magic the gathering

Magic the Gathering: fasi del turno di gioco

Vediamo ora come si suddividono i turni di gioco di Magic: the Gathering

Proseguiamo con la guida per novizi su Magic: the Gathering. Abbiamo già visto i vari tipi di carte, i loro colori e le abilità più importanti, ora cominciamo ad addentrarci nel gioco.

Le partite si dividono a turni, uno per giocatore. Infatti anche se una partita base di Magic vede due giocatori scontrarsi faccia a faccia, nessuno impedisce scontri multipli. Indipendentemente dal numero di giocatori, le fasi di un turno rimangono invariate (ricordate sempre, però, la famosa Regola d’oro di cui ho parlato nell’ultimo articolo).

La partita inzia con un tiro di dado, che andrà a decretare chi sceglierà di giocare per primo. Infatti il giocatore che vince il tiro non è obbligato ad iniziare per primo, ma può far giocare per primo il suo avversario. Dopodichè si mescola il proprio mazzo e lo si fa spezzare dall’avversario e si pescano 7 carte. Se la mano di carte che peschiamo non ci piace possiamo sempre affidarci al Mulligan, ovvero rimescolare la mano insieme al mazzo e ripescare una nuova mano. Però facendo così pescheremo una carta in meno per ogni Mulligan fatto, fino ad un limite (ovvio) di 0 carte in mano.

Dopodichè inizia il turno, suddiviso in 5 fasi con relative sottofasi.

Fase Iniziale (Beginning phase)

Semplicemente la prima parte del turno, composta da 3 sottofasi:

  • STAP (Untap phase): in questa sottofase si vanno a STAPpare tutti i permanenti che controlliamo e che possono STAPpare. Infatti, come ho detto negli scorsi articoli, molte carte necessitano di essere TAPpate per essere usate, come le terre per dare risorse di mana o le creature per attaccare. In questa fase rendiamo le nostre carte di nuovo operative.
  • Mantenimento (Upkeep phase): questa sottofase non ci porta a fare essenzialmente nulla, ma è proprio nel mantenimento che tantissime carte attivano abilità (es: All’inizio del tuo mantenimento pesca una carta). Il mantenimento indica semplicemente che prendiamo possesso del turno di gioco.
  • Acquisizione (Draw step): in acquisizione peschiamo la nostra prima carta del Grimorio (il nome del nostro mazzo). Questa sottofase esiste solo dopo il primissimo turno di gioco, infatti il primo giocatore ad iniziare il primo turno non pescherà. Questo porta giocatori di certi mazzi a scegliere di giocare per secondi, proprio per approfittare della pescata.
Prima fase principale (Main phase)

Nella fase principale possiamo iniziare a giocare le carte dalla nostra mano. Si gioca una sola terra per turno, mentre le altre carte non hanno un limite per turno. Se io, ad esempio, ho una mano formata da 1 terra e 6 magie a costo 0 di mana posso tranquillamente consumare tutta la mano al primo turno. Ovviamente bisogna sempre ricordarsi che il limite di una terra a turno può essere arginato da altre carte ed effetti (es. Gioca una terra aggiuntiva questo turno).

Fase di combattimento (Combat phase)

Questa è la fase in cui le creature combattono ed è suddivisa in 5 sottofasi:

  • Inizio combattimento (Beginning of combat phase): come la fase di mantenimento, questa sottofase indica solo che si andrà a far combattere le creature. Nel caso di partite con più di due giocatori serve per dichiarare che avverario andiamo ad affrontare.
  • Dichiarazione delle creature attaccanti (Declare attackers step): in questa sottofase dichiariamo quali delle nostre creature (STAPpate) attaccheranno l’avversario, molto semplicemente. Una volta dichiarate i giocatori possono giocare istantanei o abilità.
  • Dichiarazione delle creature bloccanti (Declare blockers step): identica alla sottofase sopra, ma qui sarà l’avversario a decidere quali delle sue creature andranno a bloccare le nostre. Anche qui, dopo aver dichiarato le creature, si possono usare istantanei o abilità.
  • Assegnazione del danno da combattimento (Combat damage step): le creature si scontrano e si infliggono danno da combattimento tra di loro o al giocatore avversario.
  • Fine combattimento (End of combat step): sottofase di transizione che indica, appunto, la fine del combattimento ed il passaggio alla prossima fase.
Seconda fase principale (Main phase)

Identica alla prima fase principale, ma con la differenza che certe carte o abilità funzionano dopo la fase di combattimento.

Fase finale (Ending phase)

Altra fase di transizione. Si divide in 2 sottofasi:

  • Sottofase finale (End step): prima parte che si occupa di far passare il turno al nostro avversario.
  • Sottofase di cancellazione (Cleanup step): unica fase del gioco in cui nessun giocatore può giocare carte. Definisce il passaggio del turno e della priorità di gioco.

Da questa descrizione si può vedere quante sottofasi apparentemente inutili ci siano. Va però specificato che è in tutte queste sottofasi che spesso le abilità delle carte si attivano. Vediamo qualche immagine esplicativa:

Abbiamo visto anche la suddivisione di un turno di Magic: the Gathering e inziamo davvero ad entrare sempre più nel gioco vero e proprio. Ci manca ancora qualcosa prima di poter parlare dei mazzi, della costruzione degli stessi e delle varie liste e formati. Quindi continuate a seguire questa guida!

Alla prossima!

Fonte

Andrea Puviani
0 0 voti
Voto
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Guarda tutti i commenti
0
Cosa ne pensi? clicca qui e commenta!x
()
x