Say No! More

Say No! More: la recensione di una stella cadente

Andiamo ad analizzare Say No! More, un titolo con delle grandi potenzialità che sfortunatamente dura davvero troppo poco, scopriamo insieme i dettagli

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

I ragazzi dello Studio Fizbin sono arrivati come un fulmine a ciel sereno all’interno del mercato videoludico, in un periodo dove spesso vengono rilasciati titoli sempre più uguali tra loro, Say No! More vuole cambiare le carte in tavola.

Nonostante una produzione lontana anni luce dai giochi tripla A e delle meccaniche davvero semplici, basta un’idea vincente per riuscire a sconvolgere il mercato. Il gioco diverte e lo fa dall’inizio alla fine, solo che come un’estate passata a divertirsi, finisce in un battibaleno.

Say No! More strizza l’occhio a Katamari

Say No! More

Il comparto grafico del titolo è molto semplice ma allo stesso tempo estremamente caricaturale ed ironico, infatti si ispira molto a quella che è la grafica che caratterizza la saga di Katamari. Uno stile molto geometrico e votato alla comicità ci accompagnerà lungo tutta la nostra avventura.

Nonostante non sia realizzato in modo egregio a livello visivo Say No! More è molto originale e godibile dall’inizio alla fine, complici delle animazioni si legnose ma esilaranti al tempo stesso.

Diciamo no a ritmo di musica

Say No! More

Il comparto sonoro del progetto del team di sviluppo tedesco convince pienamente, siamo ancora lontani da un capolavoro ma il livello è comunque alto, una buona varietà e ogni singola canzone è più che orecchiabile. Il ritmo del gioco alto e così quello della colonna sonora, c’è da dire che essendo un titolo estremamente breve comunque è stato sicuramente più semplice rispetto ad altre opere visto il numero sensibilmente minore di canzoni.

Say No! More ovviamente si basa sul dire di “no” e gli sviluppatori hanno avuto la grande idea di mettere moltissime lingue diverse in cui dire la parola, in modo da aumentare anche la rigiocabilità del titolo.

No no e ancora no

Say No! More

La trama è a mani basse il punto focale dell’opera e fortunatamente anche quello dove il gioco brilla maggiormente. Senza fare troppi spoiler, il nostro scopo sarà quello di recuperare il cestino per il pranzo che il nostro migliore amico ci ha gentilmente regalato, tuttavia non sarà così semplice.

Grazie all’aiuto di un’audioguida molto particolare riusciremo finalmente ad esprimere la nostra opinione e a dire la parola “no”, fino ad ora vietata tassativamente in tutto il posto di lavoro. Tra gag esilaranti e un cast di personaggi realizzati davvero bene, ci addentreremo in questo ufficio con un sorriso a 32 denti per tutta la durata del gioco. Non mancheranno colpi di scena e alcuni momenti stranamente emozionanti.

Il potere dello stare ad ascoltare

Studio Fizbin

Sicuramente Say No! More non è un gioco che va acquistato per il gameplay avvincente, però la discreta varietà di azioni riesce a fare da degno contorno ad una storia di buonissimo livello. Le meccaniche sono molto semplici, avremo infatti diversi toni di voce in cui dire di “no” e alcune azioni per infastidire tutte le persone che proveranno a scaricarci i loro lavori.

Queste saranno le uniche azioni che potremo eseguire in quanto anche il movimento è completamente controllato dalla CPU. Potremo anche rimanere immobili e ascoltare quello che le persone avranno da dirci o fare una rapida gara di sguardi. In questo modo il gioco guadagna una rigiocabilità abbastanza buona, dato che potremo ripetere i vari livelli in modo da vedere tutte le reazioni.

Non sarà presente la possibilità di perdere in quanto come detto in precedenza, Say No! More si focalizza interamente sulla trama e le meccaniche di gameplay servono a rafforzare la comicità dei dialoghi.

Prima di iniziare la nostra avventura avremo anche la possibilità di personalizzare il nostro protagonista con stili bizzarri che si fondono egregiamente con l’atmosfera che il team di sviluppo ha voluto donare al titolo.

La storia di una stella cometa

Nonostante Say No! More sia senza ombra di dubbio un titolo di livello ed estremamente godibile, ci troviamo difronte ad un’opera che richiede circa 2 ore per essere completata e che costa intorno ai 15€. Nonostante io mi sia divertito come un matto per tutta la durata del gioco credo che comunque il prezzo sia leggermente troppo alto, contando anche una rigiocabilità si presente ma non estrema.

In fin dei conti se qualcuno è disposto a spendere questa cifra si troverà davanti ad un mondo stupendo e coloratissimo, divertente, riempito di personaggi e musiche davvero ben realizzate. Tuttavia nel caso non avessi intenzione di iniziare più di una run ti consiglierei di aspettare magari un’offerta vantaggiosa.

Say No! More è un titolo che fa quasi tutto giusto nonostante una produzione molto semplice e basilare. L’idea di base è interessantissima e in futuro potrebbe essere sviluppata in un sequel a dir poco vincente.

Tuttavia la breve durata e un costo forse un po’ troppo alto potrebbero far storcere il naso a ben più di un giocatore.

Tutto sommato i ragazzi dello studio Fizbin sanno quello che fanno e sono pronti a prendersi ciò che si meritano.

Potrebbe interessarti

0 0 vota
Voto
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Guarda tutti i commenti
0
Mi piacerebbe sapere il tuo pensiero, per favore commenta.x
()
x

Scheda confidenziale su Say No! More

La nostra avventura ci farà vestire i panni di uno stagista in un luogo di lavoro dove dire di si a tutto è all’ordine del gioco e l’opinione personale non conta nulla. Noi grazie all’aiuto di una speciale audioguida ci batteremo per eliminare questo continuo scarica barile insieme all’ausilio della parola “no”, bandita all’interno dell’ufficio.

Cosa mi piace

  • Colonna sonora ben congeniata
  • Grafica molto particolare
  • Titolo estremamente divertente

Cosa non mi piace

  • Dura davvero molto poco

75

Grafica

75

Impatto

65

Longevità

75

Sonoro

Nella versione di Steam di Say No! More sono presenti 22 obbiettivi, tutti ottenibili giocando un paio di volte la trama principale. La maggior parte degli achievements sono molto semplici da ottenere. Spesso per sbloccare un trofeo ci basterà di una certo numero di no, o rimanere ad ascoltare ciò che i personaggi hanno da dirci.

Condividi

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram

LEggi altro