League of Legends Mondiali 2022 cover

League of Legends: Mondiali 2022 Day 21 Finale

Analizziamo insieme come è andata la finale dei Mondiali 2022, l'evento internazionale più importante di League of Legends

E’ finalmente quel momento dell’anno. Si avvicina l’autunno, le temperature si fanno più clementi e tutti entrano in un torpore simile al letargo. Tutti tranne i fan di League of Legends perché ottobre significa anche mondiali, il più grande ed importante evento internazionale del popolarissimo MOBA. Abbiamo 24 squadre, 15 provenienti dalle leghe maggiori e 9 dalle leghe minori, ma solo una, alla fine, potrà alzare la coppa di Campione del Mondo di League of Legends 2022.

Siamo alla fine del percorso. Concluse le due semifinali, abbiamo ora i due team che si scontreranno per la possibilità di alzare la coppa. E’ stato un lungo cammino e l’esito è stato indubbiamente sorprendente. Adesso, da una parte, abbiamo i Re Demoni rinati, quei T1 che tanto vogliono riportare la coppa a casa, dall’altra ci sono gli underdog, i DRX che si sono fatti strada sin dai play-in per questa possibilità, collezionando i favori di un pubblico che spera di vederli campioni. Manca ancora il boss finale però. Chi avrà trionfato?

League of Legends Mondiali 2022 – Day 21 Finale

T1 vs DRX

Stanotte sarà eletto il team di League of Legends più forte del mondo in questo 2022 e chi avrebbe immaginato, alla vigilia dell’evento, che a darsi battaglia per la coppa sarebbero state queste due squadre LCK? Se i T1 erano tutto sommato prevedibili visto che ogni anno ci regalano emozioni, i DRX sono una sorpresa per tutti. Una gradita sorpresa. Il 4° seed della LCK ha avuto una crescita assurda nel corso del mondiale 2022, ma ora li attende un ultimo passo verso la gloria eterna.

Se per tutti la narrativa è Faker contro Deft, questa sarà in realtà una battaglia che vedrà un team di 5 persone contro altre 5 persone. In tal senso la squadra dei T1 appare come il boss finale da sconfiggere, tanto sono state granitiche le loro recenti performance, soprattutto al confronto con dei DRX molto più altalenanti. I T1 non fanno sconti nella prima draft. Yone per Zeus e Azir per Faker, ma tanto meno ne fanno i DRX che mettono Zeka sul suo Sylas e schierano Sivir/Heimerdinger per Deft e BeryL.

Il 1° game risulta comunque unidirezionale, ma ormai lo abbiamo capito, questo non è per forza sintomo di una serie che finirà velocemente. Non con i DRX come avversari. Resta però che questa prima partita è stata letteralmente dominata dai T1. Zeus, Oner e Faker hanno imbastito un dominio tale che Gumayusi non è neanche dovuto scendere in partita perché il suo team trovasse la vittoria. L’unico ad aver trovato un minimo di risorse dei DRX è stato Kingen. Decisamente non abbastanza.

L’inizio della serie ha visto i T1 affondare il primo colpo ai danni dei DRX, ma sarebbe sbagliato già dare quest’ultimi per sconfitti. Bisogna solo cambiare strategia. Questo non avviene tanto mid, quanto bot. Via la micidiale Renata di Keria e dentro lo steal su Varus per Deft, affiancato sempre dall’Heimerdinger di BeryL. Gumayusi e Keria rispondono con una bizzarra ed inedita coppia: Ashe e Lux. Penso sia la prima volta in anni che vedo Lux affiancata ad un ADC che non è Caitlyn.

La partita è un vero uragano di emozioni, con il vantaggio che è oscillato fino alla fine tra le due squadre. Tuttavia bisogna parlare dell’elefante nella stanza: le sidelane dei T1 sono state qui insufficienti ed è a causa loro se il team ha perso. Passi Zeus che ha “solo” la colpa di essere risultato anonimo, passi Keria che, nonostante un early fantastico, da support poteva fare poco, ma Gumayusi è stato brutalizzato da Deft. Bot-gap assoluto. I DRX trovano la vittoria proprio grazie a Deft e abbiamo una serie!

