Procioni puzzoni recensione

Procioni Puzzoni: la nostra recensione

Procioni Puzzoni è un gioco di carte realizzato da Gamewright e adattato in italiano da Studio SuperNova che ha curato anche l’edizione italiana di It’s a Wonderful Kingdom. Gamewright è un team americano fondato da quattro genitori e in particolare in questo caso dietro la realizzazione del gioco troviamo i designer Lisa J. Eskue e Michael E. Eskue, mentre le illustrazioni sono ad opera di Kwanchai Moriya.

Studio SuperNova si dedica da 2019 alla pubblicazione e distribuzione di giochi di carte, da tavolo e di ruolo, occupandosi sia di giochi originali che su licenza. Procioni Puzzoni (in lingua originale Trash Pandas) nasce dall’idea dei due designer di migliorare e rendere più simpatica la figura dei procioni, da sempre associati alla sporcizia e il disagio.

Procioni Puzzoni: dove la spazzatura diventa un tesoro

Procioni Puzzoni è un gioco di carte adatto da 2 a 4 giocatori con delle regole semplici, caratterizzato da partite di breve durata e con un’età consigliata di 8+. Nel gioco il nostro obiettivo è mettere da parte dell’immondizia tenendo conto sia della qualità che della quantità.

Per riuscirci dovremo fare affidamento sia sulla fortuna che sulla logica e giusto un pizzico di malizia.

Procioni puzzoni contenuto scatola
Contenuto della scatola di Procioni Puzzoni

Nella scatola troviamo:

  • 6 pedine di legno
  • 1 dado a sei facce personalizzato
  • 54 carte (53 carte da gioco e 1 con gli utilizzi delle pedine azione)
  • regolamento.

All’interno inoltre è presente un separatore in plastica che ci permette di mantenere in ordine il materiale di gioco rendendolo adatto anche al trasporto.

Arraffiamo tutto

In questo gioco di carte ci caliamo nella pelliccia di procioni puzzoni che tentano di accaparrarsi e imboscare la maggiore quantità di spazzatura. Per farlo utilizzeremo ogni mezzo a nostra disposizione, anche se questo significherà scontrarci con gli altri procioni.

La preparazione della partita è molto rapida e consiste nel disporre le pedine azione al centro del tavolo e distribuire le carte ai giocatori, partendo da chi per ultimo è andato a buttare la spazzatura (quindi non io!). I giocatori a turno possono compiere le seguenti azioni: lanciare il dado, decidere di giocare le loro carte e risolvere le pedine azione.

Procioni puzzoni pedine azione
Le sei pedine azione di Procioni Puzzoni

Ogni carta ha un’azione speciale che può essere compiuta decidendo di giocare la carta. Ci sono 8 tipi di carte presenti in quantità diverse l’una dall’altra. Alcune carte possono essere giocate durante il nostro turno e ci permettono di compiere azioni come recuperare una carta dalla pila degli scarti o rubare una carta da quelle imboscate dai nostri avversari.

Altre possono essere giocate durante il turno dei nostri avversari, sia per difenderci dai loro tentativi di furto sia per mettere loro i bastoni tra le ruote. Infine ci sono delle carte che ci permettono di influenzare l’uso delle pedine azione e il lancio del dado.

Procioni Puzzoni azione carta
La Pizza Pazza! in questo caso è in grado di raddoppiare l’azione “Imbosca fino a due carte”

Lanciare il dado ci permette di ottenere le pedine azione, ad ogni turno possiamo lanciare il dado quante volte vogliamo stando attenti a non sballare, ovvero ottenere due volte lo stesso risultato. In quel caso abbiamo la possibilità di giocare una carta per annullare il tiro o rilanciare il dado, oppure dovremo rinunciare a tutte le pedine azione e terminare il turno.

Procioni-puzzoni-dado-slo-mo
Il dado è tratto!

Dopo aver finito di lanciare il dado, possiamo risolvere le pedine che abbiamo raccolto. Ogni pedina è caratterizzata da un simbolo (uguale a quello sulle facce del dado) che corrisponde a un’azione differente. Con queste azioni possiamo pescare una o più carte dal cestino (il nostro mazzo), rubare carte ai nostri avversari o imboscare le nostre carte.

Imboscare le carte significa scartarle dalla nostra mano per mettere da parte e nasconderle ai nostri avversari. L’azione di imboscare le carte è fondamentale per la vittoria, infatti, alla fine della partita il conteggio dei punti si baserà proprio sulle carte imboscate.

Procioni Puzzoni non si basa esclusivamente sulla fortuna, ma richiede una buona dose di logica che ci permetterà di decidere quali carte imboscare per cercare di ottenere il punteggio più elevato e quali utilizzare per dare svantaggio ai nostri avversari.

La partita finisce quando non ci sono più carte nel cestino.

Rovistiamo nella spazzatura

Ogni tipologia di carta ha punteggi differenti, fanno eccezione le carte “Cagnolone” e “Micino” che usiamo per difenderci e che non valgono nessun punto e le carte “Scrocchia Cola” che valgono 1 punto ciascuna. Le carte restanti valgono diversamente in base a quante ne sono state raccolte dal singolo giocatore. Chi ha più carte di quel tipo ottiene il punteggio maggiore per quel tipo di carta, il secondo giocatore per numero di carte di quel tipo ottiene il punteggio intermedio e il terzo l’ultimo. Un eventuale quarto giocatore non prende nessun punto per quel tipo di carta.

