1
0

Ubisoft Forward: tutto quello che è stato e che sarà

Tutto quello che si è visto in Ubisoft Forward

Condividi su facebook
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

3 Articoli più letti

Sunday Movie Game – Assassin’s Creed – Puntata #3
Brawlhalla è disponibile per i dispositivi mobile
Robozarro – La recensione di un modesto passatempo
6
Naviga tra i contenuti

A causa del Covid-19 l’E3 di Los Angeles non ha avuto luogo e Ubisoft si è ritagliata il suo spazio personale con un attesissimo evento digitale: Ubisoft Forward. Diciamolo, a parte per l’indubbia qualità del materiale presentato, molta gente ha assistito all’evento nel tentativo di accaparrarsi una copia gratuita di Watch Dogs 2: Ubisoft aveva infatti promesso che sarebbe bastato conettersi al proprio account Uplay per ricevere il titolo per pc a costo zero, oltre ad altre numerose ricompense.

Come purtroppo accade in questi casi però, tutto salta in aria e, a causa del sovraccarico dei server, non è più possibile eseguire l’accesso. Per un momento le speranze crollano, ma alla fine, forse temendo un linciaggio di massa, l’azienda annuncia di voler donare tutti i contenuti promessi, anche a coloro che non sono riusciti ad effettuare il login. Forse era già tutto previsto? Ubisoft con questa manovra commerciale ha comunque vinto a mani basse, guadagnando un numero non indifferente di utenti Uplay e di visualizzazioni.

Ma veniamo all’evento vero e proprio. Il countdown finisce e si parte direttamente con delle partite all’adrenalinico Trackmania. Tutto questo serve per ingannare l’attesa mentre si aspetta l’inizio dello show vero e proprio. Intanto a schermo passano dei codici di attivazione per riscattare diversi giochi tra cui Assassin’s Creed Odyssey, Far Cry New Dawn e Tom Clancy’s The Division 2. E’ ovvio che io non sia riuscito ad attivare nulla. Dopo una serie di interminabili di salti e costruzioni via editor, la parentesi motorizzata si chiude.

Ed è così che si palesano Moustapha N Dome e Catherine Ashley Dumont che ci presentano interessanti aggiornamenti sul flashosissimo Just Dance 2020, ci introducono al programma di collaborazione tra Ubisoft e gli sviluppatori indie, che ha portato a risultati come Curious Expedition 2 e Spiritfarer, ci presentano la nuova serie per Apple Tv dedicata al mondo degli sviluppatori di videogiochi, Mythic Quest: Raven’s Banquet, ci gasano con i nuovi entusiasmanti veicoli previsti per The Crew 2 e ci lasciano sconcertati con momenti di gioco del bizzarro Surgeon Simulator 2.

Forse più bizzarro ancora però è l’intero servizio destinato a sottolineare come in Tom Clancy’s The Division 2 sia presente un’inquietante popolazione di paperelle di gomma e orsetti di peluche, caratterizzati da un background non indifferente. C’è stato poi un momento di discreta follia dedicato a Trials Rising. E’ stato infine interessante vedere l’arrivo dei compagni controllati dall’ I.A. in Ghost Recon Breakpoint.

Il vero spettacolo

La parola a questo punto passa a Neelam Kumar e si entra nel vivo dell’Ubisoft Forward. Innanzitutto si parte da Watch Dogs Legion. Un video mostra uno stiloso inseguimento tra le strade della nuova Londra. Come già si sapeva da parecchio tempo l’open world di Ubisoft sarà concettualmente molto vasto, permettendo di reclutare praticamente qualsiasi cittadino per farlo combattere per la causa comune di liberazione e cambiamento, ognuno però secondo il proprio stile e la propria natura.

Grande cura è stata riposta nella realizzazione di un mondo di gioco credibile e ricco di dettagli ed è lo stesso Phil Spencer a ricordare come il titolo sia integrato con Xbox Smart Delivery, offrendo su Xbox Series X la miglior grafica possibile con tanto di supporto al Ray Tracing. L’ appuntamento è per il 29 ottobre 2020.

Molto interessante in ambito mobile l’arrivo di Brawlhalla, Might & Magic Era of Chaos e Tom Clancy’s Elite Squad, in cui ha fatto la sua apparizione anche Sam Fisher in veste di Splinter Cell. Ovviamente è stato celebrato Rainbow Six Siege che ha rotto il tetto di 60 milioni di giocatori e che, godendo di ottima salute, promette sempre più contenuti.

Si è visto un approfondimento su Hyper Scape, il nuovissimo Battle Royale di Ubisoft. Una società futura devastata trova la sua via di fuga in una realtà virtuale dove essere campioni in “Corsa alla corona” ti dà la possibilità di essere qualcuno. Hyper Scape nasconde però anche degli oscuri segreti. Ubisoft, unitasi da poco al grande calderone dei Battle Royale, presenta un titolo frenetico dove si passa in pochi istanti dalle strade ai tetti e dove l’ambientazione si dissolve a poco a poco restringendo il raggio d’azione dei giocatori.

E viene infine il momento più atteso di Ubisoft Forward: Assassin’s Creed Valhalla. Gli sviluppatori si sono immedesimati a fondo nella vita dei vichinghi andando a scoprire lati nascosti di questo popolo, tanto da portarli a raffigurarli in maniera sostanzialmente differente rispetto all’ ideale comune.

Il nostro protagonista potrà essere sia uomo che donna. Il sistema di combattimento è stato completamente rivisitato, per permettere di assaporare a fondo la brutalità delle lotte vichinghe. Si trattava però di un popolo versatile, perciò sarai in grado di adottare tattiche di tutti i tipi, dal combattimento a testa alta fino a sotterfugi decisamente più stealth.

Ci saranno momenti di esplorazione ariosa ed epica, a piedi o a bordo delle tipiche imbarcazioni del popolo vichingo, saranno presenti momenti crudi, ma anche intermezzi di pace e sincera festosità. Bisogna aspettare il 17 novembre. Da quello che si è potuto vedere però c’è ancora del lavoro da fare perchè, in più di un caso durante i gameplay, non ho potuto fare a meno di notare fenomeni di tearing, rallentamenti e glitch. Ubisoft hai ancora qualche mese a disposizione, non deluderci!

E’ arrivato proprio a chiusura di Ubisoft Forward il lungo trailer cinematografico di Far Cry 6 che ci presenta un Giancarlo Esposito digitale tamarrissimo, intento a spiegare a suo figlio, in modo giustamente estremo, come gestire il suo futuro ruolo da dittatore oppressore in una terra infelice e sconvolta, che tanto ricorda una tipica repubblica delle banane. Che sia arrivato il momento per Ubisoft di proporre un’alternativa seria alla caciara di Just Cause? Lo sapremo il 18 febbraio 2021. Intanto da questo Ubisoft Forward è tutto!

 

Ti potrebbe interessare....

0

Commenti

1235

Miei

1
0

Registrati!
in iCrewPlay diamo valore al tuo pensiero!