0
0

Ring Fit Adventure, l’inevitabile bagarinaggio è arrivato

Dove il brand Nintendo incontra la mancanza di scorte, è subito bagarinaggio: gli avvoltoi stanno già approfittando della situazione coronavirus gonfiando i prezzi di Ring Fit Adventure

0
0
LIVE DEL GIORNO Alle 15:00 Le notizie della settimana di iCrewPlay con Alessandro su Twitch

Da non perdere

Naviga tra i contenuti

Quando abbiamo parlato del Nintendo Direct Mini, abbiamo menzionato il tempismo ottimo e al tempo stesso pessimo dell’aggiornamento gratuito di Ring Fit Adventure, vista la difficoltà nel reperire delle copie durante la pandemia del coronavirus. La domanda è quasi automatica: se quello del bagarinaggio è stato un problema con gli amiibo, con il NES Classic Mini e lo SNES Classic Mini, il buon senso avrà la meglio sulle tentazioni dei bagarini? La risposta, ovviamente, è no.

Quando si dice, “Ring Fit Adventure te lo dovrai sudare”

Negli Stati Uniti (ma anche da noi), i prezzi di Ring Fit Adventure sono stati gonfiati a dismisura su eBay non appena è stato annunciato l’aggiornamento gratuito del gioco. Il risultato è nientemeno che il triplo del prezzo suggerito al pubblico, rendendo il gioco più costoso di un Nintendo Switch Lite. Il problema è che questo spregiudicato bagarinaggio viene persino incoraggiato nonostante (o a causa di) la situazione del coronavirus, in quanto queste copie estremamente costose riescono comunque nel discutibile intento di riuscire a vendere.

 

Ring Fit Adventure, l’inevitabile bagarinaggio è arrivato
Se non altro, a noi viene da sudare solo a vedere questi prezzi. In questo senso, si potrebbe dire che il bagarinaggio di Ring Fit Adventure sta facendo qualcosa di buono, ma non vorremmo dare troppo credito agli avvoltoi: di “credito” ne hanno già fin troppo!

 

Per quanto le scorte di Ring Fit Adventure siano sempre state abbastanza scarse, le cose si sono complicate un po’ quando i retailer cinesi hanno iniziato a comprare ogni copia su cui potessero mettere le mani il mese scorso per fare fronte al coronavirus. Il risultato, essendo la Cina la nazione più popolosa al mondo, è stato un effetto domino che ha portato a una carenza di scorte su scala globale. Il presidente di Nintendo, Shuntaro Furukawa, si è scusato pubblicamente per questa inconvenienza. Non dubitiamo che il bagarinaggio porterà le cose a peggiorare ulteriormente.

Ti potrebbe interessare...
Indie
Alcuni giochi EA passano da Origin a Steam
Come forse saprai se giochi su PC da tempo, moltissimi giochi EA sono scaricabili esclusivamente dallo store proprietario della software house, ovvero Origin. Questo, chiaramente,…

0

Commenti

1149

Miei

0
0

Registrati!
in iCrewPlay diamo valore al tuo pensiero!




Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram

0