Procioni Puzzoni punteggio
A fine partita raggruppiamo le carte imboscate.

Facciamo un esempio, alla fine della partita abbiamo questa situazione:

Giocatore 1: imbosca 0 carta Pizza Pazza!

Giocatore 2: imbosca 3 carte Pizza Pazza!

Giocatore 3: imbosca 4 carte Pizza Pazza!

Giocatore 4: imbosca 1 carta Pizza Pazza!

Visto che la carta Pizza Pazza! vale 6 punti per il giocatore al primo posto, 2 per il secondo e 1 per il terzo, in questo caso i punti saranno i seguenti:

Giocatore 3: 6 punti

Giocatore 2: 2 punti

Giocatore 4: 1 punto

Giocatore 1: 0 punti, perché non ha nessuna carta di quel tipo.

Alla fine si sommano i punteggi di tutti i tipi di carte imboscate e il giocatore con più punti vince.

Durata e rigiocabilità

Dalla nostra esperienza le partite in due giocatori durano circa 25 minuti. Trattandosi di un gioco con elementi aleatori, il lancio del dado e la disposizione casuale delle carte nel mazzo, ogni partita è diversa dalle precedenti. Questo rende Procioni Puzzoni un gioco ideale da essere rigiocato anche nella stessa giornata, senza risultare ripetitivo.

Materiali di gioco

Il regolamento di Procioni Puzzoni è formato da un singolo foglio ripiegato su sé stesso e le regole del gioco sono semplici e chiare.

Abbiamo però notato un’incongruenza tra il regolamento all’interno della scatola e la versione originale in inglese (disponibile sul sito di Gamewright). Le note del regolamento della versione italiana ci lasciano pensare che non si possa giocare nessuna carta durante la risoluzione delle pedine. In realtà nella versione originale viene specificato che durante la risoluzione delle pedine non possiamo giocare nessuna carta ottenuta durante il turno in corso.

Regolamento originale: “Once you start resolving tokens, you may not use any cards gained during that turn.

Regolamento in italiano: “Quando inizi a risolvere pedine, non puoi più usare carte per la loro azione speciale in questo turno.

Sul retro del regolamento troviamo una guida alle carte che ci permette di accedere ad una spiegazione dettagliata dell’azione speciale delle carte, che è riportata anche in breve su ciascuna carta. Questa guida include anche spiegazioni simpatiche sulle carte in base al tipo, per esempio il “Micino” viene descritto come “una fredda palla di pelo e malvagità“.

Procioni puzzoni trama delle carte
Un dettaglio della trama delle carte di Procioni Puzzoni

Le carte di gioco sono del formato da poker (88 x 63 mm) e si presentano di buona fattura con goffratura su entrambi i lati che le rende piacevoli al tatto, essendo lisce si incartano facilmente senza che si leghino l’una all’altra, ma grazie alla trama non scivolano di mano. Le illustrazioni delle carte e della scatola sono simpatiche e ben contestualizzate, le mie preferite sono la “Pizza Pazza” e il “Cagnolone“.

Procioni Puzzoni pizza pazza e cagnolone
Ecco due delle carte di gioco, Pizza Pazza! e Cagnolone

Il dado di Procioni Puzzoni è in plastica e presenta i simboli incisi e colorati, mentre le pedine azione sono in legno, anch’esse con i simboli colorati su entrambi i lati. I simboli sul dado sono ben allineati al centro delle facce, mentre alcuni di quelli sulle pedine sono decentrati.

Procioni Puzzoni: il nostro verdetto

Materiali: 8/10

I materiali di gioco sono di buona fattura, ma con piccole imperfezioni nelle pedine per via della stampa decentrata di alcune.

Rigiocabilità: 8/10

C’è una buona dose di aleatorietà che rende ogni partita differente dalle altre.

Interazione con gli altri giocatori: 7/10

In Procioni Puzzoni l’interazione non è costruttiva, ma mira ad affossare gli altri giocatori rubando le carte o influenzando la durata del loro turno. Come in altri giochi di sfida con meccaniche punitive nei confronti degli avversari, per esempio UNO, non è adatto a giocatori permalosi.

Voto finale: 8/10

Procioni Puzzoni è un gioco di carte divertente da giocare in compagnia di amici o familiari che sanno accettare non solo la sconfitta, ma anche meccaniche punitive di furti di carte messe da parte con tanta fatica. A differenza di giochi come UNO o Monopoli (almeno nella mia esperienza) non è causa di faide familiari, divorzi o amicizie interrotte. La breve durata delle partite lo rende perfetto per chi ha poco tempo libero.

Fonte

E tu che cosa ne pensi? Sei d'accordo con la nostra valutazione?

Maria Grazia Guzzo
0 0 voti
Voto
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Guarda tutti i commenti
0
Cosa ne pensi? clicca qui e commenta!x
()
x
Share on facebook
CONDIVIDI