Le location più belle dei videogiochi copertina

Videogiochi: top location che ho amato di più

Oggi ti voglio mostrare le location che ho amato di più nel corso dei miei anni da videogiocatore

Pubblicità

In questo articolo presenteremo Spacegirl analizzandone l’atmosfera, il gameplay e il comparto tecnico. Vedremo come l’ambiente di gioco mette alla prova il giocatore e come lo guida verso la fine

Speciale

I prezzi dei videogiochi negli anni sono cresciuti notevolmente, tanto che ora sfiorano gli 80 dollari. In questo articolo trattiamo l’argomento cercando di capire cosa ha portato a queste aumento. Una delle cose che ha influenzato quest’aumento, sta sicuramente anche nella cura maniacale dei particolari grafici e della ricerca della perfezione delle location che vengono create all’interno dei titoli.

Per questo motivo oggi voglio parlare delle location che più ho amato all’interno dei videogiochi. Nel corso dei miei vent’anni da videogiocatore, ho avuto l’opportunità di provare diversi titoli di vario tipo, dove era possibile trovare tantissime buone qualità. A seconda del tipo di videogioco che mi trovavo di fronte, potevo trarre le mie conclusioni più o meno positive sui vari aspetti dei titoli a cui giocavo.

Qualche giorno fa ho pensato ad una cosa in particolare, che specialmente negli ultimi anni, ha saputo mostrare il meglio di sè. Sto parlando della grafica ovviamente, che nel corso degli anni ha fatto passi da gigante, arrivando a diventare quasi perfetta.

Quello che mi sono chiesto è: a cosa serve una qualità grafica così ottimale, se non ci sono paesaggi o location da poter ammirare? Così mi è venuto in mente di creare questo articolo, dove ti porterò a spasso per i videogiochi che ho potuto provare nel corso di tutti questi anni, e provando a trasmetterti le emozioni che ho vissuto io, quando mi sono trovato di fronte a queste location che mi hanno lasciato a bocca aperta.

Location dei videogiochi: la mia classifica

Non è stato facile scegliere le mie preferite, e per farlo ho tenuto conto di diversi fattori, sopratutto a livello emotivo. Ecco qui di seguito la classifica finale di quelle che ho amato di più:

1 Altissia – Final Fantasy XV

Altissia

Senza ombra di dubbio Altissia merita il gradino più alto del podio. Già dall’immagine qui sopra, si può notare che la città risulta essere davvero molto particolare.

“O Altissia, Città sul mare, scintillante come una gemma tra le onde. E anche se la malvagità degli uomini dovrebbe spazzarti via da questa terra, brillerai nel mio cuore sempre più.”

Questo messaggio, presente nell’episodio dedicato a Ignis, viene trovato all’interno di una bottiglia, e a mio avviso racchiude ciò che questa città rappresenta.

La città di Altissia, presente all’interno di Final Fantasy XV, è ispirata alla nostra Venezia. I fattori che ricordano il capoluogo veneto sono molteplici; non solo perché viene definita la città sull’acqua, ma anche perché canali, ponti, e persino l’architettura degli edifici sono simili.

Ad esempio, la cattedrale della città è chiaramente modellata sulla Basilica di San Marco. Inoltre, vi è presente anche una location ispiratariva degli Schiavoni, che puoi ammirare nella foto seguente.

Final Fantasy XV

Gironzolare per Altissia è una gioia per gli occhi, così come andare in gondola o perlustrare i vari negozi alla ricerca di oggetti utili; senza dimenticare i punti di ristoro, con i vari chioschi e i dehors dove poter ingerire del buon cibo.

Per farti capire meglio cosa provai, eccoti qui sotto un video che ti mostra alcuni scorci di questa meravigliosa location:

2 Garden di Balamb – Final Fantasy VIII

Sul secondo gradino del podio mi sento costretto a mettere il Garden di Balamb, la scuola di formazione dei Seed di Final Fantasy VIII. Questa scelta ammetto che è sopratutto dettata dal cuore, anche se la qualità grafica era già ottima nonostante si parli di più di vent’anni fa.

garden di balamb

Questa location mi accende grandi emozioni ancora adesso. All’interno ci ho passato tantissime ore di gioco senza mai stufarmi. Il Garden di Balamb è piuttosto grande e dispersivo quando si comincia a giocare, ma nel giro di poco tempo mi innamorai al punto da imparare a girarlo tutto a memoria, e una volta entrato in testa non mi è più uscito da lì.

L’entrata presenta un cortile gigantesco dove mi fermavo spesso a giocare a carte con dei PNC, e una volta superato il cortile ti trovi nella hall principale dove è presente una mappa illustrativa del luogo.

Ovviamente sono presenti le aule per le lezioni, che si trovano al piano superiore insieme  alla presidenza. Al piano terra invece erano presenti un infermeria, la mensa, i dormitori, il garage, una biblioteca, un cortile e anche un centro di addestramento dove puoi andare ad allenarti contro svariati mostri.

Probabilmente se non hai mai giocato questo titolo non potrai mai capirmi, e anche vederlo non ti farà emozionare, ma ti assicuro che ai tempi era davvero una gioia per gli occhi. Ti lascio qui sotto un video per farti provare a capire quello che intendo:

3 Libertalia – Uncharted 4

Al terzo posto ho scelto una location di Uncharted 4. Scegliere quella più bella di questo videogioco non è stato facile, visto e considerato che sono davvero tanti i posti che mi hanno lasciato a bocca aperta.

