Palermo Comic Convention

Palermo Comic Convention 2018 – La Nostra Esperienza

Videogames e fumetti approdano a Palermo per la terza volta

Era il 2016 quando per la prima volta venne organizzato un Comicon, Comic Convention che dir si voglia, a Palermo; fino ad allora i nerd siciliani dovevano andare per forza in quel di Catania, l’Etnacomics, per vivere le proprie passioni e condividerle.
Oggi siamo arrivati alla terza edizione del Palermo Comic Convention che si è tenuta dal 14 al 16 Settembre alla Fiera del Mediterraneo. Notevole la crescita dei partecipanti: tra cosplayers, gamers competitivi e lettori incalliti, la manifestazione si è ampliata fino a comprendere tre padiglioni: uno dedicato ai fumetti e agli oggetti da collezionismo, uno ai videogiochi e ai giochi da tavolo ed uno per il cinema; interessanti anche le attività all’esterno che vedremo man mano parlando del Comicon.

In questo articolo approfondiremo l’aspetto videoludico della fiera che ci ha portato a conoscenze veramente eccezionali.

Il padiglione era organizzato in stand dedicati ad un gioco oppure ad una tipologia di giochi. Troviamo infatti un’area dedicata al retrogaming piuttosto fornita, una alle lan party, cabinati sparsi per tutto il padiglione ed una magnifica area dedicata ai giochi competitivi. Quest’ultima ci ha veramente sorpreso in quanto venivano organizzati tornei con tanto di premiazione, ma la cosa più bella è che oltre a poter giocare con i propri compagni in maniera professionale, c’erano anche i telecronisti, che davano una piacevole esperienza a tutti gli spettatori.

Tra gli espositori troviamo anche Marco Alfieri, autore di Call of Salveenee e Ruspa League che vendeva copie dei suoi giochi eccentrici in versione fisica con tanto di fumetto illustrativo allegato. Lo sviluppatore ci ha informato inoltre che tra pochissimo uscirà un nuovo gioco della serie… Rise of Trump! In questo nuovissimo gioco, che uscirà ad inizio ottobre, impersoneremo il presidente degli USA Donald Trump e affronteremo i suoi principali nemici politici come Hillary Clinton e Vladimir Putin, ma anche la polizia!

Marco Alfieri Palermo Comic Convention

Durante il Palermo Comic Convention abbiamo avuto modo di provare anche nuove tecnologie e ciò che in un futuro immagineremo tutti di avere in casa. Superati i monitor, superato il 3D, nella mente di ogni gamer balena soltanto un’idea: la Realtà Virtuale.

Ad oggi però l’esperienza di gioco è in alcuni casi piuttosto limitata dato che molti giochi ancora si giocano con il gamepad, sviluppatori che non sostengo appieno i visori, pochi giochi, ma una delle cose che più infastidisce l’utente è il movimento. Il movimento perché nei giochi VR non c’è modo di muoversi! Gli sviluppatori utilizzano l’espediente del teletrasporto molte volte, a meno che appunto l’uso del gamepad, ma se vi dicessi che un modo per muoversi nel gioco c’è, e questo vi permettesse di correre, camminare e girarvi? Beh esiste e si chiama Virtuix Omni.

Abbiamo provato questa tecnologia grazie a VRLab, una società che lavora nel campo delle riprese a 360°, ma molto attiva agli eventi con simulatori e postazioni di realtà virtuale e del Virtuix Omni. Questi ragazzi hanno creato da soli una pedana chiama ICARUS in cui seduti su un sedile e muniti di visore si simula il movimento che percepiamo attraverso i nostri occhi per un’esperienza super coinvolgente. Lo stand sicuramente con maggiore affluenza di tutto il padiglione proprio grazie a queste postazioni che erano abbastanza numerose da permettere a molte persone di poter divertirsi.

Il Virtuix Omni emoziona per il coinvolgimento, è veramente quel quid in più che permette di immergersi totalmente nel gioco. Parlando con il Fondatore di VRLab abbiamo capito molte cose riguardo questa piattaforma e il produttore. Sembra infatti che l’azienda non sia ancora interessata a portare il prodotto nelle case, sia per i prezzi molto elevati che per il supporto videoludico veramente scarno a causa del fatto che ogni gioco disponibile è sviluppato dai produttori dell’Omni. La cosa che più ci è piaciuta di più di questo stand è che tutto quello che abbiamo e che adesso avete visto anche voi, i membri di VRLab lo fanno per passione durante le ferie.

Le altre attività

Durante la manifestazione si sono tenute attività all’aperto tra cui scherma medievale e giochi di ruolo dal vivo, oltre ad un interessantissimo torneo di tiro con l’arco in cui ciascun partecipante doveva colpire l’avversario per fare punti in 1vs1. Tiro alla bottiglia con i Nerf, duello cortese, ma non solo. Lo Stage è il palco in cui si sono esibiti alcuni personaggi importanti presenti alla Fiera, primo fra tutti Giorgio Vanni, l’autore delle sigle con cui tutti noi siamo cresciuti; Angelo Maggi, il doppiatore di Tom Hanks che ha dato prova ad un’interessante spettacolo in cui doppiava dal vivo uno spezzone del film Cast Away e poi tanto spazio a musica di diversi tipi con DJ Set e musica dal vivo.

La Guest Star di quest’anno è stata Tom Hopper, famoso attore noto per la sua partecipazione in serie come Il Trono di Spade, Merlin e Black Sails. L’attore ha partecipato ad attività come Meet&Greet, firma autografi, scatti e chiaccherate con i partecipanti.

Anche quest’anno il Comic Convention si è concluso lasciando in noi una nota positiva. La manifestazione sta crescendo sempre più e speriamo che i prossimi anni riuscirà a coinvolgere ancora più autori, sviluppatori e persone.  Al prossimo anno!

Fonte

Samuele
0 0 voti
Voto
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Guarda tutti i commenti
0
Cosa ne pensi? clicca qui e commenta!x
()
x