Una a uno, ma noi abbiamo già visto questo schema. I DRX stompati nel 1° game, trovano una vittoria sudata nel 2° e da lì prendono la rincorsa per leggere gli avversari come un libro aperto. E’ successo con i GEN. Lo abbiamo già visto avvenire. Sarà così anche stavolta? Riusciranno le sideline dei T1 a rifarsi dopo la tremenda prestazione del game 2 dove praticamente giocavano solo Oner e Faker? In draft i T1 vanno per la stessa strategia del 1° game mentre i DRX rispondono con violenza in early.

Parlando della partita, se non altro non è stata unidirezionale. I DRX hanno mostrato delle micromeccaniche in teamfight assolutamente fantastiche, nonostante uno scaling affidati ad Ornn che non arriva mai, mentre i T1 si sono confermati i dominatori del macro. Proprio quest’ultimo fattore si è rivelato decisivo nel momento in cui i DRX vengono colpiti dalla maledizione dei baron rubati. Due su due. Il primo permette ai T1 di passare in vantaggio ed il secondo regala loro una rocambolesca vittoria.

La precedente partita è stata estremamente incerta, ma ha comunque regalato il match point ai T1. Basta una vittoria adesso e il team di Faker tornerà ad occupare un trono che non vede da molto tempo. I DRX combattono sull’orlo del baratro per questo 4° game e non sorprende nessuno quindi che la draft sia ultracarica di tensione. Uno scontro strategico che si combatte pick dopo pick ad un livello di abilità che raramente ho visto in gioco quest’anno. Le risposte dei DRX basteranno per far proseguire la serie?

Inizialmente sembra proprio di no. L’early dei T1 è fantastico, anche se non riescono a dare le risorse che vorrebbero a Gumayusi. Il vantaggio iniziale dei T1 è netto, ma poi Kingen e Pyosik decidono che questa serie non termina qui. Si caricano i DRX in spalla e ribaltano completamente la situazione. La comp dei T1 non è adatta a giocare in svantaggio e così tutto crolla mentre l’Akali di Faker si conferma il suo tallone di Achille. E’ nuovamente pareggio e che risuoni Silver Scrapes, abbiamo un 5° game!

Infine ci siamo e mai come quest’anno non credevo che avremmo visto un 5° game alla finale dei mondiali. I DRX sono il 4° seed della loro regione. Si sono fatti tutto il viaggio attraverso i play-in prima, i gironi dopo e adesso sono qui, ad un passo dal trionfo. Davanti a loro però c’é il boss finale, i T1, più determinati che mai. Sembra uno scontro finale di un anime ed invece sono i Mondiali 2022 di League of Legends. In tutto questo Deft e BeryL vanno su Caitlyn/Bard! Sto volando!

La partita è uno di quei game che per essere capiti davvero possono solo essere visti. I T1 sono degli schiacciasassi. Il loro early è devastante, ma Kingen non ci sta. Non adesso, non così. Regge colpo, permette a Zeka e Deft di entrare in partita nonostante la partenza non eccezionale e tutto si gioca così su un ultimo tesissimo scontro al drago maggiore. Siamo ad un punto in cui basta vincere quello per vincere tutto. I T1 si prendono il drago, ma i DRX conquistano tutto il resto. I DRX sono i campioni del mondo 2022 di League of Legends!

Fonte

Che ne pensi della mia analisi della finale dei mondiali 2022 di League of Legends? Concordi con quanto scritto? Ti aspettavi che fossero i DRX a vincere?

Giulio Tenti
0 0 voti
Voto
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Guarda tutti i commenti
0
Cosa ne pensi? clicca qui e commenta!x
()
x
Share on facebook
CONDIVIDI