ludicomix-2018

Ludicomix 2018: una fiera tutta da vedere

Pubblicità

Se le ambientazioni cupe, condite dal senso di solitudine, in pianeti sconosciuti sono il tuo pane, beh Residual è il titolo che fa per te. A patto di dargli il giusto tempo visto che ingrana dopo un po’ di ore dall’avvio

Residual

Sei un grande appassionato di videogames? Hai sempre sognato di condividere le tue conoscenze e le tue opinioni con un vasto pubblico? Se la risposta è sì, perché non provare a diventare redattore di iCrewPlay.com?

Nei giorni 21 e 22 aprile, nella città di Empoli si è tenuta la fiera fumettistica chiamata Ludicomix: raduno per tutti i fan dei fumetti, videogiochi, anime e manga e giochi da tavolo. Un’occasione per grandi e piccini di passare due giorni tra le strade della città toscana all’insegna delle novità e del divertimento. Cosa è successo in questi due giorni?

Gli ospiti del Ludicomix:

Partiamo dalla lista degli ospiti, tra i quali spicca il famoso Thomas Astruc: creatore, coregista, produttore e scrittore di Miraculous Ladybug. Per chi non conoscesse il titolo, è una serie animata franco-giapponese-coreana i cui protagonisti sono due ragazzi in possesso di oggetti chiamati Miraculous, in grado di trasformarli nei supereroi Ladybug (Coccinella) e Chat Noir (gatto nero).

I due supereroi avranno il compito di contrastare e sconfiggere i piani malvagi del perfido Papillon, il principale antagonista nella serie animata. Thomas è stato presente entrambi i giorni della fiera negli orari pomeridiani, per concedere autografi e foto insieme ai suoi fan.

Martina Tonello è invece un’illustratrice freelance, fondatrice di Blanca (rivista autoprodotta) dove pubblica storie a fumetto per bambini e non. Ha tenuto un laboratorio di disegno per i bambini e creato un’opera al Live Painting. Altro ospite presente alla fiera è Francesco Ciaponi, fondatore di “Edizioni del Frisko” (editoria indipendente). Ha presentato il suo nuovo progetto “The Big Lebowski, art collection” all’area Talks.

Chickenbroccoli è un sito dedicato alle critiche cinematografiche fatte in modo divertente e originale. La sua collaborazione con “Le Vanvere“, gruppo di quattro illustratrici, ha dato vita ad una mostra intitolata Let’s Dance at the Cinema, dove sono state esposte opere ispirate a film cult dove il ballo gioca un ruolo principale.

Davide Berardi, meglio conosciuto con il nome Daw, è l’ autore del fumetto intitolato “A” come ignoranza. Nonostante le importanti collaborazioni con ProGlo Edizioni, il programma Loveline e il quotidiano La Gazzetta dello Sport, Davide non smette di curare il suo blog. Tutt’ora continua a pubblicarvi nuove vignette i cui protagonisti sono spesso personaggi ricorrenti.

Stefano Antonucci è il cofondatore della rivista satirica “ScaricaBile“, ha collaborato alla pubblicazione di “Bile, Scritti e Fumetti per masochisti dissidenti” per Edizioni Altrinformazione. Insieme a Daniele Fabbri, per Shockdom, ha dato vita alle opere intitolate: “Gesù La Trilogia” e “V for Vangelo“.

Eleonora Antonioni conta tra le sue sue collaborazioni nomi importanti quali: Giunti Edizioni, RCS Libri, Einaudi Ragazzi, Hearst Magazine. L’illustratrice è stata presente durante il Let’s Dance!, con l’esposizione delle illustrazioni create per il volume “Campioni della danza, di ieri e di oggi”, volume che è stato possibile acquistare in loco con la possibilità farlo firmare dall’autrice stessa.

Ospite del Ludicomix da tanti anni, Angelo Porazzi, festeggia in fiera il ventennale del suo gioco da tavola made in Italy, Warangel. Ha presentato inoltre il suo libro intitolato “Warangel i primi ricordi – 20 anni con Warangel” disponibile nelle librerie Mondadori, Giunti e Feltrinelli. Durante la fiera alcuni fortunati hanno potuto giocare ad un altro gioco creato da lui “Assist Cosplay“, gioco di carte dedicato ad oltre 70 Cosplayers italiani.

