0
0

The Fighters Legacy #20 – Luce e Ombra in Guilty Gear XX

Storia, mosse, tattiche e curiosità di Millia Rage e Zat... ehm... Eddie nel terzo gioco della saga

0
0

iCrewPlay Consiglia

Da non perdere

Naviga tra i contenuti

Bentornato su The Fighters Legacy! Continuiamo a vedere l’enorme cast di Guilty Gear XX. Settimana scorsa abbiamo parlato di due strane figure capaci di viaggiare nel tempo, volontariamente o meno, e più connesse di quanto potresti pensare. In attesa di scoprire la verità su di loro, proseguiamo nel nostro viaggio ed iniziamo a parlare dei membri della Gilda degli Assassini. Non potevamo non iniziare, ovviamente, con Millia e Zat… ehm… Eddie!

Prima di iniziare, però, ricordo la nostra piccola leggenda per quanto riguarda i simboli che saranno usati nelle movelist. I comandi direzionali saranno trascritti, come da tradizione, usando i numeri del tastierino numerico del pc. Se trovi quindi scritto 236, si intende che devi premere il tuo joystick verso il basso, poi in diagonale tra basso e avanti e infine avanti. Un altro esempio, 462 indica che devi premere indietro, avanti e infine giù. I comandi direzionali sono sempre intesi con il proprio personaggio a sinistra e vanno quindi inseriti all’opposto se giochiamo a destra.

Per quanto riguarda gli altri tasti e comandi speciali:
P -> Pugno, il tasto quadrato di default
K -> Calcio, il tasto x di default
S -> Slash, il tasto triangolo di default
HS -> Heavy Slash, il tasto tondo di default
D -> Dust, il tasto R1 di default
Taunt -> il tasto R2 di default
Respect -> 6R2 di default
QCF -> Quarter Circle Forward, ovvero 236
HCF -> Half-Circle Forward, ovvero 41236
DP -> Dragon Punch, ovvero 623
QCB -> Quarter Circle Back, ovvero 214
HCB -> Half-Circle Back, ovvero 63214
RDP -> Reverse Dragon Punch, ovvero 421
+ -> i tasti vanno premuti insieme
() -> un comando tra parentesi va tenuto premuto per una frazione di secondo perché funzioni
r -> una piccola r dopo il tasto indica che questo può essere premuto più volte per aumentare i colpi
any -> indica un qualsiasi input direzionale
/ -> questo simbolo indica che il comando può essere eseguito sia con un tasto che con l’altro

Millia Rage

Vecchia Scheda

Età: circa 25
Razza e genere: Donna umana
Altezza: 169 cm Peso: 48 kg
Gruppo Sanguigno: B Occhi: Azzurri
Nazionalità: Russia
Compleanno: sconosciuto
Hobby: giocare con i gatti
Apprezza: il suo onore, castità
Disprezza: Zato, perdere i capelli in battaglia
Occupazione: fuggitiva
Arma: i suoi lunghi capelli biondi
Musica: Writhe in Pain II / Existence (vs Eddie, Venom e Slayer) / Still in the Dark (Ex vs Ex Eddie)

In Guilty Gear XX scopriamo che Millia è riuscita a sconfiggere Zato-1 in Guilty Gear X e che questi è morto per le ferite riportate, ma anche che la bestia Eddie ha preso possesso del corpo e ha continuato a portare caos e distruzione. Informata da I-No e sentendosi in parte responsabile degli eventi, Millia si mette sulle tracce della creatura per fermarla una volta per tutte. Nonostante due finale su tre la vedano infine raggiungere il proprio scopo, Guilty Gear XX Accent Core Plus prende come canonico l’unico dove questo non avviene, ovvero quello dove Millia viene fermata da Slayer che le rivela che i suoi capelli sono della stessa natura di Eddie e che anche loro prenderanno il controllo del suo corpo un giorno.

