The Wanderer: Frankentein’s Creature, il riadattamento moderno dell’opera di Mary Shelley

Quando il videogioco incontra l'arte: alla scoperta dell'ultimo lavoro dell'indipendente La Belle Games

Sarà il 31 ottobre la data di uscita dell’intrigante avventura grafica nata dalla collaborazione tra la software house indipendente La Belle Games e il canale culturale ARTE. Stiamo parlando di The Wanderer: Frankenstein’s Creature, che lascia al giocatore una libera reinterpretazione del riadattamento in chiave videoludica del celebre universo creato da Mary Shelley. Il gioco verrà rilasciato su Steam per Windows PC e Mac e arriverà sulle piattaforme mobili a novembre. E’ prevista invece per i primi mesi del 2020 la versione per Nintendo Switch.

I giocatori saranno invitati a scoprire il lato più inedito e fragile della creatura “figlia” di Frankenstein, guidando il suo spirito vergine in una continua ricerca delle sue origini attraversando appieno l’umana condizione fatta talvolta di soddisfazione e gioia, altre di dolore e frustrazione. In un’ Europa completamente ricostruita in scenari dipinti a mano, frutto di un lavoro durato tre anni, la trama dell’avventura si snoderà in diversi filoni a seconda delle scelte compiute dal giocatore. La qualità artistica di questo titolo è spinta ancor più in alto grazie alla scelta dei colori predominanti e dall’ispirata colonna sonora, che tenderanno ad evidenziare ancor di più il valore emozionale che l’opera vuol trasmettere all’utente.

Cédric Bache, produttore a La Belle Games, conferma la volontà di aver voluto dare una forte impronta empatica a “The Wanderer: Frankenstein’s Creature” paragonando ogni livello ad un quadro in evoluzione ispirato all’epoca romantica.

0

Commenti

965

Miei

0
0

0
0

La tua opinione conta!