Surface Rush: la recensione per Xbox

Guida i Pumpum alla salvezza

Sviluppato da DrimTiGames e pubblicato da JanduSoft, Surface Rush è un divertente gioco arcade che metterà alla prova le tue abilità. Il concept è intrigante, il gameplay immediato e i livelli sono molto colorati. Noi abbiamo sfidato gli abissi sulla nostra Xbox…sei pronto a sprofondare con noi? Se sì, fai il pieno d’ossigeno e affrontiamo la recensione!

Surface Rush: conosciamo i Pumpum

I protagonisti di Surface Rush sono i Pumpum, una specie aliena sferica, buffa e simpatica. Il nostro scopo sarà guidare il Pumpum di turno nelle profondità degli abissi, facendolo rimbalzare contro le pareti e cercando di farli arrivare al traguardo sano e salvo. Lo scopo finale? Raggiungere la superficie! Ti anticipo che ci sono diversi modi per far crepare il povero Pumpum ma questo lo scopriremo tra poco. La trama di Surface Rush non è memorabile ed è semplicemente accessoria. Il titolo di DrimTiGames punta tutto sul gameplay e lo fa anche discretamente bene.

Surface Rush: la recensione per Xbox 1

Gameplay: rimbalza che ti passa

Saremo onesti, Surface Rush sembra un videogioco mobile in tutto e per tutto e sarebbe perfetto su schermo e comandi touch (infatti esiste anche la versione mobile e per Nintendo Switch). Lo scopo principale è infatti indirizzare il nostro Pumpum sparandolo (letteralmente) contro le pareti, facendolo rimbalzare di muro in muro fino al traguardo, o alla morte!

Inoltre, potremo intervenire anche durante la traiettoria, fermando il Pumpum e correggendo la traiettoria. Si può perfino farlo ritornare indietro! Su console questo inizialmente può risultare meno pratico ma dopo un paio di livelli non ci farai più caso. Il procedimento è il seguente: si va sul Pumpum, lo si clicca e poi si studia la traiettoria dove spararlo attraverso una pratica freccia gestibile tramite analogico.

Lo scopo di ogni livello è stato già detto: far raggiungere al nostro Pumpum l’agognato traguardo di fine livello. Per farlo, oltre a rimbalzare sulle pareti, dovremo evitare le trappole e tenere sempre d’occhio l’ossigeno. Il Pumpum, infatti, perderà ossigeno man mano che s’inabissa e starà a noi cercare il percorso più rapido… o in alternativa, localizzare le bolle d’ossigeno utili per prendere una boccata “d’aria”. Insomma, i livelli sono pieni di possibilità e la frustrazione non è mai invadente, anzi. Discorso diverso per la monotonia in quanto il gioco richiede di fare fondamentalmente sempre le stesse cose.

Surface Rush: la recensione per Xbox 2

Ancora una volta, Surface Rush ci sembra pensato per il mobile grazie a una durata media dei livelli decisamente breve e quindi perfetti per partite “mordi e fuggi”, magari in viaggio o in una pausa. In tutto parliamo di oltre 130 livelli che garantiscono una longevità di tutto rispetto, soprattutto se deciderai di conquistare ogni stelle. Per ogni livello completato, infatti, sarai valutato e potrai ottenere fino a un massimo di tre stelle. Riuscirai a conquistarle tutte? Inoltre, nel livello ci sono anche delle monete, spendibili in una sorta di store e utili per sbloccare elementi estetici (dai costumi ai colori) del proprio Pumpum.

Per aumentare ulteriormente la longevità e mettere ancor di più alla prova le tue abilità, Surface Rush ha ben quattro modalità: classica, un colpo, precisione e timer. La modalità classica è la principale con difficoltà crescente e tutte le regole base del gioco (inclusa la possibilità d’intervenire sulla traiettoria del Pumpum a tiro effettuato.

La modalità “un colpo”, come prevedibile, è interamente incentrata su un unico lancio, quindi dovrai studiare subito la traiettoria, prevedendo i rimbalzi e cercando di far arrivare il piccolo alieno sano e salvo fino alla bolla conclusiva.

La modalità di precisione, invece, è come la classica ma il numero di tiri/interventi a tua disposizione è limitato. Se finisci i tiri e il Pumpum non raggiunge il traguardo… hai perso. Infine la modalità timer. Come le gare a tempo di CTR Crash, anche qui avrai un timer a scandire il tuo successo. Inoltre, lungo il tragitto avrai modo di raccogliere dei piccoli orologi per ricaricare il tempo.

Surface Rush: la recensione per Xbox 3

Grafica e sonoro

Graficamente parlando, Surface Rush non si discosta da molti competitor (ancora una volta, soprattutto mobile), presentando una grafica colorata, accesa e dalle tonalità che richiamano gli abissi – location principale di tutta la produzione. La grafica funziona bene per la tipologia di gioco e anche se non spicca per originalità, è comunque gradevole e soprattutto funzionale al gameplay. Anche il sonoro esegue il suo compito in modo gradevole, mai invasivo e offrendo anche tracce accattivanti.

Scheda confidenziale su Speciale

Surface Rush ci mette nei panni dei Pumpum una razza aliena sferica e pucciosa che deve scappare dagli abissi. Riuscirai a salvarli tutti?

Cosa mi piace

Cosa non mi piace

Surface Race per Xbox propone 34 obiettivi per un totale di 1000G la cui difficoltà è abbastanza accessibile. I compiti richiesti sono vari e vanno dal superare i livelli all’eseguire determinate azioni. 

Grafica

70

Impatto

70

Longevità

70

Sonoro

70

Surface Rush è un buon gioco arcade, con delle regole semplici da padroneggiare e con un buon numero di livelli da affrontare. Il tasso di sfida non è elevatissimo ma per conquistare il punteggio massimo, si dovrà faticare un po’. Certo, sembra un gioco mobile e su console fissa perde molto del suo appeal. I comandi stessi sono ovviamente creati per una modalità touch ma il risultato finale è comunque un buon gioco, consigliato soprattutto agli amanti del genere. 

VOTO COMPLESSIVO

7

0 0 voti
Voto
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Guarda tutti i commenti
0
Cosa ne pensi? clicca qui e commenta!x
()
x
Condividi su facebook
CONDIVIDI