Guilty Gear XX Millia 01

-Movelist-

Sr / QCBS -> Lust Shaker: una serie infinita di rapidi attacchi a corta distanza con i capelli.
(salto) QCFK -> Kousoku Rakka / Sudden Descent: Millia viene circondata da alcuni luci mentre scende rapidamente in diagonale verso il terreno.
QCFS/HS -> Tandem Top: Millia ruota i capelli intorno a sé generando un anello di energia verde. La variante in HS appare leggermente più tardi e rimane una frazione di secondo in più mentre Millia può muoversi.
(salto) QCFP -> Bad Moon: Millia si circonda con i capelli, che prendono l’aspetto di uno spicchio lunare, e rotea diagonalmente verso il basso.
QCBK -> Zenten / Forward Roll: Millia rotola lungo il terreno e può attraversare persino lo spazio occupato dall’avversario.
QCBP -> Iron Saber: Millia forma uno spadone con i suoi capelli e lo cavalca lungo il terreno per andare a colpire le gambe dell’avversario.
QCBHS -> Secret Garden: Millia spalanca le braccia e guarda verso l’alto. Un secondo dopo sopra di lei appare una sfera di energia blu che si muove in orizzontale per poi scomparire. Mentre si evoca Secret Garden si può premere HS con una serie qualsiasi di direzioni per decidere come si muoverà la sfera una volta apparsa.
(salto) QCBS -> Silent Force: Millia lancia un pugnale dorato fatto di capelli in diagonale verso il basso. E’ un proiettile velocissimo. Il pugnale si pianta sul terreno e Millia non può più usare questa mossa finché non lo raccoglie.
Overdrive: QCBHCFHS -> Winger: Millia si inginocchia generando due ali angeliche fatte di capelli. Spicca quindi il volo per poi ripiovere diagonalmente a terra.
Overdrive: QCFQCFS -> Emerald Rain: Millia evoca tre grossi dischi di energia luminosa che scaglia poi verso l’avversario uno alla volta.
Instant Kill: QCFQCFHS -> Iron Maiden: Millia intrappola l’avversario in una colonna di capelli affilati come rasoi per poi dargli il colpo di grazia chiudendolo in una X formata da due grosse trecce.
EX Mode
In versione X Millia perde la possibilità di eseguire Tandem Top e l’overdrive Winger normale. Inoltre Lust Shaker può essere eseguito solo con QCBS mentre Secret Garden può essere eseguito anche in salto.
QCFS/HS -> Pretty Maze: Questa mossa è praticamente identica a Tandem Top e cambia giusto l’animazione di Millia. Inoltre la mossa può essere usata anche a mezz’aria, ma di base funziona sempre allo stesso modo.
Overdrive: QCBHCFHS -> Winger (Ascent): Millia si inginocchia generando due ali angeliche fatte di capelli e ascende verso l’alto in un vortice di energia. Praticamente è la prima parte del normale Winger. Può essere seguito da HCBHS per eseguire Winger (Descent).
Overdrive: (salto)QCBHCFHS -> Winger (Descent): Millia genera a mezz’aria due ali angeliche fatte di capelli per scagliarsi diagonalmente verso il basso. Praticamente è la seconda parte del normale Winger.
Gold Mode
In versione Gold Millia è nove (NOVE) volte più veloce del normale e Silent Force ritorna automaticamente a lei dopo 5 secondi.

-Tattiche-

Millia è praticamente identica alla sua versione di Guilty Gear X. Continua a essere un personaggio molto facile da utilizzare e, di contro, anche molto facile da prevedere. Si basa tutto su velocità e combo e molte sue mosse sono atte a disorientare l’avversario e a muoversi velocemente sullo stage. Silent Force non è un’aggiunta così significativa al suo arsenale, siamo onesti. L’unica modifica davvero interessante è che Lust Shaker è più facile da eseguire e concatenare visto che ottiene anche un comando normale ed uno non deve più impazzire a premere in modo forsennato il tasto S. Seriamente, però… non è cambiato nulla dal precedente gioco.

La storia di Millia non è difficile ed è sicuramente una delle più semplici del gioco. Il primo incontro significativo è quello contro Slayer e lo capirai facilmente visto che questi è immune agli attacchi normali. Sconfiggendolo normalmente otterrai il finale 1 mentre se userai una Instant Kill, proseguirai e andrai contro Eddie per il finale 2. Quest’ultimo ha 3/8 di vita, ma è in versione gold. Tuttavia considerando che Millia rigenera la propria vita e ha tension carica al massimo dall’inizio, sarà comunque una passeggiata. Se cerchi il finale 3, dovrai prima di tutto aver ottenuto il finale 1 di Sol. Fatto questo, dovrai sconfiggere Jam usando l’Instant Kill. Anche in questo nuovo percorso ti troverai contro Eddie con uno sputo di vita e senza poteri Gold. Tuttavia l’ultimo nemico non è lui, ma I-No in versione boss! Questo si che sarà uno scontro ostico. Fai attenzione a Megalomania e cerca di imparare il pattern di attacco di I-No perché questa ha gli stessi punti di forza di Millia e la batte praticamente in tutto. Una buona strategia è cercare di connettere la propria Instant Kill per chiudere subito l’incontro.

