Cover di Silent Hill

Silent Hill: i commenti del CEO di Bloober Team sembrano suggerire dei reboot

Silent Hill potrebbe avere addirittura due reboot, uno dei quali affidato alla software house polacca Bloober Team, reduce dal successo riscontrato con The Medium, questo ci suggeriscono le parole del CEO Pitor Babieno

Le recenti dichiarazioni di Pitor Babieno, CEO di Bloober Team (The Medium), rilasciate pochi giorni fa in un’intervista, hanno dato adito speculazioni, teorie e ipotesi molto affascinanti, che in particolare riguardano un titolo che conosci molto bene, o che almeno hai sentito nominare.

Sto parlando di Silent Hill, che addirittura potrebbe avere non uno, ma ben due reboot, uno dei quali sviluppato proprio dalla software house polacca.

bloober team Silent Hill?

Il report molto dettagliato fatto da VGC, sembrerebbe suggerire che Konami abbia dato via libera a due diversi studi per due diversi progetti, legati entrambi all’horror dei nostri cuori. Uno di questi progetti sarebbe stato affidato ad uno studio giapponese mentre l’altro a Bloober Team, reduce da un discreto successo con il loro The Medium, che proprio a Silent Hill ha fortemente strizzato l’occhio.

Silent Hill? Le parole di Babieno ti faranno ben sperare!

Il CEO polacco nella sua intervista ha affermato che:

Abbiamo lavorato per più di un anno su un altro progetto di gioco, un’altra IP horror, e lo stiamo facendo con un editore di giochi molto famoso. Non posso dirti chi. Non posso dirti qual è il progetto, ma sono abbastanza sicuro che quando le persone si renderanno conto che ci stiamo lavorando, saranno molto entusiaste“.

Queste parole potrebbero essere quindi un indizio, che troverebbe riscontro anche con alcune dichiarazioni di Akira Yamaoka, già compositore di Silent Hill, che a inizio anno affermava che il team fosse al lavoro su un altro progetto al di fuori di The Medium.

Silent Hill

Ci sarebbero anche alcuni retroscena, che vedrebbero Konami rivolgersi allo sviluppatore di Until Down, Supermassive Games, per lo sviluppo di una ip legata a Silent Hill, ma non si è concretizzato nulla. Inoltre Bloober Team ha confermato che il suo prossimo titolo avrebbe avuto delle meccaniche di combattimento più marcate rispetto a quanto visto in The Medium, rimane quindi piuttosto facile immaginare che lo studio polacco possa davvero lavorare a Silent Hill.

Fonte

Pensi che BLoober Team sia la software house giusta per lavorare su un possibile reboot di Silent Hill? Commenta l'articolo e dimmi la tua!

Andrea Fabi
0 0 voti
Voto
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Guarda tutti i commenti
0
Cosa ne pensi? clicca qui e commenta!x
()
x
Share on facebook
CONDIVIDI