molecats

Molecats: un puzzle game indie con i fiocchi

Cammina, cammina, FERMO! Ora ruota e riparti

Pubblicità

Sei un grande appassionato di videogames? Hai sempre sognato di condividere le tue conoscenze e le tue opinioni con un vasto pubblico? Se la risposta è sì, perché non provare a diventare redattore di iCrewPlay.com?

Dedicato ai fan dei gatti, delle talpe e dei… gattitalpa?

Bentornati nelle recensioni di iCrewPlay! Oggi vedremo insieme Molecats, un puzzle game indie che arriva dal team Vidroid. Preparatevi ad un viaggio nel sottosuolo, alla ricerca di compagni, funghi e nuovi poteri, per arrivare alla fine dei labirinti sotterranei.

molecats

Partiamo!

Molecats è un puzzle game in cui dovremo modificare il percorso che il nostro Arancione ed i suoi compagni (questo il nome del molecat principale) dovranno superare, arrivando alla porta di fine livello. Questo si riflette nel gameplay attraverso uno schema a quadranti divisi principalmente per colore, in cui al loro interno troveremo parti di percorso da poter modificare. Due di questi tipi di quadranti potranno essere ruotati cliccando sui bordi (i pannelli rossi) o utilizzando delle leve che ruoteranno gli ingranaggi (quelli acciaio), il terzo tipo sono i quadranti standard, che non potranno essere mossi.

molecats

Il nostro controllo su Arancione sarà indiretto, questo significa che non controlleremo direttamente lui o i suoi compagni, ma possiamo aiutare il suo cammino utilizzando diversi poteri ed espedienti. Sostanzialmente i poteri sono tre:

  • Terremoto: questo potere ci permetterà di far tremare il quadrante selezionato, facendo correre Arancione e i Molecats. In questo modo, oltre a farli andare più veloce, essi ignoreranno ogni interazione con il percorso o gli oggetti presenti (ascensori, leve, scivoli), ma attiveranno comunque le leve per ruotare i quadranti e i pulsanti a terra;
  • Reverse: grazie al reverse possiamo invertire il senso di marcia dei Molecats in un quadrante, potendo così correggere un errore o per risolvere un enigma;
  • Stop: con lo stop possiamo fermare tutti i presenti nel quadrante, evitando loro di perdersi in giro o anche solo per ragionare sul da farsi.

Tantissimi i livelli disponibili per essere giocati, la cui difficoltà sarà ovviamente crescente. La prima parte consisterà in livelli “tutorial”, dove imparemo le meccaniche del gioco e l’utilizzo dei poteri, ma non vuol dire che verremo risparmiati dagli sviluppatori. Un bel titoletto old-school, che ci fa spremere le meningi per cercare di far arrivare questi gattitalpa alla porta d’uscita.

La semplicità in due dimensioni.

L’aspetto grafico è davvero piacevole alla vista, con uno stile da libri per bambini in due dimensioni divertente e mai fastidioso. Essendo il gioco ambientato sottoterra non avremo colori troppo sgargianti, ma comunque belli da vedere. In base al nostro progresso nel gioco le ambientazioni variano, arrivando a mostrarci i Molecats addirittura in bunker sotteranei simili a quelli post-apocalittici. Parlando di Molecats, questi esserini sono l’emblema della stupidità, ma comunque abbastanza carini da essere quasi perdonati.

molecats

Ogni volta che sbloccheremo un nuovo passaggio potremo anche vedere una piccola vignetta con i Molecats in azione, mentre fanno qualcosa di solitamente stupido o hanno idee discutibili. Il tutto è comunque pervaso da un’aura infantile, in senso buono, che ci porterà ad affezionarci ai piccoletti, nonostante si caccino in labirinti infernali. Davvero un buon lavoro!

Una soundtrack degna di nota

L’audio di questo gioco viaggia tra lo spassoso ed il tenero, dato che i rumori che faranno tutti i presenti nello schermo si rifanno allo stesso schema infantile usato per lo stile grafico. I rumori delle porte che si aprono, dei tasti premuti e delle leve, invece, sono fin troppo classici e a volte quasi stonano, a mio parere, con il resto dell’audio. La soundtrack, però, è qualcosa di stupidamente eccelso: musiche interessanti condite dai versi dei Molecats, per rendere tutto ancora più surreale e divertente.

In the end

Non abbiamo davanti un capolavoro o un gioco rivoluzionario e non credo nemmeno che gli sviluppatori puntassero a questo. Molecats è un gioco divertente, che ci fa sorridere anche mentre stiamo staccando il calendario dei santi dal muro per la frustrazione, che si rifà ai più classici puzzle games di questo tipo. Non vuol dire che non sia originale, il gioco infatti ha meccaniche tutte sue molto interessanti, come la rotazione dei quadranti: abbiamo sempre bisogno di novità e a volte basta solo fare bene il proprio prodotto per renderlo piacevole.

Io non sono un gran amante dei puzzle games, ma mi sono divertito ad aiutare i Molecats e a scervellarmi per farli andare alla fine dello stage, quindi a voi appassionati: questo gioco vale la pena di essere giocato, considerando anche il prezzo che vediamo su Steam ed il premi come Best Game Design e Most Innovative Game all’Indie Showcase USA 2018. Molecats uscità venerdì 24 agosto, per PC alla modica cifra di 9.99€

Pubblicità

Fonte

Pubblicità
0 0 voti
Voto
Sottoscrivi
Notificami
guest
1 Commento
più votati
più nuovi più vecchi
Inline Feedbacks
Guarda tutti i commenti
Pubblicità
1
0
Mi piacerebbe sapere il tuo pensiero, per favore commenta.x
()
x