League of Legends LEC 2022 summer

League of Legends: LEC Summer Split 2022 Playoff Round 1

Analizziamo i risultati della 1° settimana di playoff del Summer Split 2022 della LEC, la lega europea di League of Legends.

La LEC, la lega europea di League of Legends, il più noto MOBA del momento, prosegue la sua corsa verso il mondiale 2022. Dopo la conclusione della stagione regolare, si continua quindi con i playoff del summer split, il campionato che copre la seconda metà dell’anno per quanto riguarda il settore competitivo. Saranno questi a determinare, nel caso della LEC, le quattro squadre che parteciperanno all’importante evento internazionale.

Ultima tra tutte le leghe maggiori, la LEC si è sicuramente presa i suoi tempi per iniziare i propri playoff. Basti pensare che la LCK li ha tipo conclusi mentre loro svolgevano il 1° round. In ogni caso la stagione regolare estivaè stata molto tesa, al punto che la maggior parte dei partecipanti sono stati scelti solo nell’ultima settimana. Ci attendono quindi dei playoff che sulla carta sono molto incerti. In questo 1° round tuttavia già vedremo qualificarsi due squadre per i mondiali 2022 mentre una abbandonerà la corsa alla gloria. Vediamo che cosa è successo.

League of Legends LEC Summer Split 2022 Round 1 – Rogue vs MAD Lions

Un 1° game dannatamente confuso, denso di errori e complesso. La partenza dei MAD è fiammante. Elyoya tira fuori un early impressionante che mette immediatamente in vantaggio tanto Nisqy quanto UNFORGIVEN. Tuttavia i Rogue fanno quello in cui sono più capaci: stallano.

Con una difesa ottima riescono ad evitare la disfatta e questo permette a Comp/Trymbi di scalare su Zeri/Yuumi. I MAD iniziano a sudare molto freddo, ma Nisqy e UNFORGIVEN non ci stanno ad iniziare la serie con una sconfitta. Trovano Comp nel teamfight decisivo e tanto basta per sigillare la carneficina che permette ai MAD di trovare la prima vittoria! Rogue, tutto bene?

2° game e i Rogue sembrano aver capito cosa non ha funzionato nella partita precedente. Stavolta dopo un early molto combattuto, sono stati Odoamne, Malrang e Larssen ad emergere in vantaggio grazie ad un’ottima performance tra sololane e giungla. Di contro, i MAD provano a rispondere, ma l’unico che trova successo è Elyoya.

Trundle non è proprio il campione su cui vorresti avere delle risorse entrando nel midgame. Lentamente i Rogue prendono possesso della Landa degli Evocatori e nel midgame anche Comp inizia a fare la sua parte, devastando gli avversari teamfight dopo teamfight. E’ una sua pentakill che sigilla la vittoria del pareggio per i Rogue!

Nel 3° game Comp va su Jhin e lascia tutti molto perplessi. Molto. Basti vedere che UNFORGIVEN trova il suo primo sangue, prima che Comp trovi il suo primo minion. Ohi ohi. Non che lo giochi male, ma è un adc davvero inadatto all’attuale meta per via della sua bassa velocità nel fare danno.

Il risultato è un early dominato da Armut e UNFORGIVEN che si, rallenta nel midgame per via dell’ottima performance di Comp, ma poi, sfruttando le mancanze degli avversari, prontamente vede i MAD uscire in vantaggio. Il teamfight decisivo avviene davanti al drago dell’anima e UNFORGIVEN prende tutto. L’anima, le vite dei Rogue e la vittoria che vale il match point per i MAD.

Un 4° game assurdo in cui i MAD sprecano la loro occasione di chiudere qua la serie. Si sono letteralmente accartocciati su sé stessi, non c’é altro modo di dirlo. Il loro early era stato anche molto solido, con un buon lavoro bot per azzerare completamente Comp su Lucian. Per i primi minuti questa partita è tutta dei MAD e poi fanno un solo, grande errore spingendosi troppo avanti.

Un eccesso di zelo che costa loro tutto visto che Larssen e Comp ne approfittano per tornare in gioco. E’ davvero bello veder finalmente Larssen tornare a giocare ad un livello così elevato, soprattutto dopo le ultime settimane. In ogni caso la partita si ribalta completamente in midgame e i Rogue schiacciano come formiche i MAD in 27 minuti circa. E’ vittoria per loro, è pareggio ed è tempo di Silver Scrapes!

5° game, adesso ci si gioca tutto in questa partita e Comp e Trymbi decidono di farlo con una Caitlyn/Lux che raramente ha trovato successo in LEC! Raramente non vuol dire mai e questa si rivela infatti come una di quelle volte in cui la bot Caitlyn/Lux funziona. Complice un ottimo Malrang, l’early di Comp e Trymbi è assurdo e devastante.

Arrivati in midgame i MAD sono in difficoltà, ma Nisqy vuole tenere fede al titolo di mvp dello split e con una prestazione fenomenale riporta Armut e UNFORGIVEN in partita. Partita che torna paritaria e tesa, complice un Larssen nuovamente molto performante.

