Retail Royale

Retail Royale: l’abbiamo provato

Retail Royale è disponibile in accesso anticipato e noi lo abbiamo provato sia con i suoi pregi, ma soprattutto con i difetti

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on telegram
Share on whatsapp

Retail Royale è uscito in accesso anticipato il 29 aprile 2022 ed è disponibile nella sua versione free to play. Parliamo di un battle royale abbastanza caotico, sviluppato e pubblicato su Steam da DarxDev; ovviamente il gioco non è in italiano, ma è abbastanza comprensibile da permettere di essere giocato da tutti e con tutti. Retail Royale è un multiplayer online, in cui potresti fare partite fino a un massimo di 16 giocatori. Ovviamente è possibile giocare anche con l’IA, nonostante non brilli tantissimi per intelligenza.

Ciò che si nota subito dalla pagina di Steam è il fatto che non siano presenti achievement da sbloccare e questo potrebbe non piacere ad un’utenza più incentrata sui collezionabili rispetto che al gioco in sé; ti ricordo che Retail Royale è in accesso anticipato e, quindi, le cose potrebbero cambiare da un momento all’altro. Magari verranno introdotti prossimamente e sinceramente sono molto curiosa di vedere quali assurdi traguardi deve compiere il giocatore. Anche perché il gioco stesso è abbastanza “folle”, nel suo senso divertente, e magari lo sviluppatore potrebbe optare per qualcosa sulla stessa linea.

Benvenuto in Retail Royale, dove il caos è la legge numero uno del posto.

Retail Royale

Retail Royale ti mostra come può sopravvivere un manichino

Ebbene, in Retail Royale esiste una storia, anche se tutto è abbastanza marginale; inizio con il parlarti, però, dell’avvio del gioco stesso prima di affrontare il ruolo del protagonista e dell’obiettivo. Una volta fatto partire il file di Retail Royale, esso si apre e non vedrai né un menù, né qualcosa di altamente simile. Parte il gioco nella sua parte tutorial e lì dovrai semplicemente seguire le linee guida prefissate. Andando avanti avrai pezzi in più da conoscere e sapere, ma nel frattempo ti fai già un’idea del posto in cui ti trovi.

Il fatto di non aver visto un menù ha dato un brutto effetto negativo, in quanto mi sono trovata abbastanza disorientata nella mia abitudine ad andare nelle opzioni e regolare un paio di caratteristiche. Lo faccio sempre, per questo è un’abitudine, e in questo caso non ho potuto fare molto se non niente; sentendo l’audio troppo forte, infatti, sono andata subito nelle opzioni della partita ed ho notato immediatamente che il comando d’uscita era buio, spento e non selezionabile. Esatto: per uscire dal gioco, il giocatore deve prima finire tutto il tutorial. Muori? Ricominci da capo!

Ad ogni modo, a parte lo shock iniziale, sono andata a modificare la musica che sì era stata cambiata poi in gioco, ma tornando nelle opzioni tornava a essere predefinita. Un piccolo bug? Credo proprio di sì e consiglio di controllare meglio questa parte, in modo da non avere brutte sorprese. Bene, adesso possiamo affrontare la parte della storia di Retail Royale. Sei pronto? Ebbene, all’interno del gioco sarai un manichino che, a quanto pare, deve sconfiggere altri manichini all’interno di IDEA.

Retail Royale

Sopravvivere non è facile, neanche dal tutorial

Lungo la prima parte, cioè quella guidata da Retail Royale stesso, scopriamo che effettivamente siamo un manichino senza alcun abito o protezione addosso. Impariamo a raccogliere oggetti, a piegarci (con una combinazione di tasti abbastanza scomodo, in quanto bisogna muoversi e tenere premuto un tasto posizionato vicino a W, A, S, D), a creare oggetti e tanto altro. Anche a colpire, se per questo, e ci tornerà utile non appena entreremo nel vivo di Retail Royale.