Guilty Gear XX Millia 02

-Curiosità-

Nella modalità storia di Milla di Guilty Gear XX per la prima volta si accenna alle origini delle Bestie Proibite come entità generate dai Gear tramite rituali magici non ben precisati.

Eddie

Vecchia Scheda

Età: sconosciuta
Razza e genere: Bestia Proibita
Altezza: 181 cm Peso: 68 kg
Gruppo Sanguigno: A Occhi: Rossi
Nazionalità: Nessuna
Compleanno: Nessuno
Hobby: Nessuno
Apprezza: Gli individui forti
Disprezza: Coloro che si oppongono alla sua sopravvivenza
Occupazione: parassita
Arma: la sua ombra
Musica: Feel a Fear / Existence (vs Millia, Venom e Slayer) / Still in the Dark (Ex vs Ex Millia)

Sembra strano scriverlo, ma Eddie non è Zato-1. Se ricordi, infatti, l’assassino già in Guilty Gear X stava avendo problemi a controllare la propria Bestia Proibita. Sconfitto e umiliato da Millia, Zato-1 muore per le ferite ricevute, ma Eddie prende possesso del corpo. Il motivo è presto detto, senza un ospite sano la Bestia Proibita è destinata a morire lentamente mentre il corpo si decompone. Eddie in Guilty Gear XX è alla ricerca di un nuovo ospite da possedere come un vero e proprio parassita e verrà presto preso in consegna da I-No che lo ingannerà e lo userà come arma da scagliare contro determinati individui “fastidiosi.” In uno dei finali prenderà possesso di Slayer, solo per essere distrutto da I-No che sfrutterà la sua debolezza alla luce solare. In un altro si rivolterà contro la stessa I-No mentre in un terzo si scontrerà con Venom e, dopo averlo sconfitto e deriso, volerà via definendolo inadatto come ospite. Quest’ultimo è probabilmente quello canonico anche se, visto quanto succede nella storia di altri personaggi, è comunque certo che I-No arrivi a sfruttare Eddie per i propri propositi ad un certo punto degli eventi.

Guilty Gear XX Eddie 01

-Movelist-

22S/HS -> Invite Hell: Eddie crea una trivella d’ombra. Il tasto scelto determina la distanza a cui appare.
QCBX -> Break The Law: Eddie si immerge nella sua ombra e ci rimane fintanto che si tiene premuto K. Può muoversi in avanti ed indietro.
QCFP/K/S/HS -> Eddie Shoukan / Summon Eddie: Eddie evoca un simulacro ai suoi piedi che esegue un attacco. Il tipo di attacco dipende dal tasto usato. Con la P Eddie colpisce con il becco (Shou Kougeki / Small Attack). Con la K si trasforma in una sega rotante e si muove orizzontalmente lungo il terreno (Idou Kougeki / Moving Attack). Con la S artiglia lo spazio in aria sopra di sé (Taikuu Kougeki / Anti-air Attack). Con HS si trasforma in una mina che dopo alcuni secondi rilascia una gigante trivella (Drill Special). Con D si trasforma in una specie di squalo e salta diagonalmente in avanti (Chuudanwaza / Mid-level Attack). Il simulacro non scompare fino a che non si esaurisce l’apposita barra sotto quella Burst, Eddie viene colpito (anche se para) o non usa Drill Special. Nel periodo in cui il simulacro è in campo, premendo un tasto questi rieseguirà l’attacco corrispondente consumando più velocemente la propria barra.
QCBS -> Drunkard Shade: Eddie crea uno scudo d’ombra davanti a sé che ferisce un avversario che attacca e riflette i proiettili.
DPS -> Damned Fang: Eddie afferra l’avversario e lo chiude in una bolla d’ombra per poi infilzarla con il braccio e farla esplodere.
(salto) HCFS -> Shadow Gallery: Eddie scompare, per poi rispuntare dall’ombra sul terreno in forma di squalo. Si muove in verticale verso l’alto per poi formare a mezz’aria una tagliola con le braccia e chiuderci l’avversario.
Overdrive: (salto) QCFQCFS -> Executor: Eddie si trasforma in una spada e rotea a mezz’aria per poi muoversi orizzontalmente e piantarsi all’orlo dello schermo opposto.
Overdrive: HCB6HS -> Amorphous: Eddie evoca una gigantesca creatura d’ombra che emerge dal terreno davanti a lui scagliando l’avversario in aria.
Overdrive: (Summon Eddie) HCB6S -> Megalith Head: Questa mossa può essere usata solo se un simulacro è in campo. Il simulacro si trasforma in una gigantesca testa mostruosa che scaglia in aria l’avversario. Successivamente scompare subito.
Instant Kill: QCFQCFHS -> Black in Mind: Eddie afferra l’avversario. Davanti ai due appare il volto di una bella donna che improvvisamente si disgrega fino a diventare un teschio ghignante.
EX Mode
In versione EX Eddie perde Break the Law e Amorphous, ma può usare Invite Hell anche a mezz’aria. Inoltre Megalith Head funziona in modo diverso. Può essere utilizzato anche se non c’é nessun simulacro e si può premere un tasto qualsiasi subito dopo il comando. A questo punto apparirà un simulacro che eseguirà un attacco per poi trasformarsi in Megalith Head. Se non si preme nessun tasto, questa appare sul posto di Eddie.
(Summon Eddie) QCBP/K -> Ten’i: Il simulacro ed Eddie si scambiano di posizione (di base trasformandosi l’uno nell’altro). La versione in K è una finta ed in realtà entrambi restano al proprio posto.
Overdrive: HCB6HS -> Dark Sentinel: Questa è praticamente l’overdrive che Zato-1 aveva nel primo Guilty Gear. Eddie si trasforma in una grossa creatura mostruosa fatta d’ombra e si scaglia in avanti.
Gold Mode
In versione Gold, la barra del simulacro non si esaurisce MAI e Drill Special si attiva più velocemente.

