Mid-Season Invitational 2022 logo

League of Legends: Mid-Season Invitational 2022 Day 8-9

Analizziamo insieme come procede il rumble stage del Mid-Season Invitational 2022, il 2° evento internazionale più importante di League of Legends

Prosegue inarrestabile in questo torrido weekend il Mid-Season Invitational, il 2° evento internazionale più importante dell’anno di League of Legends. Questo non solo sancisce la divisione tra spring split e summer split, ma arriverà anche ad eleggere il team più forte di metà stagione tra tutti i campioni delle 4 leghe maggiori e 7 leghe minori (alla LCL è stato vietato di partecipare).

Il rumble stage è iniziato da pochissimo e già ci sono state le prime inaspettate e piacevoli sorprese, ma la strada che condurrà alla fine ed alla coppa è lunga e piena di insidie. In questa coppia di giornate la 2° fase del Mid-Season Invitational raggiungerà e supererà la sua metà. I risultati ci forniranno una visione più chiara della classifica o tutto calerà inevitabilmente in un caos da cui è difficile capire chi emergerà nelle prime quattro posizioni? Scopriamolo insieme!

League of Legends Mid-Season Invitational 2022 – Day 8

G2 Esports (2-0) vs Evil Geniuses (1-1)

Il weekend si apre con l’eterno conflitto tra Europa e Nord America… e con un Mordekaiser per Impact. I G2 partono davvero bene in early, ma poi si lasciano andare un po’ troppo alla fiesta e concedono spazio. Inspired non è stupido e regala una valanga di risorse a jojopyun e Danny. Gli EG passano in vantaggio ed i G2 fanno qualcosa di inatteso: si chiudono in difesa e farmano.

Mi avessero detto anni fa che avrei visto i G2 comportarsi così, avrei riso di gusto. Collezionano risorse e oggetti per riportarsi in vantaggio e poi basta un Vulcan sovraesteso. BB mette giù la combo perfetta che apre alla carneficina di Caps e Flakked. I G2 ribaltano nuovamente il tavolo ed a quel punto non lasciano prigionieri, non sbagliano di nuovo. Vittoria raccolta e i G2 sono ancora imbattuti!

Royal Never GiveUp (1-1) vs PSG Talon (1-1)

Questa partita può essere descritta con una sola parola: clean. Nell’early game la formazione dei PSG è molto buona ed infatti questi prendono un leggero vantaggio su Juhan, ma è solo apparenza. I RNG reggono bene colpo e rispondono su un Wei che ha scelto un bizzarro, ma estremamente funzionale Nocturne.

Il loro vantaggio si accresce in maniera costante e lineare rendendo risorse anche a Bin e Xiaohu… e poi alla fine scala anche GALA su Tristana. A questo punto i PSG non possono fare più nulla. Il loro agognato scaling non arriverà mai perché i RNG li schiacciano in base e li soffocano in una vittoria incredibilmente dominante.

T1 (1-1) vs SaiGon Buffalo (0-2)

Oner torna su Vi mentre Beanj gli risponde con Nocturne e Froggy affronta la Ahri di Faker con la sua Akali! Ok, sono curioso. I SGB ci provano, ma Oner e Gumayusi prendono un enorme vantaggio fin da subito e Faker… beh è Faker. E’ incredibile come questo giocatore sia nello scenario competitivo da quasi sempre e non risenta minimamente del peso dell’età sulle sue performance.

In midgame Froggy e Shogun trovano però un grandissimo teamfight che permette al loro team di rientrare violentemente in partita, una partita che diventa più incerta di quanto mi sarei aspettato. Alla fine però è solo un fuoco di paglia. I SGB trovano l’ingaggio perfetto, ma non è abbastanza. Gwen è immune e Gwen è Zeus. Lui, Oner e Faker fanno pulito degli avversari e poi camminano sul loro Nexus per collezionare un’altra vittoria.

PSG Talon (1-2) vs Evil Geniuses (1-2)

Incontro fondamentale per mettere un’ipoteca su quel quarto posto che permetterebbe di arrivare alla 3° fase del MSI 2022. Chi alzerà la testa tra PSG e EG? Il game parte male per i primi con un fantastico Inspired che mette subito in vantaggio jojopyun e Danny. Presto si aggiunge anche Impact, ma in midgame i PSG iniziano finalmente a rispondere. Hanabi e Kaiwing trovano delle belle combo che fanno sudare parecchio freddo gli EG. Purtroppo è solo un fuoco di paglia.

Gli EG hanno una maggiore pressione sugli obiettivi e hanno un fantastico Inspired che in un altro decisivo teamfight trova l’ingaggio perfetto per consegnare la carneficina a Impact, jojopyun e Danny. Tanto basta agli EG per passare definitivamente in vantaggio, raccogliere anima dell’oceano, barone e sigillare poco dopo una vittoria importantissima! Per altro una vittoria anche molto convincente ed unilaterale, finalmente jojopyun e Danny molto convincenti.