Classe 1974, Federico Ferniani è nato a Empoli ed è il principale illustratore del Graphic Novel: La via della spada, adattato dal romanzo fantasy di Thomas Day. Poco conosciuto in Italia, la sua carriera si è sviluppata principalmente in Francia. Gestisce il blog The land behind flesh, dove potrete trovare maggiori informazioni sulle sue opere, e la sua pagina Facebook “Federico Ferniani Art”.

Davide Nonino, insieme alla sua famiglia, è un uno Youtuber il cui canale è dedicato all’apertura e alla prova di nuovi giochi e giocattoli. Nei suoi video, caricati sul canale GBR – Giochi per Bambini e Ragazzi, potrete trovare video su gameplay di giochi da tavola, di movimento e creativi. Un’ottima fonte di notizie se siete alla ricerca di nuovi giochi da provare.

I Paguri (Daniele Caluri e Emiliano Pagani), hanno divertito e arricchito la fiera con i loro sketch e disegni. Hanno distribuito per i visitatori al Chiostro Agostiniano, diversi fumetti quali: Nirvana, Slobo e Golem, Don Zauker, Luana la bebisitter, Fava di lesso e molti altri.

Francesca Mengozzi e Giovanni Marcora sono presenti al Ludicomix per presentare la loro opera graphic novels: Kill the Granny. I due ragazzi, il cui incontro è avvenuto alla scuola di Fumetto di Firenze, ha fatto nascere una collaborazione esplosiva che ha dato vita ad una serie di opere tra le quali il primo capitolo di Kill the Granny. Lavorano entrambi come coloristi e disegnatori per Disney ItaliaDisney America e Dupuis.

Barbara Barbieri appartente allo staff di Edizioni Dentiblù, ha presentato in fiera i fumetti editi dall’etichetta. Davide Caporali, in arte Dado, è l’autore della sua opera intitolata Maschera Gialla, pubblicata sul suo blog su Shockdom e su Facebook. Collabora inoltre con la rivista Scottecs Magazine pubblicandovi tavole a fumetti.

Bigio è un artista romano, scrive racconti, libri, fumetti e disegna strisce, autore delle opere intitolate Drizzit e The Author. Alessio D’Uva è un insegnante ed editore fiorentino, fondatore dell’associazione culturale DOUbLe SHOt, insegna inoltre nella Scuola Internazionale di Comics di Firenze. Nel 2011 diviene responsabile del reparto grafico di Lion Comics, azienda licenziataria per l’Italia dei titoli DC Comics.

Ferdinando Batistini è un illustratore conosciuto nel mondo del gioco da tavolo.  Dopo aver conseguito i suoi studi alla Nemo di Firenze, comincia il suo lavoro come illustratore Freelanceconcept artist di personaggi e creature. Tra i giochi da tavola da lui illustrati compaiono: Dolly Crush e Vudulhù di Red Glove.

Marco Russo lavora come illustratore, fumettista, copertinista e colorista, anche come concept artist, graphic designer, progettista e realizza grafica pubblicitaria. Il suo percorso formativo si è compiuto nell’Istituto d’Arte di Lucca. Ha potuto collaborare con Simone Bianchi (Artista Marvel), alla produzione di FEAR ITSELF:UNCANNY X-FONCE N3 (Marvel).

Riccardo Nunziati, fumettista e illustratore per la casa editrice Astorina. Ha lavorato a quattro alibi della serie inedita di Diabolik. Realizza come autore completo l’albo fuoriserie di Diabolik “Il prigioniero di Porto Azzurro” edito in due versioni da collezione. Nel 2016 riceve da ANAFI il premio Albertarelli come come miglior autore esordiente.

