Wolfenstein: Youngblood Hitler
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram

Non ci sarà un cameo di Hitler in Wolfenstein: Youngblood

Nonostante nell'immaginario di MachineGames nel 1961 il dittatore sia ancora vivo, non comparirà nel prossimo titolo.

Wolfenstein: Youngblood – La recensione

Nintendo Switch

Wolfenstein abbandona le avventure di BJ per spostarsi negli anni '80 in cui le giovani Blazkowicz metteranno a ferro e fuoco la Parigi occupata dai nazisti per ritrovare l'illustre genitore scomparso.
Benvenuti in Youngblood

Wolfenstein abbandona le avventure di BJ per spostarsi negli anni '80 in cui le giovani Blazkowicz metteranno a ferro e fuoco la Parigi occupata dai nazisti per ritrovare l'illustre genitore scomparso.
Benvenuti in Youngblood

L’uomo baffuto più cattivo che la storia ricordi, non ci sarà tra le schiere di nemici che proveranno a ostacolarci nella nuova opera targata Wolfenstein, la prima con le sorelle Blazkowicz.
Sebbene non si capisce cosa succeda durante i titoli di coda in Wolfenstein II: The New Colossus, sappiamo che per il 1980 (anno in cui sarà ambientato Wolfenstein: Young Blood) il Führer dovrebbe essere morto da un bel pezzo proprio per mano del nostro amato William J. Blazkowicz.
Che possa fare la sua comparsa Mecha Hitler in Wolfeinstein 3, titolo già confermato da tempo?

Ovviamente le nostre sono solo speculazioni visto che ancora non si conosce la collocazione storica del terzo capitolo numerato della saga, ma il nascondere lo scontro tra Blazkowicz e Hitler lascia tutto all’immaginazione del giocatore.
Quando è stato chiesto a Jerk Gustafsson il perchè di questa scelta narrativa, il Managing Director di MachineGames ha dichiarato:

“In realtà siamo piuttosto severi quando si tratta di seguire la lore e la trama, e quindi ovviamente alcune di queste cose che non abbiamo davvero spiegato nella trama principale, ad esempio, da New Order e New Colossus , quelle cose sono accadute comunque. Quindi sono argomenti da toccare in una certa misura. Abbiamo ancora molte storie da raccontare di questo franchise, quindi Hitler potrebbe tornare in un prossimo capitolo.”

Nonostante nella realtà storica Hitler sia morto suicida nel 1945, non è la prima volta che il condottiero del Terzo Reich si trova al centro di un incongruenza storica: esso infatti può anche essere ucciso in Wolfenstein: The New Colossus con un calcio (che farà sbloccare anche il trofeo “Kick it!”) ma con conseguenza il game over per aver allertato tutti i nemici circostanti, oppure nel film Bastardi Senza Gloria, dove muore mitragliato in un cinema in fiamme dalla squadra speciale del tenente Aldo Raine.

Wolfenstein: Youngblood è in uscita il 26 luglio 2019 per PlayStation 4, Xbox One, PC e Nintendo Switch e sarà disponibile al lancio di Google Stadia.

Potrebbe interessarti...

Cosa ti aspetti da Wolfenstein: Youngblood? Faccelo sapere nei commenti!

Fonte

Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Guarda tutti i commenti

Scelto dalla redazione

4 ore fa

E a te piacciono i giochi Ubisoft? cosa ne pensi del mio pensiero a riguardo di Ubisoft?

Articolo di opinione

5

Nessun Evento

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
0