Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su facebook
Microsoft Xbox E3 2019

Microsoft all’attacco: tre nuovi fronti, un solo obiettivo

Tre diversi fronti per un unico grande obiettivo: raggiungere e, se possibile, superare rivali storici come Sony e Nintendo nonché un nuovo rivale di nome Google

Se vuoi maggiori informazioni su inserisci la tua email qui sotto:

Se la vita fosse tutta un videogame Microsoft, in questo momento, interpreterebbe sicuramente la parte del guerriero pronto a farsi strada verso il boss finale a suon di stoccate e fendenti. Il mostro, in questo caso, sarebbe un’idra a tre teste rappresentate rispettivamente da Sony, Nintendo e Google (a breve vi spiegherò il perché di questa meno nota new entry del settore videoludico).

Il fronte orientale

Come ormai noto, la casa di Redmond ha acquisito la Double Fine Production di Tim Schafer che ha prodotto, tra gli altri, titoli come Psychonauts e Brutal Legend. Stando però a sentire le parole di Phil Spencer, l’attuale capo della divisione Xbox e guida indiscussa dei team creativi e tecnici responsabili dei giochi in casa Microsoft, sarebbe cosa gradita quanto auspicabile acquisire o aprire anche uno studio di sviluppo in Giappone. In una recentissima intervista rilasciata al sito GameIndustry durante l’E3 2019, infatti, Phil Spencer ha affermato: “mi è piaciuto quando abbiamo avuto alcune capacità first party in Giappone. Abbiamo una piccola squadra lì, ma penso che si possa fare di più”.

Microsoft Vs Google

Lo streaming, si sa, è ormai la nuova frontiera: Netflix e Spotify ne sono i migliori esempi. Anche nel mondo dei videogiochi lo streaming è campo di battaglia: all’ E3 2019 Microsoft ha annunciato che il suo servizio streaming per i videogiochi chiamato “Project xCloud” esordirà ad ottobre; in tal senso la casa di Redmond anticiperà la mossa della grande G che lancerà “Stadia” solamente a novembre.

Un gioco first-party ogni tre mesi

Terzo ed ultimo fronte di battaglia che vedrà impegnata Microsoft sarà rendere costante il flusso di nuovi titoli di qualità. Matt Booty, boss dei Microsoft Game Studios, durante un’intervista con IGN, ha fatto ben intendere che l’obiettivo è proprio quello di pubblicare un gioco first-party ogni tre mesi. Canale di distribuzione deputato a tale compito non potrà che essere Xbox Game Pass capace di garantire il flusso costante di titoli di prima mano così da tenere sempre vivo l’interesse di ogni giocatore.

Che ne dici, riuscirà Microsoft con questo piano di battaglia a vincere su così tanti fronti?

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp
Per favore fai il Login per commentare! Oppure registrati e colleziona giochi per salire di livello!
  Sottoscrivi  
Notificami
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp