League of Legends Mondiali 2022 cover

League of Legends: Mondiali 2022 Day 3-4 Play-In

Analizziamo insieme come sono andate la 3° e 4° giornata dei Mondiali 2022, l'evento internazionale più importante di League of Legends

E’ finalmente quel momento dell’anno. Si avvicina l’autunno, le temperature si fanno più clementi e tutti entrano in un torpore simile al letargo mentre si avvicina l’inverno. Tutti tranne i fan di League of Legends perché ottobre significa anche mondiali, il più grande ed importante evento internazionale del popolarissimo MOBA. Abbiamo 24 squadre, 15 provenienti dalle leghe maggiori e 9 dalle leghe minori, ma solo una, alla fine, potrà alzare la coppa di Campione del Mondo di League of Legends 2022.

Come di consueto i mondiali si aprono con i play-in. 12 squadre dovranno dimostrare di avere quello che serve per arrivare al più grande ed importante group stage, ma solo quattro potranno effettivamente farlo. Tra 3° e 4° seed delle leghe maggiori e tanti partecipanti delle leghe minori, anche i play-in si dividono in due metà e la prima si è svolta proprio questo weekend. Ieri abbiamo visto come sono andate le prime due giornate, oggi chiudiamo con le penultime due dove vedremo 4 team abbandonare la competizione. Iniziamo.

League of Legends Mondiali 2022 – Day 3 Play-In

LOUD (1-2) vs Fnatic (3-0)

Abbiamo superato la metà della fase a gruppi dei play-in e i Fnatic sono sulla giusta strada per dominare il gruppo A. Devono solo vincere altre due partite e i loro avversari di oggi non sono certo i più minacciosi presenti. D’altro canto i LLL vogliono mantenere vive le loro speranze di arrivare almeno alla fase ad eliminazione diretta dei play-in.

Fortunatamente per loro, nell’elenco delle squadre costanti nelle loro performance, i Fnatic non compaiono. Per niente. Complice una prestazione semplicemente orribile di Razork, una serie di sfortunati pick ed un grande stato di forma di Robo, Croc, Brance e Ceos, i FNC vengono semplicemente accartocciati e gettati via. Una sconfitta stompatissima dove Upset riesce comunque a mantenere un grande KDA, vero, ma con cui fa ben poco.

Persino Humanoid diventa un semplice minion su Akali. Una disfatta bruciante ed un brutale reality check per i FNC. Il gruppo A torna così ad essere apertissimo e i LLL hanno di che festeggiare, così come in realtà i BYG e gli EG. Detto questo, io continuo a credere che Rhucks fosse un support migliore di Hylissang.

MAD Lions (2-1) vs SaiGon Buffalo (2-1)

Seconda partita, secondo game per l’Europa e se già quello di prima era importante, questo è semplicemente vitale. Chi vince qui, di base, si garantisce il 3° posto. Questo perché dubito che i MAD possano battere i DRX, almeno quanto dubito che i SGB possano battere i RNG. Fortunatamente per la LEC, per dei Fnatic decisamente sottotono abbiamo dei MAD incredibilmente in forma.

In early Elyoya e Nisqy tirano fuori una grande prova di forza e se il primo ha un Hecarim che, per la sua stessa natura, tende ad esplodere, Nisqy è su Swain e Swain in midgame con quelle risorse è semplicemente devastante. In tutto questo Armut bullizza pesantemente un Hasmed molto fuori fase che su Camille decide sempre di ingaggiare il campione sbagliato.

In midgame i MAD non sono perfetti, ma si muovono bene come gruppo schiantando i SGB ad ogni occasione utile fino ad essere semplicemente troppo grossi e camminare dritti sul Nexus. I SGB ne escono bocciati, decisamente troppo facili da provocare in assalti scellerati che li portano a sprecare risorse preziose. I MAD vincono, convincono e si mettono davvero su una buona posizione per il futuro.

BeYond Gaming (1-1) vs Detonation FocusMe (1-2)

Torniamo nel gruppo A per un altro match decisamente importante. Grazie infatti alla sconfitta dei FNC in apertura di serata, chi vince qui si getta nuovamente in gara per la prima posizione. A tenere alla vittoria sono soprattutto i DFM perché, dovessero perdere, sarebbero molto vicini ad un’esclusione dalla successiva fase dei play-in. I DFM regalano sempre emozioni in draft con Evi che va su Lillia e Yaharong su Vex.

Le cose non partono molto bene per i DFM con Husha e Minj che semplicemente dominano l’early game. I BYG non sembrano avere problemi a tenere a bada gli assalti degli avversario e paiono avere la vittoria in mano. Tutto però si ribalta in midgame quando partono i teamfight. Evi e Yutapon si rivelano semplicemente fantastici. Il primo è un bait vivente immortale mentre il secondo accumula risorse su risorse.

Certo, lo stesso fanno anche Minj e Wako, ma i DFM cessano improvvisamente di sbagliare, anche se Harp ha il buttone decisamente troppo facile. Alla fine l’enorme taglia su Yutapon viene raccolta, ma sono le troppo tardi ed un quarto. Evi e Yutapon ripuliscono tutti i BYG e sigillano un’importantissima vittoria per i DFM! Il gruppo A continua a regalare emozioni stanotte!

Evil Geniuses (2-1) vs CHieFs Esports Club (0-2)

Quarta partita, la penultima per il gruppo A e di base dovrebbe essere molto prevedibile ed unidirezionale, ma, vista la serata per questo gruppo, non abbasserei troppo la guardia, ecco. Teoricamente gli EG dovrebbero ringraziare parecchio i LLL perché ora hanno la possibilità di pareggiare sulla vetta i Fnatic, ma per farlo devono battere i CHF. Un avversario semplice, ma anche molto agguerrito.

Tra lega oceanica e LCS non scorre buon sangue. La cosa più interessante in draft è sicuramente lo scontro in top tra Impact su Gangplank e Topoon su Vladimir, ma in realtà questo non diventa mai significativo in partita. Questo perché Inspired e jojopyun spiegano ai CHF il significato di jungle e mid-gap.

Arthur ci prova anche ed è nuovamente il giocatore più valido dei CHF, ma gli EG sono completamente su un altro livello. Dispiace dirlo, ma è un dato di fatto. Gli EG ottengono risorse, scalano e non fanno manco arrivare in late game gli avversari. Una facile vittoria che li porta alla pari con i Fnatic e che muove i CHF molto vicini al baratro.

Royal Never GiveUp (1-1) vs ISurus Gaming (0-2)

Siamo onesti: abbiamo visto cosa i RNG hanno fatto ai MAD. Gli ISG non hanno la minima speranza anche solo di iniziare a giocare, figuriamoci mettere in difficoltà gli avversari. Se non altro ci fanno divertire in draft con Lillia per Grell, Sion per seiya e soprattutto Teemo per ADD. Serviva un patto con Satana per vincere, no? Ecco Satana. D’altro canto i RNG hanno Syndra per Xiaohu e Sett per Ming.

Mi piacerebbe parlare adesso di una partita, ma in realtà una partita non è mai esistita. I RNG hanno massacrato gli ISG. No, seriamente, hanno chiuso la vittoria su un vantaggio di 26k. C’é stato un momento in early in cui Ming era il giocatore con più kill. Ming. IL SUPPORT DEI RNG. Questa è stata letteralmente una fiesta in cui i RNG si sono divertiti a farsi un bagno con il sangue degli ISG. Ha fatto male a me, figuriamoci a loro.

CHieFs Esports Club (0-3) vs BeYond Gaming (1-2)

Ultima partita del gruppo A e i CHF si giocano la sopravvivenza. Lo fanno contro dei BYG che non vogliono assolutamente perdere qua per non finire come fanalino di coda di un gruppo che si è rivelato più competitivo del previsto. Inutile dire che la situazione dell’Oceania pare disperata.

I CHF provano a reagire andando full-comfort in draft, ma questo si traduce in una selezione di campioni decisamente affamati. Arthur su Xin Zhao, per quanto sia a mani basse il giocatore più capace del team, non ha semplicemente alcuna possibilità di nutrirli tutti e la situazione già di per sé favorisce i BYG.

Questi si limitano così a giocare una partita molto lineare, con Minji che su Sylas ottiene il vantaggio iniziale e Wako che su Ezreal si occupa poi del midgame. La partita non raggiunge mai il late game mentre i BYG ottengono una delle vittorie più clean e pulite dei mondiali 2022 fino ad ora. I CHF sono così eliminati dalla competizione e dispiace, ma il livello dell’Oceania era chiaramente sotto la media.

Royal Never GiveUp (2-1) vs istanbul Wildcats (0-3)

Se la situazione dei CHF non era felice, quella degli iW è persino peggiore. Anche loro devono giocarsi adesso la sopravvivenza all’interno dei play-in, ma lo devono fare contro i RNG. Quei RNG che hanno letteralmente ridicolizzato gli ISG. Dispiace dirlo, sia chiaro, ma gli iW hanno già un piede e mezzo nella fossa. Serve loro un miracolo.