-Tattiche-

Anche Zat… ehm… Eddie, come Millia, cambia ben poco da Guilty Gear X. Shadow Gallery è sicuramente più utile di Silent Force, ma richiede comunque una buona dose di predict per andare a segno con efficacia. La vera novità è il fatto che ora il simulacro di Eddie ha una barra visibile che ci permette di capire quanto ci manca alla sua sparizione e quanto consuma ogni tasto. Questo ci permette di organizzare meglio il proprio assalto. Inoltre Chuudanwaza è un buon attacco per ridurre le distanze tra il simulacro e l’avversario per poi magari usare un Megalith Head. In realtà ho sempre trovato più interessante e innovativa la versione EX di Eddie rispetto a quella standard, ma le due alla fine si basano sulla stessa tattica: zonare l’avversario fino a che questi non muore.

Anche la storia di Eddie non è molto difficile. L’unico vero ostacolo è il fatto che, più andrai avanti, più sarà bassa la vita di Eddie all’inizio di ogni incontro. Questo vuol dire che in ognuno degli scontri finali avrai praticamente uno sputo di vita e basterà una buona combo per uccidere Eddie. Fortunatamente questi, però, non ha nessun avversario davvero ostico. Il primo incontro decisivo è proprio il primo, contro Faust, se ci metterai più di 30 secondi andrai contro I-No altrimenti proseguirai contro Ky. In questo secondo caso, alla fine, affronterai Venom per il finale 2 e Eddie sarà addirittura avvelenato (!!!). Se invece sconfiggerai I-No normalmente, l’ultimo avversario sarà Slayer e Eddie sarà pure in versione Gold! Ottenere il finale 1 sarà una passeggiata. Infine, se avrai il finale 2 di I-No, potrai usare un’Instant Kill per sconfiggere questa e affrontare una seconda volta lei come ultimo avversario per il finale 3. Fortunatamente, nonostante la musica e lo stage, I-No non sarà in versione boss, ma occhio che Eddie avrà davvero poca vita in questo incontro.

Guilty Gear XX Eddie 02

-Curiosità-

Una cosa che mi era sfuggita nei precedenti articoli. Il nome di Eddie è anche un riferimento a Eddie Brock, il primo ospite a cui si è legato l’anti-eroe Marvel Venom. Questo è un parassita che appare come una grossa melma nera… molto simile a come appare Eddie in Guilty Gear.

Nella storia di Eddie si scopre che le Bestie Proibite sono state create appositamente come armi anti-gear e quest’ultimi le percepiscono automaticamente quando sono vicine.

Ti potrebbe interessare...

0

Commenti

1209

Miei

0
0

Registrati!
in iCrewPlay diamo valore al tuo pensiero!




Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram

0