The Last of Us Parte 2, The Last of Us Parte II, The Last of Us 2 Finale, Spiegazione The Last of Us Part 2, Trailer The Last of Us 2

The Last of Us Parte 2, il co-director spiega l’origine del nome dei Re dei Ratti

Kurt Margenau ha parlato della mostruosità affrontata dai giocatori nel corso di questo secondo capitolo

Pubblicità

Una grafica cinematografica, di coinvolgimento, un’attenzione maniacale a ogni singolo dettaglio fanno di The Last of Us Part II un vero e proprio capolavoro. Non potrai evitare di piangere, ridere, emozionarti.

The Last of Us Part II

Sei un grande appassionato di videogames? Hai sempre sognato di condividere le tue conoscenze e le tue opinioni con un vasto pubblico? Se la risposta è sì, perché non provare a diventare redattore di iCrewPlay.com?

The Last of Us Parte 2 è sicuramente uno dei videogiochi più attesi di sempre: la nuova avventura di Ellie e Joel è stata ultimata con non poche controversie a causa di rimandi e spoiler apparsi sulla rete che hanno scaturito un ciclone mediatico attorno all’immagine di Naughty Dog.

Nonostante la critica sia d’accordo sulla qualità del titolo (sul nostro sito puoi trovare la recensione) il gioco ha subito del review bombing da parte di una moltitudine d’utenza: possiamo tranquillamente dire che, anche a distanza di mesi dalla data di lancio, The Last of Us Parte II continui a far parlare di sé.

The Last of Us Parte 2 il co-director spiega l’origine del nome del Re dei Ratti

A un anno e mezzo dall’uscita del gioco, la mania per questo titolo sembrerebbe non conoscere fine: di recente abbiamo avuto modo di visionare la prima foto ufficiale della serie tv di The Last of Us, e inoltre Naughty Dog ha affermato di essere a lavoro su Factions, ovvero il comparto multiplayer del gioco.

Recentemente, il co-director del gioco Kurt Margenau ha rivelato un retroscena interessante riguardante il Re dei Ratti, la razza d’infetto affrontata soltanto una volta nel corso di tutto il gioco. Infatti, molti fan avrebbero preferito che gli fosse stato dato un nome più iconico, proprio per simboleggiare l’importanza che questa battaglia ha all’interno del titolo di Naughty Dog.

Margenau ha svelato che in realtà il Re dei Ratti non si sarebbe dovuto chiamare così, e che quel nome è stato scelto soltanto per dare una collocazione al modello poligonale in fase di sviluppo di The Last of Us Parte 2. Successivamente, il team si è trovato a dare un nome alla mostruosità infetta proprio per catalogarlo nel menù relativo ai modelli di gioco.

“La cosa divertente è che non abbiamo mai avuto intenzione di chiamarlo il Re dei Ratti. Quello era il nostro nome interno per definire il modello poiché avevamo scelto di non dargli un nome ufficiale.

Siamo quasi riusciti a non nominarlo affatto (non viene mai menzionato con alcun nome nel gioco) fino a quando non abbiamo dovuto inserire un’etichetta nel Visualizzatore Modelli che è stato aggiunto in una patch. Abbiamo deciso di chiamarlo Re dei Ratti.”

The Last of Us Parte 2 è disponibile dal 19 giugno 2020 in esclusiva su PlayStation 4 e in retrocompatibilità su PlayStation 5.

Pubblicità
Pubblicità

Cosa ne pensi di The Last of Us Parte 2? Avresti gradito un nome diverso per il Re dei Ratti?

0 0 voti
Voto
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Guarda tutti i commenti
Pubblicità
0
Mi piacerebbe sapere il tuo pensiero, per favore commenta.x
()
x

Condividi

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

LEggi altro