Se non altro gli iW ci lasciano con una draft creativa: Garen top per StarScreen, Maokai in giungla per Ferret, Akali mid per Serin e HolyPhoenix/Farfetch su Samira/Sett. Le scelte dei RNG sono invece molto più in meta e, beh, lo capisco. La cosa più speziata è GALA su Tristana. Dando il giusto peso a tutto, va detto che Starscreen e Serin hanno tirato fuori una buona prova, soprattutto il secondo. C’é stato un attimo in cui la sua Akali quasi ha fatto credere che poteva avvenire l’impossibile.

Tuttavia è stato un attimo molto, molto breve. Una frazione di secondo. Quando vedi gli iW vincere con un ace un teamfight e poi, dal ritorno dal replay, trovi i RNG che prendono il barone, capisci che nuovamente non sono gli avversari forti, sono loro che giocano con il cibo. Infine un’altra grande performance di GALA sigilla il triste destino degli iW. Mi dispiace, ma era un risultato scontato.

ISurus Gaming (0-3) vs DRX (3-0)

Ultima partita della giornata e se qui trovo un qualcosa di diverso da uno stomp ad opera dei DRX, ne sarò molto deluso. Il 4° seed della LCK sembra rinato una volta arrivato ai play-in e gli ISG semplicemente non hanno mostrato le capacità minime per anche solo impensierirli. La draft degli ISG è anche troppo standard secondo me mentre i DRX sono indubbiamente più creativi con Sylas top per Kingen e Yone mid per Zeka.

Il punto è che al 2° minuto un late invade di Pyosik annulla completamente la giungla di Grell e regala il 1° sangue ai DRX. La partita è praticamente già finita qui. Non so che altro dire su un game che prima dei 20 minuti vede Zeka su 5 kill fare 1 vs 5 ed uccidere Gavotto prima di cadere a sua volta.

Che poi, anche quando riescono a fermare lui, restano sempre Kingen e Deft. 23 a 5, hanno quasi fatto ballare il messaggero davanti alla fontana. I DRX non si sono neanche impegnati per trovare questa schiacciante vittoria che elimina definitivamente gli ISG dai play-in del mondiale 2022.

League of Legends Mondiali 2022 – Day 4 Play-In

BeYond Gaming (2-2) vs Fnatic (3-1)

La giornata decisiva si apre con un incontro vitale. La vittoria o sconfitta dei Fnatic decreterà molto, non solo per loro stessi, ma anche per il resto dei team del gruppo A. Dopo lo scivolone del giorno prima, i FNC non intendono fare errori e stavolta schierano una draft che non ammette errori.

Una volta entrati in game le imperfezioni non mancano e i BYG fanno sudare freddo i fan europei in più di un’occasione, soprattutto grazie alla prestazione di Husha e Minji, ma alla fine i FNC trovano la quadra. Wunder d’altronde è sul suo storico Gragas ed è abnorme su questo campione e Humanoid e Upset restano delle garanzie di buon laning.

Così fa poca differenza se Razork continua ad essere abbastanza altalenante nelle sue giocate. I FNC hanno risorse e capacità a sufficienza per sigillare e portare a casa un’importantissima vittoria. Adesso si sono garantiti di essere nei primi due posti e, alla peggio, dovranno vincere lo spareggio contro gli EG per classificarsi all’istante per il group stage!

LOUD (2-2) vs CHieFs Esports Club (0-4)

Tra le varie squadre che sono in lizza per la seconda fase dei play-in nel gruppo A, i LLL sono sicuramente quelli che hanno pescato l’asso in questa ultima giornata visto che devono affrontare i CHF. E’ vero, solitamente le squadre già eliminate hanno sempre in serbo qualche palla curva per le altre, ma è anche vero che le performance messe in campo dai rappresentanti dell’Oceania non sono mai apparse come davvero all’altezza.

Draft mediamente interessanti con Croc che ci propone il secondo Viego dei play-in e Topoon e Raes che vanno sul comfort con Camille e Ashe. C’é da dire che questa è stata probabilmente la partita più convincente dei CHF. Non solo un sempre buono Arthur, ma anche Topoon e Raes si rivelano molto on-point e, dopo un early critico, mettono comunque alle strette i LLL in midgame. Nonostante ciò, però, le risorse raccolte da Robo sono semplicemente troppe.

