0
0

0

Unreal Engine 5 ci anticipa il futuro che ci aspetta quando giocheremo su consolle Next-gen

Grafica mozzafiato nella tech-demo di Unreal Engine 5 riprodotta per l'occasione su PlayStation 5. Il video mostra le potenzialità del nuovo motore grafico a supporto delle consolle next-gen.

unreal engine 5 playstation 5

iCrewPlay Consiglia

Da non perdere

Naviga tra i contenuti

Unreal Engine 5 ci fa fare un salto nel futuro che ci attende nel mondo del Gaming next generation mostrandoci in anteprima una demo intitolata Lumen in the Land of Nanite. Titolo non scelto a caso dato che Lumen e Nanite sono i nomi delle due nuove tecnologie create per il nuovo motore grafico Unreal Engine 5 delle quali possiamo avere dimostrazioni nel video presentato da Brian Karis, direttore tecnico della grafica di Epic Games, e da Jerome Platteaux, direttore artistico dei progetti speciali.

Unreal Engine 5 e le sue tecnologie Lumen e Nanite in tutta la loro bellezza su PlayStation 5

È sorprendente vedere cosa può fare Unreal Engine 5 con queste due nuove tecnologie in quando ad aspetti grafici: Lumen e Nanite. Lumen è il nome dato per la Dynamic Global Illumination che permette alla luce di rimbalzare instantaneamente sopra gli oggetti e le superfici togliendo ogni vincolo alla scena e rendendola più fluida e meno statica potendo spostare la luce e vedere come cambia nella scena istantaneamente. Nanite è il nome affibbiato alla tecnologia detta Truly Virtualized Geometry, tecnologia che consente di renderizzare quasi istantaneamente ogni poligono all’interno della scena anche quando sono presenti in grande quantità come dimostrato nel video strutturato per una definizione a 8K.

unreal engine 5 001
Scena in cui si vede la luce che si adatta agli oggetti

Audio migliorato e interazioni del personaggio con l’ambiente che lo circonda rese più realistiche

Oltre le due tecnologie principali sono state aggiunte molte altre migliorie all’interno di Unreal Engine 5 per far fronte alla necessità di rendere fluide e stabile la riproduzione di scene sempre più complesse e con miliardi di poligoni all’interno di esse. I movimenti dei personaggi sono stati resi più realistici e naturali aggiungendo interazioni con il mondo che li circonda come il semplice appoggiare una mano su una porta quando la si attraversa e grazie alla modifica dinamica del posizionamento del corpo del personaggio stesso. Anche l’audio ha subito un netto miglioramento avendo aggiunto la circonvoluzione del riverbero del suono con lo spazio circostante ed il risultato è strabiliante.

unreal engine 5 002
I colori e le luci con dettagli ultradefiniti

Dinamica dei fluidi e possibilità di importare modelli da Zbrush e altri programmi 3D senza scendere a compromessi con la grafica

Altri due aspetti molto importanti di questo nuovo motore grafico sono la possibilità di importare modelli di scena o qualsiasi altro oggetto si voglia senza rinunciare alla resa grafica dovendolo ottimizzare e riducendo i poligoni; la statua del video ha 33 milioni di poligoni e nella scena ne sono state inserite 500 per un totale di 16 miliardi di poligoni senza considerare il resto della scena. Anche la dinamica dei fluidi è stata ottimizzata in modo tale da reagire a sorgenti esterne, come un piede che l’attraversa o un sasso che cade nell’acqua, in modo molto realistico e naturale.

Unreal Engine 5 su PlayStation 5 si mostra molto potente e siamo solo all’inizio

Unreal Engine 5 ci ha dato prova di un grande potenziale con questa demo avviata su PlayStation 5 e sembra che le possibilità siano pressoché infinite per questo motore grafico e siamo solo all’inizio considerato che per l’anteprima del programma dovremmo aspettare l’inizio del 2021, mentre per l’uscita ufficiale ci sarà da attendere la fine dello stesso. Di fatto per supportare i giochi di Xbox Series X e PlayStation 5 ci sarà ancora Unreal Engine 4. Per maggiori informazioni e per rimanere costantemente aggiornati questo è il link al sito ufficiale di Unreal Engine.

Ti potrebbe interessare...
Aku Aku tatuaggio
I 6 tatuaggi più belli a tema videoludico
Avere un tatuaggio è una caratteristica ormai divenuta comune, ti basta pensare che uno studio condotto dall’Istituto Superiore di Sanità (ISS) sostiene che circa l’11,7…

0

Commenti

1295

Miei

0
0

Registrati!
in iCrewPlay diamo valore al tuo pensiero!




Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram

0