Amalo!

Seeds: The Magic Garden – Come salvaguardare le foreste

Un nuovo simile di Candy Crush Saga?

Oggi siamo qui per recensire il gioco mobile Seeds: The Magic Garden. Questo è un titolo rompicapo basato sulla risoluzione di uno schema grazie al raggiungimento di un determinato obiettivo. Andando sull’App Store o sul Play Store ne possiamo trovare tantissimi di questo genere e si può dire che si assomiglino quasi tutti. Il fenomeno dei giochi rompicapo è spopolato con l’uscita di Candy Crush Saga e tutti quelli che a lui sono seguiti della stessa casa produttrice. Da allora gli sviluppatori hanno puntato su quel genere, avendo un vasto pubblico su cui contare.

Ognuno di questi è leggermente differente dall’altro, ma tutto sommato si assomigliano con livelli infiniti sempre in aggiornamento, bonus di livello e tanto altro. Si può quasi dire che il mercato videoludico mobile sia saturo di questa tipologia di giochi. Parliamo però ora di Seeds: The Magic Garden.


Questo, come tutti gli altri, abbiamo detto essere un titolo rompicapo con diversi livelli. Seeds è in lingua inglese, oppura spagnola, e al primo avvio troveremo a darci il benvenuto una sorta di simpatico bruco. Questo poi ci spiegherà quale sarà il nostro scopo durante il gioco. Per la precisione noi, livello dopo livello, dovremo aiutarlo a ricostruire il giardino. Ogni passo ci porterà a sbloccare diverse modalità di gioco, più difficili mano a mano che si va avanti.

Addentrandoci nel giardino

Il nostro scopo ultimo per ogni livello è quello di far crescere una pianta che andrà a popolare il giardino distrutto. Il livello più semplice che ci troveremo ad affrontare sarà proprio quello in cui dovremo far crescere questa pianta. All’inizio di ogni stage avremo un seme da piantare e, accoppiando due cubi dello stesso colore dovremo far crescere la radice fino a fargli raggiungere la cima. Questa però dovrà essere direzionata verso un punto preciso.

Non è tutto però; infatti anche se si arriva in cima non è detto che il livello sia stato completato con successo, perché la radice in questione deve avere una determinata lunghezza, indicata all’inizio del livello. Se questa non è raggiunta crescerà una pianta dalle tonalità grigiastre, come se questa fosse morta ancor prima di nascere.

Con il procedere dei livelli saranno inoltre sbloccati dei bonus da utilizzare all’interno della partita, come un piccone o un rastrello. Il primo eliminerà un cubetto che ci è di ostacolo, mentre il secondo ne eliminerà due a nostra scelta. I livelli successivi invece comprenderanno la raccolta di determinati oggetti, come secchielli di acqua, sacchi di concime e cristalli blu, oppure lo spostamento tra cubi colorati bloccati da catene. Nella prima delle due tipologie descritte sarà possibile completare il livello anche senza raggiungere la cima, a patto che sia stato raccolto tutto il necessario e che la lunghezza sia uguale o superiore a quella richiesta.

Similarmente ad altri giochi di questo genere ci sono delle vite, indicate in questo caso dai semi, che sono limitate e ricaricabili ogni 15 minuti. Come monete speciali invece si otterranno delle foglie d’oro che potranno essere guadagnate solo superando determinati livelli oppure pagando con soldi reali. Ci sono infatti gli acquisti in-app per avere le foglie d’oro oppure i bonus per la partita se questi sono stati terminati.

Purtroppo, però, a rovinare la simpatia che questo titolo trasmette ci sono dei bug che impediscono, dal ventesimo livello in avanti, di proseguire, non rispondendo più ai comandi. Nello specifico, se una volta aperto il gioco e iniziato lo stage questo non venisse completato, cercando di ricominciare il titolo non risponderebbe più ai comandi, costringendo così i giocatori a chiudere e riaprire l’applicazione per poter proseguire.

Semplici rompicapi?

Abbiamo detto che il gioco è basato su diversi livelli; questi sono poi divisi in gruppi di tredici, ognuno separato inizialmente da un banco di nuvole. Quando poi si arriva al punto ci si trova davanti ad una scelta: usare le foglie d’oro per andare subito avanti oppure aspettare il tempo richiesto. Questa seconda opzione può richiedere anche 12 ore per poter proseguire con gli stage.

Le foglie d’oro però hanno anche un altro utilizzo. Infatti se all’interno di uno schema le mosse sono finite è possibile comprarne altre 5 con 25 foglie d’oro. Queste però non servono solo per passare oltre un banco di nuvole o per comprare mosse extra, grazie alle foglie d’oro sarà anche possibile fare una donazione per salvaguardare gli alberi delle foreste esistenti sul pianeta Terra. Per fare questo sarà necessario comprare delle foglie con soldi reali e devolvere poi queste per la salvaguardia di un albero.

Per essere più precisi, come potete vedere dall’immagine, sarà possibile partire salvando un solo albero, arrivando a salvaguardare con 18000 foglie d’oro un intero acro di foresta. Nel gioco inoltre troviamo anche le informazioni che ci riportano al sito World Land Trust.

Davvero una bella iniziativa questa che potrebbe attirare alcuni amanti del genere e chissà, magari portarli a fare una donazione. In fondo salvare il pianeta su cui viviamo dovrebbe interessarci no?

Commento finale
Sembra un giochino mobile come tanti altri, ma alla sua base c'è uno scopo ben preciso: far capire alle persone l'importanza della natura. Questa che ci circonda e che noi estirpiamo quando più ci fa comodo in realtà ci è utile e lo scopo del gioco è quello di farci riflettere. Se siete amanti dei titolo rompicapo mobile questo sicuramente fa per voi, con un plus inaspettato.
7.5
Buono
Redattore
Fin da bambina appassionata di anime, manga, videogiochi e libri. Una volta cresciuta ho iniziato a scrivere delle mie passioni senza smettere un momento di seguirle.

Dì la tua!

0 0

Commenta!

avatar
  Sottoscrivi  
Notificami

Lost Password

Please enter your username or email address. You will receive a link to create a new password via email.