Lost Judgment

Lost Judgment: analisi del gameplay

Nuovi scorci di gameplay per il titolo targato Ryu Ga Gotuku

Pubblicità

Sei un grande appassionato di videogames? Hai sempre sognato di condividere le tue conoscenze e le tue opinioni con un vasto pubblico? Se la risposta è sì, perché non provare a diventare redattore di iCrewPlay.com?

Torniamo a parlare di Lost Judgment, il sequel dell’apprezzato Judgment che poco tempo fa ha raggiunto il traguardo di un milione di copie vendute. Facente parte del filone degli Yakuza, ma trattato come prequel, il nuovo titolo della serie riporta sui nostri schermi il detective Takayuki Yagami, alle prese con uno sconcertante e misterioso caso.

Seguendo le parole del team di sviluppo, Lost Judgment proseguirà la fortunata scelta di un gameplay action, con l’aggiunta di meccaniche del tutto nuove sia per quanto riguarda l’investigazione, la parte forse meno riuscita del primo capitolo, sia per quanto riguarda le fasi di esplorazione.

Lost Judgment

Il filone che ha preso il via con il titolo Yakuza: Like a Dragon, traccerà la via del combattimento a turni, puntando al classicismo dei JRPG. Torniamo ora al protagonista indiscusso, Lost Judgment, che nelle scorse ore tramite una breve intervista al General Director, accompagnato dall’interprete del protagonista, ha dato modo di osservare più da vicino alcune delle meccaniche base del prodotto.

Lost Judgment: meccaniche di esplorazione del tutto differenti

Come già avrai potuto notare dagli scorsi gameplay trailer, Takayuki Yagami sarà accompagnato nelle fasi esplorative da uno skateboard, che renderà il raggiungimento di alcune zone più comodo e veloce. Non solo il nuovo mezzo di trasporto, ma anche una serie di abilità derivate direttamente dal parkour, cambieranno del tutto l’approccio all’avventura, con il detective capace in questo capitolo di scalare tettoie, aggrapparsi su alcune sporgenze e avviare delle brevi corse sui muri.

Lost Judgment

Con l’introduzione di queste nuove feature si svilupperà la verticalità delle mappe, lasciata in secondo piano, se non quasi nulla nei precedenti capitoli.

Lost Judgment: scontri fluidi e sempre più aggressivi

All’interno del video gameplay, che allegherò nella parte finale dell’approfondimento, un piccolo spazio è stato dedicato al combat system. Il fiore all’occhiello della saga, sembra rispettare in toto le aspettative dei fan, con combattimenti fluidi e mosse speciali davvero spettacolari. Nel secondo capitolo, gli stili di combattimento protagonisti saranno tre e non più due, con quello del serpente a fare da collante fra lo stile della tigre e quello della gru, mantenendo la possibilità di intercambiarli in tempo reale.

Lo stile del serpente risulta legato a doppio filo con le parate, dato che permetterà previa la pressione al momento giusto di un pulsante di effettuare un parry (in alcuni casi sarà possibile disarmare gli avversari). Pensiamo quindi sia leggermente più consigliato l’uso contro un singolo nemico, per rendere inoffensivi i suoi attacchi, continuando a preferire le movenze della gru contro i gruppi.

Tra gli altri elementi analizzati, vorrei soffermarmi un momento sull’ottima realizzazione di Lijincho, cittadina molto cara ai giocatori di Yakuza: Like a Dragon. Tra scorci elettrizzanti, fatti di ampi giochi di luce e una quasi perfetta gestione delle ombre, Lost Judgment si prepara a regalare momenti mozzafiato, per chiunque voglia buttarsi a capofitto nell’esperienza.

Lost Judgment: grande focus sulla scuola superiore

Protagonista di gran parte della video intervista è stata la scuola superiore, nuovo elemento della saga, che a detta degli sviluppatori sarà uno dei punti centrali dell’indagine. Gli studenti, ottima fonte di informazione per la risoluzione de caso, affideranno al detective missioni secondarie di diverso genere, oltre che ad introdurre alcune novità per quanto riguarda i minigiochi. Il centro nevralgico della produzione offrirà anche momenti di dura riflessione, su di un fenomeno che negli ultimi anni sta spopolando in tutto il mondo, il bullismo.

Le sessioni di danza in compagnia di adolescenti, scazzottate sul ring e improbabili corse di modellini ultra modificati, saranno solo alcune delle nuove attività. Non mancano come di consueto, le slot machine contenenti gli storici titoli sega, con cui stabilire nuovi e strabilianti record.

Lost Judgment

Lost Judgment: in conclusione

Lost Judgment sembra aver colto i feedback della community, migliorando sotto ogni aspetto i pochi passi falsi compiuti dal predecessore. Il sistema investigativo, considerato pedante dai più è stato ritoccato in ogni sua parte, rivestendo in questo capitolo un ruolo di primo piano. Ad esempio come si può ammirare in alcuni scorci dello scorso gameplay trailer, prende piede una nuova meccanica legata alle monete, fedeli amiche del detective che strizzano l’occhio alla saga di Hitman, permetteranno di distrarre i nemici passando inosservati.

Ottima la realizzazione tecnica ed almeno a prima vista il combat system. Pochi dubbi invece per quanto riguarda la storyline principale, altro elemento fondamentale delle opere targate Yakuza. Previsti i classici momenti più scanzonati e divertenti, nonostante Lost Judgment sembri trattare tematiche alquanto profonde e attuali. Come confermato qualche mese fa dal Director che si è occupato dell’atteso sequel, la nuova avventura vanterà una scrittura di oltre mille linee di dialogo.

Non ci resta che attendere il lancio globale del titolo, che approderà sul mercato il 24 settembre 2021 su Xbox One, Xbox Series X/S, PlayStation 4 e PlayStation 5. Rimane invece incerta l’uscita su PC, dopo i recenti problemi legati ai diritti di immagine dell’attore protagonista.

Pubblicità

Fonte

Pubblicità

Attendi il nuovo capitolo della saga? Facci sapere la tua nei commenti!!

0 0 voti
Voto
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Guarda tutti i commenti
Pubblicità
0
Mi piacerebbe sapere il tuo pensiero, per favore commenta.x
()
x

Condividi

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

LEggi altro