1
0

Monster Energy Yamaha MotoGP si attiva negli eSport

Il team Yamaha è il primo ad annunciare il proprio Factory Rider ufficiale

1
0

Da non perdere

Naviga tra i contenuti

Oltre ad essere in prima linea sul campo, il team Monster Energy Yamaha MotoGP punta a raggiungere il livello più alto anche nel mondo degli eSport. Con grande piacere, il team Factory Yamaha ha annunciato la firma del contratto con il due volte campione del mondo di MotoGP eSport Lorenzo Daretti, conosciuto anche con il Gamer Name Trastevere73.

L’hospitality di Monster Energy Yamaha MotoGP è stata invasa dai giornalisti del paddock e del mondo degli eSport della MotoGP che hanno voluto partecipare all’annuncio ufficiale del pilota eSport. Lin Jarvis, Managing Director di Yamaha Motor Racing, ha avuto il piacere di annunciare che Lorenzo Daretti gareggerà online come Rider della Yamaha Factory. Ha presentato inoltre un video che mostra i punti salienti della carriera di Daretti, come le sue due vittorie del Campionato mondiale eSport di MotoGP 2017 e 2018.

Ad un certo punto, con un ingresso studiata a tavolino per il momento più giusto, il campione del mondo Daretti è salito sul palco, con una versione personalizzata della Yamaha MotoGP Monster Energy YZF-R1, con il suo numero 58 e il logo personale “Trast73“.

Grazie al supporto di Monster Energy, Alpinestars, Arai e Aldo Drudi, il giocatore e il proprio avatar avranno un look personalizzato per la stagione 2019. Il noto marchio MSI, inoltre, fornirà a Lorenzo Daretti un laptop ad alte prestazioni che gli permetterà di affrontare al meglio la competizione.

Per mettere in mostra le proprie abilità, il pilota ha mostrato le sue skill in un giro di pista a Jerez su MotoGP 18 di Milestone, prima di sfidare qualsiasi giornalista osasse affrontarlo. Anche Valentino Rossi e Maverick Viñales hanno partecipato all’evento per dare il benvenuto al terzo pilota del team.

Lin Jarvis ha dicharato: “Prima di tutto, voglio dare il benvenuto a Lorenzo. Questa è una grande occasione, sia per lui che per la Yamaha: è diventato il primo pilota di eSport ufficiale ingaggiato da un team MotoGP. Questo è un passo importante, dato che crediamo che gli eSport e la MotoGP possano avere un grande futuro insieme. Noi siamo stati molto attenti allo sviluppo del MotoGP eSport Championship negli ultimi due anni e Lorenzo ci ha colpiti con il suo talento e la sua professionalità e ovviamente anche grazie ai suoi due titoli di Campione del Mondo. Il fatto che lui abbia un R6 che utilizza per i giri di pista, poi, è stata la ciliegia sulla torta, che ci ha convinti a sceglierlo come nostro pilota ufficiale! Gli eSport sono un settore in crescita, nel quale ogni anno la competizione si fa più dura, e sarà difficile per Lorenzo ottenere la tripletta mondiale. La nostra intenzione, comunque, è quella di dargli tutto il supporto di cui ha bisogno. Inoltre, Daretti parteciperà a molti eventi Yamaha e sarà presente ad alcune gare ufficiali MotoGP, e speriamo che questo lo porti ad unirsi ancora di più ai tifosi di MotoGP e eSport“.

In risposta, Lorenzo Daretti ha dichiarato: “Sono veramente orgoglioso di iniziare la nuova stagione come pilota eSport ufficiale della Monster Energy Yamaha MotoGP. Essere parte di questo team, che mi ha immediatamente accolto a braccia aperte, è un’emozione indescrivibile. Dopo i due campionati mondiali, sarà difficile ripetermi ancora una volta, perché i miei rivali saranno molto professionali e determinati. Ma il fatto che io sia il primo pilota ufficiale della storia dello sport da a me un’ulteriore spinta e preparerò me stesso al massimo per essere pronto alla sfida. Voglio ringraziare la Yamaha per la fiducia che ha posto in me sin dal primo giorno e non vedo l’ora di iniziare le qualifiche del campionato 2019 e di dare inizio a questa nuova avventura in pista“.

Nato il 25 Maggio 1999, Lorenzo Daretti corre con solo due numeri: 58, come il defunto e amato Marco Simoncelli, o 73 (dal suo soprannome Trastevere73), che è l’anno di nascita del padre, che ha creato il suo account per lui, vista la minore età di Lorenzo quando iniziò a giocare ai videogiochi. Molto professionale, il ragazzo si allena tre ore al giorno!

 

Ti potrebbe interessare...
Videogiochi come sport videogame esport quali giochi sono sport esport games
I videogiochi sono sport?
La scelta del comitato Olimpico di includere alcuni videogiochi tra gli sport riconosciuti ha destato scalpore tra molte persone. Dato che l’argomento è sempreverde, possiamo…
Roland Garros torneo virtuale 2019
Torna il Roland Garros eSeries by BNP Paribas
Con una nota congiunta uscita stamattina Roland Garros, BNP Paribas e BIGBEN hanno annunciato la seconda edizione del Roland-Garros eSeries by BNP Paribas, competizione eSport basata sul…

0

Commenti

1209

Miei

1
0

Registrati!
in iCrewPlay diamo valore al tuo pensiero!




Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram

0