Router da Gaming

Qual è la tecnologia alla base dei router da gaming e i loro vantaggi?

Parliamo dei dispositivi più gettonati per gli aspiranti giocatori competitivi

Nella nuova era del gaming, abbiamo assistito a un’ascesa al successo sempre più continuativa della componente Player versus Player: purtroppo, a causa della scarsa copertura in Italia può essere difficoltoso giocare in maniera competitiva, specialmente in determinate zone di periferia.

Inoltre, è probabile che per i giocatori piova anche sul bagnato. Gran parte della connessione viene spesso utilizzata anche dagli altri membri della famiglia: quante volte ti sarà capitato di laggare in game perché un tuo parente sta guardando una serie su Netflix riducendo all’osso i mbps disponibili per la tua sessione di gioco?

Proprio per soddisfare questo bisogno, le aziende del settore stanno progettando sempre più router da gaming; questi dispositivi ottimizzano la connessione esclusivamente per le nostre partite online. Ma come funzionano e soprattutto, quali sono i benefici ottenibili da questi router?

In questo articolo andremo ad approfondire la questione router da gaming e le tecnologie associate a essi.

Router da Gaming: qual è la sua funzione?

Quando il ping sale o il lag in una sessione di gioco inizia a farsi vedere, di solito ci troviamo a dare colpa al nostro operatore maledicendo il servizio offerto dalla compagnia. Certo, una parte del misfatto è da addossare magari alla qualità della connessione o della fibra di cui si usufruisce, ma spesso ci dimentichiamo di verificare le apparecchiature in casa e se svolgono una corretta funzionalità.

Un router da gaming di fascia alta ci fornisce i giusti accorgimenti per sfruttare al massimo la propria connessione; in primis, i miglioramenti più evidenti sono quelli relativi alla stabilità della connessione. Questo è dovuto alla tecnologia multiutente MU-MIMO che ottimizza la direzione del segnale verso un determinato dispositivo, evitando che questo venga sprecato da apparecchi connessi in modo passivo o con una richiesta di megabyte meno esosa.

Oltre a ridurre gli ms di latenza durante le sessioni multiplayer, questa tecnologia consente di sviare ad alcuni problemi che possono essere di natura strutturale come una cablatura poco adatta o barriere architettoniche che favoriscono la dispersione del segnale.

Il secondo fattore decisivo per una buona partita online è la larghezza di banda del proprio router. Ovviamente una maggior disponibilità di banda grava sul costo finale del prodotto, ma questa è essenziale per sfruttare al meglio la nostra connessione.

Molti router da gaming riescono a raggiungere la velocità massima di 6 gigabyte per secondo; i costi di queste apparecchiature possono anche sfiorare la vetta dei settecento euro, quindi non stiamo certamente parlando di una spesa alla portata di tutte le tasche. Fortunatamente, è un mercato abbastanza vario e non è raro trovare dei compromessi ugualmente allettanti anche a un prezzo poco più alto dei cento euro.

Un router di gioco multiutente ti permette di gestire la banda in base alle tue preferenze. È consigliabile selezionare i dispositivi impegnati in funzioni esose come Netlix o l’esecuzione di un videogioco e collegarli alla banda 5GHZ. Molti router intelligenti riconoscono sin dal primo collegamento quali sono i dispositivi che hanno bisogno di più velocità wireless.

Acquisire il dispositivo è soltanto il primo passo verso una connessione più performante. C’è bisogno di smanettare nelle impostazioni del router e dell’indirizzo IP associato a esso; Nonostante ogni apparecchio che possa navigare su Internet ne possiede uno, esistono diversi protocolli IP che sfruttano le reti private e permettono di modificare le opzioni della rete locale a tuo piacimento.

Le aziende più conosciute del settore come TP-Link, D-Link e NETGEAR utilizzano gli IP privati 192.168.0.1 e 192.168.1.1: i produttori di router utilizzano questi due IP poiché non instradabili da provider e gestori di rete fissa. Essendo due indirizzi privati “l’internet pubblico” non può visualizzare le informazioni relative alla tua connessione fino a quando un dispositivo esterno alla rete casalinga non si connette a essa.

Accedendo alla pagina di gestione web inserendo il codice sulla barra di ricerca del tuo browser sarai in grado di apportare modifiche alle impostazioni wireless come creare delle reti hotspot, inserire password per la protezione del segnale e filtri genitori per la gestione dei contenuti famigliari.

In conclusione, questi sono solo alcuni degli accorgimenti da mettere in pratica per la corretta funzionalità di un router da gaming. Sicuramente avere una buona connessione non ti trasforma automaticamente in un ottimo giocatore su Apex Legends o Call of Duty: Warzone, ma è indubbio che una linea performante molte volte può fare la differenza. Adesso sei consapevole delle possibilità che un router da gaming può offrirti quindi la decisione finale spetta soltanto a te, caro lettore.

Fonte

Cosa ne pensi dei Router da Gaming?

Luigi Galletti
4 1 vota
Voto
Sottoscrivi
Notificami
guest
1 Commento
più votati
più nuovi più vecchi
Inline Feedbacks
Guarda tutti i commenti
1
0
Cosa ne pensi? clicca qui e commenta!x
()
x
Share on facebook
CONDIVIDI