Marcello Mangiantini vanta nel suo curriculum diverse collaborazioni importanti tra cui: Marco Di Grazia col quale realizza i cinque episodi della serie “Area 51” e lavorando ad un opera illustrata su testi di Ermes Senzò intitolata “Il diavolo bianco”. Nel 2003 comincia la sua collaborazione con Sergio Bonelli Editore.

Glenda Vaccaro, artista livornese, cresciuta in ambiente artistico grazie ai suoi genitori entrambi pittori, comincia la sua formazione cimentandosi in campo artistico e grafico. Lavora per varie gallerie in Toscana unendo la sua naturale predisposizione per l’arte alla pittura e illustrazione.

Tra stands e piazze empolesi:

La Fiera si è sviluppata nelle diverse piazze centrali della città di Empoli, un percorso che ha costretto i molti visitatori a dover percorrere le stradine del centro. Due giornate illuminate da un sole cocente, le quali hanno reso la passeggiata tra le varie piazze, davvero godibile.

In Piazza della Vittoria sono stati presenti tra padiglioni, tutti a tema fumetti, gadgets e videogiochi. Impossibile non fermarsi a guardare il vasto catalogo di manga e fumetti, circordanti da action figures e funko pops. Tra gadgets e volumi cartacei, abbiamo trovato un piccolo stands dedicato a cibi e bevande giapponesi. Una piccola oasi per rinfrescarsi e acquistare una bibita introvabile in Italia o uno spuntino tipico.

ludicomix-fumetti-manga
ludicomix-fumetti-manga
ludicomix-food
ludicomix-food

Piazza del Popolo ha invece ospitato due grandi padiglioni dedicati alla mostra dei Lego. I piccoli mattoncini che da piccolo ci hanno intrattenuto e divertito, sono stati soggetti di bellissime opere a tema nerd. Navi spaziali, monumenti e strutture provenienti dal mondo di Star Wars o dal mondo Marvel. Nei capannoni è stato possibile trovare e acquistare anche personaggi e mattoncini per ampliare la propria collezione.

ludicomix-lego
ludicomix-lego
ludicomix-lego2
ludicomix-lego2

Palazzo Esposizioni ha invece ospitato l’area gaming, all’interno della quale hanno avuto luogo diversi tornei videoludici. Da League of Legends a Overwatch, passando per FIFA 18 e arrivando a Fortnite. Diverse squadre si sono avvicendate sul palco dell’area, tutte le sfide sono state riprese e mandate in streaming dall’associazione organizzatrice ESC Electronics Sport Chaos. Sulla loro pagina Facebook trovate foto e vincitori dei vari tornei. 

Piazza Farinata degli Uberti è stata dedicata completamente al fantasy e kids, con stand di artigianato ludico e gioco classico, associazioni e area eventi. Un punto di ritrovo per le famiglie e gli appassionati dei giochi classici, con possibilità di provare e cimentarsi con i giochi proposti dagli organizzatori.

Il Chiostro degli Agostiniani ha invece visto raccolti la maggior parte degli autori, illustratori e fumettisti elencati nella paragrafo dedicato agli ospiti del Ludicomix. Un’occasione unica per incontrare personaggi affermati nel loro ambito professionale e ottenere copie firmate delle loro opere, insieme ad una foto ricordo.

Il Cinema La Perla ha ospitato invece la mostra artistica del gruppo Le Valve, ha ospitato altri artisti ed illustratori. La sala del cinema è stata dedicata a spettacoli e incontri, con l’immancabile contest Cosplay.

Una fiera Atipica

Anche quest’anno il Ludicomix è stato scenario ludico e fumettistico con la presenza di ospiti di rilievo. Ogni anno la città cerca di offrire ai propri visitatori un evento ricco di eventi e novità e anche quest’anno non è stato da meno. Nonostante le dimensioni ridotti rispetto ad altre fiere, è stata in grado di divertire e offrire agli amanti del genere, due giornate dedicate alle novità del settore e al divertimento per grandi e piccini.

Pubblicità

Fonte

Pubblicità
0 0 voti
Voto
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Guarda tutti i commenti
Pubblicità
0
Mi piacerebbe sapere il tuo pensiero, per favore commenta.x
()
x