La Villa Rossi, situata sulla costiera amalfitana, è un luogo fantastico, così come il cimitero situato in Scozia, dove ci si dirige alla ricerca della tomba di Henry Avery, ma anche molti altri. Nessuno di questi luoghi però, risulta essere completi come Libertalia.

Libertalia

La colonia pirata indipendente creata da Henry Avery risulta a mio avviso essere una perla sotto tutti i punti di vista. La città sparita nel nulla si trova nascosta dalle montagne, in mezzo alla foresta, ma non è tutto qui. Nate e Sam arrivano in quello che sembra un borgo commerciale dimenticato da tutti, e si accorgono immediatamente di aver trovato la famosa Libertalia.

Iniziando a girare per il borgo si fermano a bere in quello che sembra un vecchio saloon dallo stile oserei dire western, ma oltre quello sembra esserci poca roba. Entrambi cominciano a chiedersi dove sia il tesoro pirata tanto cercato, e il borgo così piccolo non li convince per niente. Così decidono di approfondire la ricerca, addentrandosi tra le macerie degli edifici, fino a giungere in una specie di cantina dove vi è quello che sembra un pozzo.

Osservandolo meglio, Nate decide di calarsi dentro, per vedere cosa c’è oltre la nebbia che si addensa al suo interno, e calandosi si rende conto che il pozzo risulta essere aperto e ci porta ad un mondo nascosto immenso.

Questo mondo nascosto, risulta essere un centro residenziale vastissimo e curato in ogni piccolo dettaglio. Un luogo che mi ha colpito in modo sconvolgente, ovviamente anche grazie anche alla componente narrativa, non certo un dettaglio di poco conto nelle produzioni di Naughty Dog.

Per farti assaporare meglio il luogo però, è necessario mostrartelo con un video, anche se piuttosto lungo, ma ti assicuro che ne vale decisamente la pena. Uncharted 4 per me, è uno dei migliori giochi mai visti e giocati.

4 Meridiana – Horizon Zero Dawn

“Meridiana è il centro del mondo. Alla fine vengono tutti qui.”

Questa affermazione, fatta da un Carja nobile all’interno del gioco, penso possa dare un idea dell’importanza di questa location all’interno di Horizon Zero Dawn.

Horizon Zero Dawn

Meridiana però, oltre ad essere un luogo importante, a mio avviso è anche molto affascinante. All’interno del gioco è nota anche come Città del Sole. Si tratta di una delle tre principali città umane del videogioco creato da Guerrilla Games.

E’ stata fondata dal primo Re Sole Araman, ed è situata in unarea desertica. La zona usata per la creazione di questa città immaginaria è quella che si trova in America, nel deserto dello Utah.

Meridiana è la capitale della tribù dei Carja, la tribù più avanzata e numerosa di Horizon Zero Dawn. E’ stata costruita sopra una roccia e presenta edifici molto alti e pieni di decorazioni.

Horizon Zero Dawn

Questa location si raggiunge tramite dei veri e propri ascensori che puoi ammirare nell’immagine sopra, e all’interno della città ci si può perdere all’interno di grandi mercati, pieni zeppi di bancarelle. Personalmente, Meridiana mi ricorda molto la città di Agrabah, usata nel famoso film Aladdin, creato da Disney.

5 Yharnam – Bloodborne

Bloodborne

In quinta ed ultima posizione troviamo Yharnam, una città gotica dalle origini antichissime. Si tratta della location madre di Bloodborne, un videogioco souls-like dark fantasy uscito nel 2015 in esclusiva per PlayStation 4.

Inizialmente ero molto indeciso tra questa e la città di Asgard di Assassin’s Creed: Valhalla, ma alla fine il mio lato oscuro dell’anima ha avuto il sopravvento. Yharnam è il luogo dove gravita attorno tutta la trama di Bloodborne e risulta essere un luogo decisamente tetro e cupo, ma che ha stimolato il mio lato dark di quando ero ragazzino.

Si tratta di una metropoli imponente e tentacolare, dall’architettura gotica e vittoriana. Essa ricorda le grandi città europee della fine del XIX secolo, come ad esempio Parigi e sopratutto Londra.

Yharnam è afflitta da un male che l’ha devastata, e che ha riempito le sue vie di bestie pericolose e cittadini in preda alla pazzia. Gli intrusi che provano ad entrare nella città, vengono perseguitati, e una volta catturati fanno una fine terribile, finendo al rogo.

Eccoti il trailer, giusto per farti entrare nel mood giusto:

Se volessi altre informazioni sulle varie location dei videogiochi, ti consiglio di visitare IVIPRO. Qui troverai tutto ciò che vuoi sui luoghi italiani che sono presenti all’interno dei videogiochi, o da cui hanno preso ispirazione.

Pubblicità

Fonte

Pubblicità

Cosa ne pensi tu delle location dei videogiochi? Quali sono le tue preferite? Fammelo sapere lasciando un commento qui sotto

0 0 voti
Voto
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Guarda tutti i commenti
Pubblicità
0
Mi piacerebbe sapere il tuo pensiero, per favore commenta.x
()
x

Condividi

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

LEggi altro