Virtuos, specialista dei port per Nintendo Switch, accetta la sfida next-gen

Virtuos, specialista dei port per Nintendo Switch, accetta la sfida next-gen

Il team di sviluppo Virtuos, specializzato nei port per Nintendo Switch, non teme la sfida di PlayStation 5 e Xbox Series X, ma vede solo opportunità

Pubblicità

Breakneck City è un picchiaduro old school, in grafica low pixel, che non ha troppe pretese, ma neanche troppa convinzione d’emergere: il risultato è un titolo grezzo, embrionale, che seppur divertente mantiene delle imperfezioni troppo evidenti

Speciale

Virtuos si è fatta un nome come “specialista dei port” durante la generazione di Nintendo Switch, portandoci giochi come Starlink: Battle for Atlas, Dark Souls: Remastered e L.A. Noire. Il vicepresidente di Virtuos, Elijah Freeman, ha anche raccomandato ai colleghi e rivali di altre software house di non trattare la piattaforma ibrida di Nintendo come una “console secondaria”. Come vedono dunque i ragazzi di Virtuos l’ombra di PlayStation 5 e Xbox Series X? Come una sfida, a quanto sembra.

Davide e Golia

In seguito ai precedenti commenti rilasciati, in una recente intervista redatta da Maxi-Geek Freeman ha aggiunto che Virtuos è pronta a portare i titoli next-gen su Nintendo Switch, nonostante questi ultimi possano essere stati creati su misura per l’hardware superiore di PlayStation 5 e Xbox Series X. Abbiamo tradotto e riportato il commento qui sotto:

Crediamo che il 2020 sarà l’anno dello sviluppo incentrato sui giochi stessi, dove per i giocatori la consistenza (tra versioni ripartite su più console, ndt) nell’esperienza con i loro giochi preferiti sarà lo standard nelle loro aspettative. Con il lancio della nuova Xbox Series X e PlayStation 5 quest’anno, gli sviluppatori dovranno pianificare una strategia ben precisa per garantire un’esperienza videoludica consistente su ogni console. Il nostro staff di Virtuos annovera molti talenti pronti ad aiutare a portare questi nuovi giochi su Nintendo Switch.

Virtuos, specialista dei port per Nintendo Switch, accetta la sfida next-gen
Foto della sede di Virtuos, comprensiva di una galleria dei port da loro sviluppati

L’archivio delle virtù

In un’altra intervista lo scorso anno, Freeman ha affermato che Virtuos mira esclusivamente ad offrire all’utenza di Nintendo Switch i migliori port possibili. Lo stesso team di sviluppo ha anche dato una mano nel porting di The Outer Worlds, che uscirà sia in formato fisico che digitale il 5 di giugno. Se vuoi leggere i nostri precedenti articoli su Virtuos, puoi leggere l’annuncio dello sviluppo di Dark Souls, la descrizione di tale sviluppo, la finestra d’uscita di The Outer Worlds e il formato digitale di quest’ultimo.

Pubblicità

Fonte

Pubblicità

Cosa pensi dei port visti su Nintendo Switch finora? Credi che Virtuos sia all’altezza della sfida, o credi che un’esperienza debba rimanere esclusiva ad un hardware superiore? Facci vedere un commento... consistente con la tua opinione!

0 0 voti
Voto
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Guarda tutti i commenti
Pubblicità
0
Mi piacerebbe sapere il tuo pensiero, per favore commenta.x
()
x

Condividi

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

LEggi altro