Royal Never GiveUp (2-1) vs T1 (2-1)

Forse non l’attesa finale tra due team imbattuti, ma sicuramente un confronto tanto importante quanto dalle alte aspettative. Chi vince conquista il probabilmente 2° posto, se non il 1° parimerito visto che i G2 sono famosi per perdere contro le ultime classificate. Bin va di Camille alla cieca ed è una scelta che non sembra pagare, Zeus trova anche il first blood in solo su di lui con Gwen. Xiaohu è però riuscito a mettere le mani su Ahri e sfoggia un early granitico!

Lo scontro non sta deludendo, le kill volano da un lato e dall’altro ed è puro spettacolo. Presto tutto si trasforma in Faker/Gumayusi contro Xiaohu/GALA, ma è risaputo, i team LPL gestiscono meglio i teamfight ed infatti sono i secondi a prendere progressivamente vantaggio con delle prestazioni clamorose. I T1 reggono comunque botta, ma quando Wei prima gli ruba il drago dell’anima da sotto gli occhi e poi trova l’ingaggio perfetto, crollano come un castello di carte. La carneficina non può che seguire ed è trionfo per i RNG!

SaiGon Buffalo (0-3) vs G2 Esports (3-0)

Questa potrebbe sembrare una facile partita per i G2, ma non bisogna dimenticare che l’ultima volta che queste due fazioni si sono affrontate, il tutto è finito 0 a 2 per i SGB (allora Phong Vu Buffalo). Insomma, non sottovalutiamo questo scontro. Anche perché una sconfitta porterebbe i G2 alla pari con i RNG e una vittoria porterebbe i SGB alla pari con i PSG. In draft si vola! Sion per BB e Bard per Targamas, ma i SGB rispondono con Vayne per Hasmed e la coppia Vladimir/Senna per Shogun/Taki! Che spettacolo.

Sulla draft i SGB non sono messi male, ma in early Jankos e Caps raccolgono un vantaggio assurdo. Sia chiaro, Beanj e Shogun tirano fuori delle buone performance in early, ma non riescono a frenare il duo dei veterani dei G2. Nel mentre BB, pur perdendo a tavolino la lane, diviene presto un tank immortale e in midgame Jankos, Caps e il resto dei G2 camminano semplicemente sui SGB per ottenere un’altra vittoria e confermare il loro 1° posto!

League of Legends Mid-Season Invitational 2022 – Day 9

Evil Geniuses (2-2) vs T1 (2-2)

Tutto ci si sarebbe aspettati tranne che questo sarebbe stato un match di spareggio per il 3° posto. Giuro. I T1 hanno davvero accusato quelle sconfitte. A sorpresa la draft si concentra soprattutto bot con l’Ezreal/Bard di Danny e Vulcan che affronteranno il Senna/Nautilus di Gumayusi e Keria. Gli EG si comportano davvero, davvero bene in early. Si, ok, Impact viene completamente nullificato da Zeus, ma la bot di Danny e Vulcan fa della roba fuori di testa ed è incredibilmente in vantaggio. I T1 però poi iniziano a fare i T1 con delle giocate assurde per salvarsi dagli ingaggi avventati degli EG.

EG che peccano soprattutto di inesperienza ed eccessiva aggressività, un po’ come i G2 e i DK di qualche anno fa (quando ancora erano DWG). I T1 trovano l’apertura per nullificare Danny e da lì travolgono completamente gli avversari chiudendo una veloce ed improvvisa vittoria. Vittoria che però non deve portarci a valutare male gli EG. Se la LCS non fagocita questa squadra con i loro modi di fare idioti, potremmo avere dei seri contendenti alla scena internazionale nel giro di un anno o poco più.

G2 Esports (4-0) vs PSG Talon (1-3)

Ora, io non so ovviamente come finirà questa partita, ma lasciare LeBlanc a Caps e Kalista/Gragas a Flakked e Targamas mi sembra se non altro un azzardo eccessivo. Anche perché Unified e Kaiwing si oppongono agli ultimi due con Tristana/Rell, non proprio il migliore degli abbinamenti. I PSG sanno qualcosa che io non so? A quanto pare si perché dopo un early dove giocano molto passivamente, tirano fuori la testa in midgame con una serie di performance semplicemente assurde.

Il solito fantastico Flakked viene praticamente annicchilito ad ogni inizio fight ed a quel punto i G2 possono fare davvero poco. Non hanno la comp capace di opporsi ad un simile snowball e quando i PSG iniziano a raccogliere kill, si muovono come un uomo solo e procedono a schiacciare la testa della capolista, complice una meravigliosa combo Lissandra/Rell. I G2 non sono più imbattuti, la loro winning streak si ferma a 24 vittoria ed i PSG si rigettano in corsa per quel 4° posto. Il MSI 2022 si è fatto ancora più interessante adesso.

Royal Never GiveUp (3-1) vs SaiGon Buffalo (0-4)

Questo incontro è appena diventato molto importante, anche se non meno scontato. Una vittoria dei RNG li porterebbe parimerito sulla vetta e renderebbe la partita contro i G2, prevista più tardi oggi, a dir poco decisiva. Di contro gli SGB vorrebbero staccarsi dal fondo, ma siamo onesti, non credo proprio ci riusciranno. Non qui almeno. Jax per Bin, Wukong per Wei, Kalista per GALA. Ora, ragazzi cari, come pensate di vincere? Con il Malzahar di Froggy? Interessante, ma non credo sia abbastanza, per quanto spinga Xiaohu a rispondere con un “vecchio” Viktor.