Il suo Aatrox è devastante e domina ogni singolo teamfight in cui riesce ad essere presente. La realtà dei fatti è che anche i migliori CHF, non riescono ad essere all’altezza della media dei team dei play-in. Tuttavia si è visto un miglioramento degno di nota nei CHF, tanto che quasi dispiace vederli tornare a casa con solo cinque sconfitte. I LLL si mantengono in lizza per il proseguire dei play-in.

Detonation FocusMe (2-2) vs Evil Geniuses (3-1)

Ultima partita regolare del gruppo A ed è a dir poco vitale. Una vittoria degli EG li porta primi con i FNC regalandoci una doppietta di spareggi, quello per la vetta e quello per il 4° posto tra DFM e BYG. Al contrario, una vittoria dei DFM ci regala una situazione decisamente più complessa con EG, DFM e LLL tutti a pari merito e i BYG eliminati. Quest’ultimi indubbiamente tifano Nord America.

I DFM ci regalano un viaggio nel passato con Ahri mid per Yaharong e la combo Sivir/Yuumi per Yutapon/Harp. Bisogna dire che i DFM hanno qualcosa che li porta a giocare in modo incredibile contro il Nord America. La loro prova in questa partita è stata semplicemente magnifica mentre gli EG si sono accartocciati su loro stessi. Evi e Yaharong si caratterizzano per un fantastico early to mid, grazie anche ad un Harp che presto abbandona il suo ADC per assistere i compagni.

Gli EG si reggono comunque stabili grazie ad un’abnorme prova di Impact e Inspired mentre appare chiaro che Kaori sia il tallone d’Achille di questa squadra. Spesso fuori posizione, spesso incapacitato a far danni. I DFM tirano fuori la performance della vita e per quanto gli EG stallino, alla fine arriva Yutapon su una Sivir farmatissima. Tanto basta per regalargli una quadra e portare i DFM a vittoria! I Fnatic ringraziano per la qualifica diretta al group stage mentre a fine serata avremo uno spareggio a tre!

istanbul Wildcats (0-4) vs ISurus Gaming (0-4)

Concluso il gruppo A, almeno nel suo ordine regolare di partite, è ora la volta di mettere il punto e a capo anche al gruppo B, un gruppo decisamente più polarizzato e che dovrebbe regalarci meno spareggi. In teoria. Si parte per altro con una partita dal poco spessore effettivo visto che entrambi questi team sono fuori dai giochi.

Si combatte per la gloria e per non finire ultimissimi, un premio a cui tutto sommato i due team sembrano tenere visto che abbiamo draft molto determinate. L’unica nota speziata è la bot Nylah/Yuumi per HolyPhoenix e Farfetch. Bisogna dare a Cesare quanto è di Cesare, HolyPhoenix su Nylah è un vero spettacolo e la sua prestazione è stata favolosa. Peccato il resto della squadra avesse deciso di staccare le prese delle periferiche.

Grell domina la giungla in early e ingozza di risorse ADD, Serin e Gavotto. E’ vero, HolyPhoenix non muore mai fino alla fine, ma da solo contro l’intero team avversario cosa può fare? League of Legends è un gioco di squadra. Gli ISG trovano la vittoria della bandiera e lasciano il palcoscenico dei mondiali 2022 su una nota alta.

DRX (4-0) vs MAD Lions (3-1)

Una delle poche condizioni per cui ci siano degli spareggi nel gruppo B è che i MAD riescano a battere i DRX. Ora, per quanto ieri notte i MAD abbiano sorpreso tutti con un’ottima performance, questi sono i DRX e i DRX stanno massacrando la concorrenza ai play-in. Diciamo lo vedo poco probabile, ecco. La draft già chiama catastrofe con Sylas per Zeka e il duo Sivir/Yuumi per Deft e BeryL.

I MAD rispondono con… Mordekaiser per Armut, Bel’veth per Elyoya e Vex per Nisqy? Seri? Ok, è una draft interessante, ma può funzionare? Incredibilmente la risposta sembra essere si, almeno per gran parte della partita. I MAD tirano fuori una performance semplicemente assurda e, sarò onesto, non avevo visto i DRX così in difficoltà neanche contro i RNG. Elyoya, soprattutto, mostra una Bel’veth enorme ed è indubbio che i MAD hanno qui mostrato molti dei loro assi nascosti.

Tuttavia non è abbastanza. E’ assurdo dirlo davanti ad un’anima oceanica e un vantaggio di quasi 7k, ma non è abbastanza. Zeka è la vera minaccia, adesso è evidente, e ai DRX basta un teamfight andato bene davanti ad un barone troppo frettoloso dei MAD per ribaltare completamente la partita ed ottenere una vittoria lampo. I DRX chiudono i play-in da imbattuti, ma se i MAD continuano a giocare così, la qualifica non è impossibile.

