Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram

Old But Gold #5 – Grim Fandango

Un noir dell'altro mondo!

Old But Gold
Old But Gold

Grim Fandango fu il canonico, ben riuscito prodotto LucasArts. Un’avventura lavorata all’uncinetto, cesellata in ogni minimo particolare: storyline, character design e una generosa dose di comicità che in casa Lucas non può certamente mancare! La Grim Fandango Remastered del 2005 ha ri-portato in auge un capolavoro del pc gaming, estendendone il confine anche alle consoles Sony. Chi fra di voi l’ha giocato? adorato?! amato?!!!

« Amore? L’amore è per i vivi, Sal. La cerco solo perché lei è… il mio biglietto di uscita da qui »

Casablanca? The Big Sleep? O forse era Fred MacMurray  in Double Indemnity?! Se non ricordate a quale capolavoro noir – a tal proposito, correte immediatamente a recuperare ogni film appena menzionato! – appartiene questa citazione, non disperate. Il cinema non c’entra.

Questo è Old But Gold! Un nuovissimo e [stra]entusiasmante rendez-vous con un videogioco che – personalmente – definirei: “d’epoca”. Già, esattamente come quel vecchissimo film giallo in bianco e nero che non riesci a smettere di guardare e ri-guardare; e di riavvolgere – per i Millenials venuti al mondo dopo il 2000, consultate il vocabolario alla voce VHS – e ricominciare da capo.

Siamo nel 1998. Ottobre. Spyro The Dragon arriva in Europa, mentre in Giappone Nintendo e Sega svelano Dreamcast e GameBoy Color. Poi, fu la [s]volta di Grim Fandango: un’incredibile graphic adventure  in 3D! Una vera Colonna d’Ercole per LucasArts, la fine di uno stradominio in 2D (Maniac Mansion, The Secret of Monkey Island, Day of the Tentacle, Sam & Max Hit the Road ecc.) che cede al “fantascientifico” asse z con questo  primissimo masterpiece [spoiler!] tridimensionale.

Grim Fandango

Día de Muertos – Ogni fine è un nuovo inizio!

« Come muore una persona nella Terra dei Morti? Cercavamo una sorta di percorso inverso che, fondamentalmente, riportasse alla vita »

La Terra dei Morti è una sorta di purgatorio, una via di passaggio per le anime cadute e desiderose di raggiungere il Nono Aldilà. Il viaggio verso il riposo eterno non è una passeggiata; al Dipartimento Della Morte – in testa al business dello smistamento-anime – agli individui più caritatevoli in vita viene assegnato un biglietto per il grande Numero 9, un treno che permette di affrontare l’intero iter in quattro minuti anziché quattro anni. Manuel “Manny” Calavera era un impiegato modello, ma recentemente il collega – e antagonista!Domino Hurley gli ha soffiato lo scettro, scaricando Manny con un pugno di mosche. Il nostro “amichevole scheletro di quartiere” – ringrazio Spiderman per la royalty – scoverà una terribile rete di corruzione: un commercio clandestino di tickets! Affiancato dall’inseparabile Glottis, suo personale demone-meccanicoe autista, non dimentichiamocelo- , viaggeremo per la Terra dei Morti alla ricerca di Mercedes – una buon’anima scomparsa proprio sotto al naso – o meglio, alla cavità nasale – di Manny. Tim Schafer architetta un universo fondato sull’immaginario azteco dell’altro mondo. Tra demoni, scheletri e malavita d’oltretomba pronta a “germogliare” – unico, contorto metodo d’uccidere  (in un mondo dove chiunque è già morto!) nella Terra dei Morti: un ritorno (paradossalmente) in vita, ma tramutato in fiori e arbusti – qualunque piantagrane.

Hard boiled e… Robert Frost!

« Il detective è più scaltro del mondo che lo circonda »

Manuel “Manny” Calavera è un personaggio evidentemente scucito al grande schermo.  Manny è senz’altro  figlio del genere poliziesco e hard boiled (un sub-genere più  crudo e smaliziato). Un Humphrey Bogart scheletrico, intelligente, qualche volta sbruffone e un po’ saccente – o smartass, come lo definirebbe un anglofono -. In quanti conoscono Robert Frost?! Uno sconosciutissimo poetucolo americano? Sconosciuto. Già, ma non per Manny che sfida un irritabile clown a confezionare un palloncino “formato” Frost – e il pagliaccio lo accontenta! Un siparietto spassosissimo, giuro.-, una scena all’apparenza poco importante che in realtà introduce più a fondo il nostro Manuel Calavera, la sua figura. Un protagonista a dir poco scaltro, carismatico e soprattutto – Robert Frost, docetdi profonda cultura. Nella traduzione italiana del gioco, Robert Frost è sostituito con Sigmund Freud. La popolarità dell’analista austriaco non rende certamente onore all’ [in]dimenticabile Frost!