Gli RNG prendono un enorme vantaggio in early su Bin e GALA, ma poi perdono la testa e gettano via tutto quello che avevano creato in un teamfight davanti al drago che permette ai SGB di tornare in partita e di mettere risorse su Shogun! I RNG sudano freddo, ma fanno un respirone, si chiudono su un gioco tattico e calcolato e schiacciano di pressione i SGB spingendoli a fare errori pur di cercare di salvare una base che sembra essere un groviera. Bin, Xiaohu e GALA ne approfittano e sigillano così una vittoria decisiva che li porta parimerito con i G2! Lo scontro di stasera sarà fondamentale per la vetta!

T1 (3-2) vs PSG Talon (2-3)

Non c’avevo pensato, ma anche questa partita è non poco decisiva. Se i PSG vincono qua, si porteranno parimerito proprio con i T1 (e probabilmente con gli EG se riescono a battere nuovamente i SGB nell’ultima partita della giornata). Dubito che il team di Faker voglia permetterlo, ma questi T1 non appaiono più così imbattibili come prima. I PSG ripropongono una draft molto wombo-combosa, ma i T1 mostrano di aver imparato dagli errori dei G2 e la loro draft sembra altrettanto forte. Zeus e Faker tirano fuori una grande prova, ma oggi questi PSG sono in formissima, soprattutto Hanabi, Juhan e Unified.

In midgame i teamfight li vedono ancora una volta tirare su la testa, ma stavolta i T1 non si fanno cogliere di sorpresa. Zeus, Oner, Faker e Gumayusi sono online e non si fanno fregare dagli avversari, la loro draft rende loro ragione dell’early schiacciante. La schiacciante wombo-combo unita alle fantastiche capacità di teamfight dei PSG non sembrano bastare, ma lo scontro è comunque incertissimo e molto teso. Alla fine però un ingaggio semplicemente perfetto di Oner e Keria, seguito alla perfezione da Faker e Gumayusi, sigilla il teamfight decisivo che consegna una sudata vittoria ai T1!

Royal Never GiveUp (4-1) vs G2 Esports (4-1)

E’ ora di decidere la vetta. I G2 oggi hanno già perso, ma è stata una sconfitta decisa dalla draft più che dalle loro capacità. D’altro canto quelli che affrontano ora sono dei RNG assetati di vendetta e rivalsa, assetati di mettersi in fila per raggiungere quel secondo MSI back-to-back. La tensione si potrebbe tagliare con un coltello. Purtroppo oggi le draft dei G2 non vogliono proprio funzionare… o meglio, sono leggibili. L’idea è buona, creare una comp che ruota perfettamente intorno alla Yuumi di Targamas.

Il problema è che è un piano troppo prevedibile e annullabile. Nuovamente questo game non è stata una questione di capacità perché i G2, quel poco che hanno potuto fare, lo hanno fatto e nonostante tutto ci sono stati due, tre momenti in cui gli avversari hanno sudato freddo. Per il resto però è stata pura dominazione dei RNG che hanno semplicemente letto i G2 come un libro aperto e gli hanno negato completamente le loro condizionio di vittoria. C’é da rivedere seriamente le draft qua, cari G2.

Evil Geniuses (2-3) vs SaiGon Buffalo (0-5)

Parlando di draft leggibili, ecco un’altra partita che si caratterizza in questa direzione. Siamo onesti, il Mid-Season Invitational degli EG non sta minimamente andando male, non quanto quello dei SGB e si, devono adesso preoccuparsi dei rinati PSG, ma la loro posizione è comunque tutto tranne che catastrofica. In tal senso non ho proprio capito la draft dei SGB perché è non solo leggibile, ma anche disperata. Gli EG dominano alla perfezione l’early mettendo valanghe di risorse su Inspired e Danny, i giocatori su cui non vorresti proprio quelle risorse.

Certo, in midgame Beanj e Froggy tirano fuori delle signore performance e fanno sudare freddo i fan della LCS, ma Impact ha messo le mani su Ornn e non ha avuto difficoltà nella prima parte della partita. Questo vuol dire che adesso Impact non muore neanche se gli tirano i comodini contro. In tutto questo jojopyun ha Sylas e di là c’é un budget di R veramente grosse. In poco tempo gli EG riprendono controllo della partita e sigillano una vittoria molto importante, ma anche estremamente facile. Cari SGB, non si mette bene per voi.

Fonte

Che ne pensi della mia analisi del rumble stage del League of Legends Mid-Season Invitational 2022? Concordi con quanto scritto? Chi conquisterà la vetta?

Giulio Tenti
0 0 voti
Voto
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Guarda tutti i commenti
0
Cosa ne pensi? clicca qui e commenta!x
()
x
Share on facebook
CONDIVIDI