Royal Never GiveUp (3-1) vs SaiGon Buffalo (2-2)

Ultima partita regolare del gruppo B e, dopo il risultato della precedente, le possibilità di uno spareggio sembrano sempre più basse. Perché questo avvenga i SGB devono battere i RNG, ma da quella prima sconfitta, il 4° seed della LPL non si è mostrato propriamente permissivo nei confronti degli avversari. I pronostici sono tutti contro i rappresentanti della VCS. Le draft sono comunque interessanti.

Abbiamo Fiora per Breathe contro la Lillia di Hasmed in top e il Sylas di Xiaohu contro lo Zac di Froggy in mid. Da segnalare anche che GALA torna su Tristana e Ming gli si affianca con Shen. Un pick che non mi aspettavo di certo. La partenza è tutta a favore dei RNG, come prevedibile, ma questi sottovalutano un po’ i loro avversari. In midgame Shogun stupisce tutti riportando non solo i SGB in partita, ma anche facendo sudare freddo i RNG.

Se però Breathe e Wei appaiono un po’ spersi, lo stesso non si può dire di Xiaohu e soprattutto di GALA. Quest’ultimo si carica la squadra in spalla e, con una prestazione fenomenale, li mantiene a galla, per poi trovare lo shutdown decisivo su Shogun e permettere ai RNG di portarsi a casa la vittoria. Un secondo posto sudato, ma incontrastato per loro mentre i SGB dovranno accontentarsi del quarto.

Evil Geniuses vs Detonation FocusMe

Il gruppo B si è chiuso senza troppi problemi e dubbi, con una classifica lineare e chiara. Lo stesso non si può certo dire del gruppo A che, tolti i Fnatic in prima posizione, già qualificati per il group stage, le altre tre squadre sotto sono tutte parimerito. Si parte quindi con il confronto per decretare il 4° posto, una rivincita tra EG e DFM. Riuscirà il Nord America ad avere la propria vendetta?

Yuumi viene immediatamente bannata, ma torna la combo Vex/Kai’sa per Yaharong e Yutapon. Gli EG rispondono con Akali/Aphelios mentre torna anche il Thresh di Vulcan. Per chi sperava in un altro upset del Giappone, questa partita sarà una delusione. Per quanto Kaori continui a convincermi poco e si faccia cogliere anche troppo spesso fuori posizione, stavolta gli EG fanno ben attenzione a non sottovalutare gli avversari e a non fare errori.

Inspired e jojopyun tirano fuori una performance semplicemente assurda. Yaharong prova a rispondere a tono, ma il resto dei DFM non riesce a stargli dietro. In midgame anche Kaori inizia a scalare e mettere giù danni imbarazzanti ed a quel punto i giochi sono fatti, gli EG ottengono la loro rivalsa e i DFM si bloccano in quarta posizione nel gruppo A.

LOUD vs Evil Geniuses

Siamo finalmente arrivati all’ultima partita del gruppo A e della prima parte dei play-in. Un altro spareggio che determinerà chi occuperà la 2° posizione (e quindi affronterà il vincitore della serie tra SGB e MAD) e chi invece finirà in 3°, dovendo così riaffrontare domani i DFM per avere il diritto di probabilmente perdere contro i RNG.

In draft Croc sottrae Viego a Inspired, ma la situazione di LOUD si fa più critica nel momento in cui Impact estrae uno dei suoi assi nella manica: Mordekaiser. Pochi giocatori sono capaci quanto lui su questo campione. Per altro, se credi che stia esagerando con questa affermazione, questa è la partita perfetta per comprovarne la verità. Impact tira fuori una performance semplicemente devastante.

Non che gli altri EG giochino male, sia chiaro, i LLL manco riescono ad iniziare a giocare, figuriamoci risultare competitivi, ma quanto messo in campo da Impact è stato proprio impressionante. Una prestazione perfetta che i LLL non riescono a frenare neanche con tutte le loro attenzioni. Anzi, distratti dalla top, si lasciano sfuggire un Kaori che, arrivato midgame, si rivela altrettanto letale. Gli EG ottengono così una facile vittoria ed il 2° posto è loro!

Fonte

Che ne pensi della mia analisi della 3° e 4° giornata dei mondiali 2022 di League of Legends? Concordi con quanto scritto? Chi credi supererà i play-in adesso?

Giulio Tenti
0 0 voti
Voto
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Guarda tutti i commenti
0
Cosa ne pensi? clicca qui e commenta!x
()
x
Share on facebook
CONDIVIDI