Mario & Luigi, rinnovato il copyright in Argentina: nuovo annuncio in arrivo?

Dalle ceneri di AlphaDream, un barlume di speranza: Nintendo rinnova in Sudamerica i diritti della serie ibrida platformer/GdR

Lo scorso ottobre abbiamo dovuto riportare una notizia che mai avremmo voluto scrivere: AlphaDream, il team di sviluppo a cui dobbiamo la serie di giochi di ruolo Mario & Luigi, ha dichiarato bancarotta. Il motivo principale è stato imputato alle vendite scarse del titolo per Nintendo 3DS Mario & Luigi: Viaggio Al Centro Di Bowser + Le Avventure di Bowser Junior a inizio 2019, quando il remake avrebbe probabilmente riscosso più successo su Nintendo Switch anziché uscendo per una console compatibile con l’originale per Nintendo DS.

Se sei in pensiero per il futuro della serie dopo tutto quello che è successo, potrebbe rallegrarti sapere che Nintendo non se ne è dimenticata. Stando a LetsGoDigital, il 9 gennaio – cioè appena settimana scorsa – la Grande N ha registrato i diritti di copyright per Mario & Luigi in Argentina. La descrizione dei diritti è stata tradotta (abbastanza alla lettera) e riportata qui sotto.

Descrizione del marchio registrato di Nintendo, Mario & Luigi: Cartucce per videogiochi; schede di memoria per giochi; software per computer; schede di memoria per videogiochi; software interattivo di intrattenimento per giocare a videogiochi; cover per cellulari.

Al di là della ridondanza di alcuni concetti, questa registrazione si riferisce inequivocabilmente al software videoludico e ai cellulari. L’articolo di LetsGoDigital si è preso la libertà di speculare in merito a quanto queste misure prese da Nintendo possano preparare il terreno per un futuro episodio della serie, sia esso per Nintendo Switch o per il settore mobile. Tale articolo non ha però ipotizzato se si tratti di giochi inediti o di altri remake.

Naturalmente, va anche detto che tutto ciò può essere semplicemente ordinaria amministrazione per Nintendo: proteggere legalmente le proprie IP significa anche questo, e al momento non azzarderemmo alcuna ipotesi. Poi, chissà: abbiamo appena visto un Pokémon Direct, ma in un Nintendo Direct vero e proprio tutto è possibile.

0

Commenti

965

Miei

0
0

0
0

La tua opinione conta!