Grim fandango

 

Manny non è l’unico a emulare un monumento del cinema (o meglio, la sua interpretazione) come Humphrey Bogart. Più in là nel corso del gioco –  recuperato, ahimé, con colpevole ritardo solamente nel 2015: anno di release della Grim Fandango Remastered – ho incontrato, conosciuto e amato –  un amore viscerale, sarò sincero – una vagonata di npc “cameo” dei protagonisti di alcuni blockbuster degli anni ’40 e ‘50. Penso, per esempio, all’ape lavoratrice Terry: un vero e spassionato omaggio all’omonimo personaggio di “On the Waterfront” (tradotto in: “Fronte del Porto”) interpretato dal talentuoso Marlon Brando.

« Lola è un personaggio fedele, ma disincantato »

La fotografa di Rubacava è sfortunata in amore e frutto dell’ennesima contaminazione che Humphrey Bogart , stavolta in “The Big Sleep” (Il Grande Sonno”, in italiano), esercita su questo gioco.

In parole povere; in Grim Fandango non interagiamo con un interlocutore prevedibile, “scontato”, lineare. Viceversa anche la comparsa – per restare in tema cinematografico – più marginale sarà un personaggio a 360°, in carne – sì, ricordo che sono scheletri! – ed ossa.

Un point&click, ma senza mouse!

« Giocando un punta e clicca ciò che accade su schermo resta distante… ma con i Tank Controls è come vivere il personaggio. Il mondo di gioco ruota attorno a te »

Grim Fandango fu una vera puntata al buio, una sfida. Giocare un’avventura grafica con la tastiera: un azzardo. « Scomodo! », non è così. I Tank Controls  avvicinano il giocatore al gioco, un gioco che non ha interfaccia  e nemmeno un suggerimento dall’ “esterno”: l’ unico escamotage per evidenziare e scoprire i punti d’interesse è seguire lo sguardo del protagonista. Manny muove – proceduralmente! Per la primissima volta in una graphic adventure – la testa verso un elemento con cui interagire.

Grim Fandango

Pre-rendering con sottofondo jazz!

« Il gioco è semplicemente un enorme quadro [d’autore] pre-renderizzato. Un affresco disegnato in background »

Effettivamente, in Grim Fandango ogni fondale di gioco non ricorre alla “geometria 3D” . Mura, porte e ogni genere d’ oggettistica di background fanno parte di un unico disegno pre-renderizzato.

Grim Fandango

Big Band, Bebop and Bones è la OST firmata Peter McConnel per Grim Fandango. Una soundtrack che stramerita una standing ovation fantozziana”, 92 minuti d’applausi a cuore aperto. McConnel centra un bersaglio non facile: la musica in Grim Fandango è studiata, pensata per intrattenere senza annoiare. McConnel serve un perfetto cocktail musicale che appassiona, ma non distrae dalla storyline. L’impronta è – immancabilmente – riconducibile alla “jazz era” degli anni 20’, a dir poco inflazionata nel cinema noir\poliziesco  che conforma l’intero gioco.

Fonte

Star Citizen è free to fly per tutta la durata dell’Intergalactic Aereospace Expo

Credetemi se vi dico che questo space game è assolutamente incredibile nel suo comparto grafico. SC ha davvero textures pazzeszhe e luoghi altrettanto fantastici. Detto questo, SC è un DISASTRO nel game play e presenta centinaia di bugs allucinanti. Ieri ho provato di nuovo a rientrare per vedere i migliorameni. Sono esploso senza motivo quando mi sono seduto al posto di comando di una nave. VERGOGNA!!!

Star Citizen è free to fly per tutta la durata dell’Intergalactic Aereospace Expo

Purtroppo hai ragione che il gioco presenti diversi bug e crash di server. Unica cosa è che hai preso il periodo sbagliato, cioè che durante l'Expo e quando c'è il free to fly si riversano molte persone a provare il gioco (giustamente) e quindi i server diventano instabiili e gli errori sono molto più frequenti.

Consigliato da iCrewPlay

Vai alla pagina dedicata di

Ti potrebbe interessare...

Ultime dalla redazione:

Ultimi giochi in uscita

30 novembre WRC 9 (World Rally Championship)
PS5
Xbox X
1 dicembre Empire of Sin
PS4
xone
switch
Steam
1 dicembre Chronos: Before the Ashes
PS4
pc
switch
xone
Stadia
1 dicembre Twin Mirror
PS4
xone
pc
1 dicembre Worms Rumble
pc
PS4
PS5
3 dicembre PHOGS!
PS4
Stadia
Steam
xone