Monster Hunter Rise

Monster Hunter Rise, ecco il punto della situazione

Ecco tutte le novità sul prossimo capitolo di Monster Hunter che Capcom rilascerà su Nintendo Switch

Sono passati ben 16 anni da quando il primo capitolo della saga di Monster Hunter è arrivato sul mercato videoludico giapponese, ciononostante, questo interessante brand è riuscito a conquistare il cuore degli appassionati grazie al suo gameplay accattivante e al suo design curato. Dopo il rilascio dell’ultimo capitolo intitolato Monster Hunter World, molti possessori della piattaforma di Nintendo avevano già perso le speranze di poterlo giocare, eppure, Capcom ha deciso che il prossimo 2021 sarà proprio la console da gioco della software house giapponese a ricevere il prossimo capitolo della saga intitolato Monster Hunter Rise.

Il nuovo Monster Hunter Rise sarà completamente realizzato con il fantastico RE Engine di Capcom, lo stesso motore grafico utilizzato per i nuovi titoli appartenenti al brand di Resident Evil. Grazie alla nuova implementazione sarà possibile giocare in ambienti privi di interruzioni (come è capita ancora oggi nei capitoli più attuali della serie) e avere accesso a una miriade di meccaniche inedite che conferiranno al gioco la possibilità di offrire un’esperienza più fluida e ricca di azione rispetto ai capitoli precedenti.

Monster Hunter Rise tra novità e indiscrezioni

Manca veramente poco all’arrivo del nuovo anno, per questo motivo è opportuno fare un piccolo punto della situazione su tutte le caratteristiche “noste” che riguarderanno il prossimo Monster Hunter Rise.

Data di rilascio

Il primo elemento (…forse quello più importante in termini di Hype) è che Monster Hunter Rise verrà rilasciato il prossimo 26 marzo 2021 su Nintendo Switch, la quale attualmente può essere considerata l’unica piattaforma da gioco a ricevere il titolo di Capcom (…per adesso).

Aggiornamenti, DLC, altri contenuti in arrivo durante l’anno e Amibo!

Annunciato in occasione dell’ultimo Nintendo Direct Mini di settembre, il titolo di Capcom ha mostrato al proprio pubblico alcune delle sue future caratteristiche tra le quali spiccano assolutamente gli ampi ambienti di Rise e le sue nuove principali meccaniche di gioco, in particolare il wall-running, l’inedita arma Wirebug (simile a un lazo), che apparterrà a un gruppo di ben 14 diversi tipi di armi e il nuovo compagno di Palamute.

Un’altra occasione in cui sono state mostrate le potenzialità del nuovo MH Rise è stata sicuramente quella dei Game Awards 2020, dove è stata rivelata una parte della trama che starà alla base della campagna principale.

“Il villaggio di Kamura è minacciato da una fuga precipitosa di mostri nota come Furia, e i giocatori dovranno proteggere il villaggio e scoprire il motivo per cui questo evento continua a verificarsi. Il trailer termina rivelando che una demo di Monster Hunter Rise arriverà sull’eShop di Switch a gennaio.”

Per quanto riguarda la possibilità di ricevere nuovi contenuti o DLC per il prossimo Monster Hunter Rise, la software house nipponica non ha ancora rilasciato alcuna informazione a riguardo, ciononostante, sembra quasi certo che durante il corso dell’anno il titolo possa arricchire ulteriormente la propria offerta videoludica come è successo ai suoi predecessori.

Gli Amibo di Monster Hunter RIse

Ovviamente non mancheranno i tanto amati Amibo e la possibilità di poter acquistare il nuovo titolo di Capcom in pre-order direttamente dalle piattaforme di e-commerce come Amazon o l’eShop di Nintendo.

Fonte

Cosa pensi di questo nuovo capitolo dedicato alla saga di Monster Hunter? Scrivilo nei commenti

Diego Savio Branciforti
0 0 voti
Voto
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Guarda tutti i commenti
0
Cosa ne pensi? clicca qui e commenta!x
()
x
Share on facebook
CONDIVIDI