Assolutamente no! Bonfire Peaks ti metterà alla prova per fare una cosa sola: bruciare il tuo passato e andare avanti nella tua vita. Magari scalando una montagna.

Speciale

Sei un grande appassionato di videogames? Hai sempre sognato di condividere le tue conoscenze e le tue opinioni con un vasto pubblico? Se la risposta è sì, perché non provare a diventare redattore di iCrewPlay.com?

Poco prima che Nintendo decidesse di lanciare uno dei suoi più grandi flop di sempre, ovvero Wii U, la casa di Mario aveva deciso che la predecessora, che tanto aveva fatto guadagnare, poteva essere sfruttata un altro po’ nacque quindi Wii Mini. Uscita nel 2012, questa nuova revisione della console era venduta alla modica cifra di soli 99 €, tuttavia andava a tagliare buona parte delle feature che hanno reso famosa Wii, come la retrocompatibilità con i titoli Gamecube, l’assenza di una connessione wireless, ma soprattutto di un alloggiamento di scheda SD.

La pirateria che fece la fortuna di Wii

Diciamocelo subito, la pirateria ha avuto un ruolo fondamentale nella diffusione di Wii. Infatti con un paio di file caricati su una scheda SD, si potevano togliere i blocchi dalla console e renderla capace di caricare copie di backup. Nintendo, oltre che per contenere i costi, decise di togliere fisicamente tutte le possibili vulnerabilità della console anche per arginare questo fenomeno. Oltreoceano soprannominarono Wii MiniThe Unhackable Console”. Soprannome che è resistito fino a qualche giorno fa, visto che un exploit, sfruttando la connessione bluetooth della console insieme all’unica presa USB presente, ha di fatto “bucato” la console.

Wii Mini

Il procedimento è stato ben documentato dallo Youtuber americano, specializzato in modifiche hardware e software per console di nuova e vecchia generazione, Modern Vintage Gamer, il quale spiega passo a passo, non solo il procedimento per effettuare questa modifica, ma anche la storia della scena modding, estremamente attiva al tempo, di Wii.

Wii è stata una delle console di Nintendo più prolifiche e redditizie di sempre vendendo poco meno di 102 milioni di console in tutto il mondo. Precursore di del gioco in movimento, grazie al nunchuck, ha ospitato parecchi classici senza tempo come: Super Mario Galaxy e il suo seguito, The Legend of Zelda: Skyward Sword (di cui è stata fatta recentemente una versione in HD) e tanti, tantissimi altri capolavori.

Spesso bistrattata dai giocatori più hardcore, vista la sua anima casual, Wii ha l’oggettivo merito di aver fatto esplodere il media videogame, anche tra quegli utenti che non hanno mai preso in considerazione l’acquisto di una console, grazie al motion control e al gioco Wii Sports compreso in bundle con il sistema.

Pubblicità

Fonte

Pubblicità

Ecco ti ho dato un motivo per rispolverare la tua Wii Mini, facci sapere nei commenti i tuoi risultati.

0 0 voti
Voto
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Guarda tutti i commenti
Pubblicità
0
Mi piacerebbe sapere il tuo pensiero, per favore commenta.x
()
x

Condividi

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

LEggi altro