Già il tutorial può essere considerato gioco vero e proprio, in quanto potresti morire così facilmente da dover ricominciare ogni volta. E non è possibile prevedere niente, in quanto gli oggetti vengono posizionati nella mappa in maniera casuale ogni volta che viene riavviato il titolo. Non solo gli oggetti, ma anche altre parti del posto! Una cosa carina, lo ammetto, ma che ha reso già difficile la procedura fin dall’inizio in Retail Royale. Lo store in cui ci troviamo, ad ogni modo, si chiama IDEA e non è altro che un magazzino di rifornimenti per altri store.

Le stanze sono piene zeppe di materiali da distruggere e da cui possiamo ricavare tantissime risorse, così da utilizzarle per creare armi, equipaggiamento o anche solo per bendarsi. Ogni oggetto nuovo viene visualizzato insieme alla quantità di risorse da avere per poter procedere e tutto è abbastanza tranquillo. E all’orizzonte niente di nuovo in Retail Royale, poiché questa meccanica è già presente in tantissimi altri battle royale decisamente più famosi.

Retail Royale

Per cambiare oggetto, ricordati di usare la rotella del mouse!

Ogni parte dell’equipaggiamento ha una propria “statistica” ed è possibile cambiare armi o parti del proprio comparto in base alle proprie esigenze o per aumentare la propria potenza. Ed è molto utile, in quanto le armi possiedono molta più forza rispetto ai singoli pugni e sconfiggere i nemici in Retail Royale diventerà più facile. Ed ho una cosa che ho provato immediatamente è stata proprio quella di attaccare gli altri manichini lanciando loro oggetti di scena lungo le varie zone. Ho lanciato anche un divano intero, ma questo non ha sortito effetto.

Quindi dovrai affidarti sulle tre regole principali del combattimento: attaccare, parare e stordire. Non ti preoccupare se vedrai perdere vita sotto i colpi dei nemici, perché potrai sempre usare bendaggi o altro materiale per ricaricarti. Un po’ come la stamina, che scende sotto ogni colpo e che puoi riavere al 100% fermando la tua furia. E non dovrai neanche guardare costantemente la barra della stamina per capire a che punto si trova, in quanto il mondo diventerà grigio se quest’ultima risulterà troppo bassa.

Avere una buona strategia in Retail Royale è fondamentale, oltre che essere immediata, in quanto potresti aver bisogno di parare un attacco che secondo te non risulta essere così potente e, ovviamente, rimetterci la partita. Devi tener conto che già con l’IA è abbastanza difficoltoso, mentre diventa estremamente caotico con altre 16 persone. Ma il divertimento c’è, tralasciando i vari bug sparsi un po’ in giro per le varie mappe.

Retail Royale

Un accesso anticipato veramente accesso anticipato

Spesso mi sono capitati videogiochi che, nonostante fossero in accesso anticipato, risultavano essere fatti e finiti; Retail Royale non è così e presenta ancora qualche errore qua e là. Un esempio sono i rumori, in cui alcuni risultano più forti rispetto ad altri per poi tornare alla normalità la partita successiva. Anche alcuni comandi non risultano essere propriamente intuitivi o di facile utilizzo e per un gioco del genere la semplicità deve essere la regola numero uno.

Retail Royale è il titolo giusto per chi desidera fare qualche partita al volo senza troppo impegno, nonostante ci sia la parte del crafting e potrebbe richiedere più tempo del previsto. Ad ogni modo, non sappiamo quando uscirà ufficialmente e se risulterà essere a pagamento, ma personalmente consiglio agli sviluppatori l’introduzione di un menù di gioco dove è possibile selezionare il tutorial ogni qual volta che il giocatore lo desidera. Per giocarci su Steam devi rispettare i seguenti requisiti minimi:

  • Sistema operativo: Windows 7;
  • Processore: i5-5500;
  • Memoria: 4 GB di RAM;
  • Scheda video: GT 1030;
  • Memoria dedicata: 4 GB di spazio disponibile.

Fonte

Parteciperesti mai a una partita di un battle royale in cui sei un manichino e devi sconfiggere altri simili? Raccontaci la tua esperienza con questo genere di videogiochi!

70

Potrebbe interessarti...

0 0 voti
Voto
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Guarda tutti i commenti
0
Cosa ne pensi? clicca qui e commenta!x
()
x
Share on facebook
CONDIVIDI