Alla fine Elyoya si fa trovare fuori posizione e da questo semplice errore, i Rogue riescono a ribaltare tutto e trovare la vittoria decisiva! I Rogue passano il turno e si qualificano per i mondiali 2022 di League of Legends mentre i MAD dovranno navigare attraverso il losers’ bracket.

League of Legends LEC Summer Split 2022 Round 1 – G2 Esports vs Misfits Gaming

Una serie chiave in vista dei mondiali. Se vincono i Misfits, questi si qualificano per il mondiale mentre, se vincono i G2, sono i MAD Lions a qualificarsi. 1° game e abbiamo Nocturne per Jankos e Yasuo/Senna bot per Flakked/Targamas! Non so davvero definire questo 1° game perché i MSF non hanno neanche iniziato a giocare.

Jankos e Caps sono stati enormi. Semplicemente enormi. Nel mentre Broken Blade, Flakked e Targamas devastano le rispettive sidelane. Non è neanche definibile come stomp questa partita, i G2 hanno semplicemente preso i MSF e li hanno schiacciati come moscerini. 27 a 2 in poco più di 30 minuti con un Caps che chiude 12/0/12. Devo dire altro?

Riusciranno i MSF in questo 2° game a riprendersi dalla brutalità con cui sono stati massacrati nella precedente partita? A quanto pare si perché la draft dei G2 è molto debolina e mette troppe responsabilità su Flakked. Non è mai andata bene questa strategia per questa squadra di recente.

Neon infatti lo demolisce in early e i MSF prendono un vantaggio epocale. BB, Jankos e Caps provano a metterci una pezza, ma non fanno altro che regalare ancora più risorse agli avversari. Di conseguenza in 25 minuti arriva il controstomp dei MSF e adesso abbiamo una serie!

Dopo due stomp, il 3° game non può che essere una partita assurda, no? E’ proprio quello che ci viene mostrato stavolta. MSF e G2 tirano fuori il 100% per darci uno show carico di emozioni, vere e proprie montagne russe per il cuore. I MSF inizialmente prendono vantaggio grazie ad un enorme Neon che su Sivir è spaventoso.

Tutto va male per i G2 e sembra che questa partita sia una sconfitta per loro, anche a causa di un Jankos molto intoso. I G2 però hanno Caps e Caps non vuole perdere. La sua prestazione su Azir è semplicemente assurda. Tiene su in piedi da solo la squadra, li ritrascina in partita e permette loro di scalare fino ad ottenere un considerevole vantaggio.

Nonostante ciò Zanzarah è su Skarner e riesce a ribaltare tutto ancora una volta, solo per poi facecheckare un bush della morte e beccarsi in pieno viso il contropiede dei G2. Un contropiede che vale la vittoria e il match point per i samurai d’argento. Santo cielo però che game assurdo.

Un 4° game che purtroppo per i MSF e per i fan che come me volevano un’altra partita entusiasmante come la precedente, purtroppo assomiglia più di tutto al 1°. Caps per altro fa il cosplay di DoinB scegliendo un vincente Renekton mid con Vetheo che cerca di rispondergli con il peggior Corki che abbia mai visto. L’early è un pochino più combattuto, ma poi Flakked su Zeri trova una doppia uccisione e da lì è puro snowball.

I MSF non hanno minimamente le risorse per opporsi ad una Zeri in vantaggio e i G2 ne approfittano per travolgerli. Ok, non è stato uno stomp come il 1° game, ma è stata una vittoria decisiva dominante ed unilaterale che ci rimanda dei G2 davvero forti. I Rogue hanno di cosa preoccuparsi! Nel mentre i MAD festeggiano la qualifica indiretta ai mondiali 2022 di League of Legends.

League of Legends LEC Summer Split 2022 Round 1 – Fnatic vs Excel Esports

Dopo due serie di riscaldamento, ecco quella dove ci si gioca la sopravvivenza. Chi perde questa serie è fuori dai playoff e dalla corsa ai mondiali. Nylah per Patrik nella 1° partita! L’early vede i FNC in completo controllo con molte risorse riversate su Wunder e su Upset. L’Ahri di Humanoid continua però a far alzare più di un sopracciglio e non riesce a contenere un nukeduck che in midgame diventa davvero una bestia.

I FNC non giocano male questa partita, ma gli Excel giocano meglio facendo si che gli avversari si trovino davanti un nukeduck e soprattutto un Patrik che sono delle bestie. Upset prova ancora una volta a salvare capra e cavoli, ma è ormai troppo tardi. Patrik consegna la prima vittoria agli XL.

Si continua a volare nella draft del 2° game dove Finn risponde alla Shyvana di Wunder CON IL SUO KLED! Non ho invece capito la priorità data dai FNC a Poppy che li porta a trovarsi contro Sivir/Yuumi. Mah. Per altro con Kled, Twisted Fate e Sivir, gli XL sono OVUNQUE molto velocemente. I FNC si sono completamente accartocciati in questa draft, c’é poco da dire.

Questo si traspone in una partita dove niente di quello che propongono funziona. L’unico che ottiene un leggero vantaggio iniziale è Wunder, ma Finn lo countera completamente. Il risultato è che Markoon, nukeduck e Patrik prendono un vantaggio assurdo e nuovamente è Patrik a caricarsi sulle spalle gli XL per condurli verso la vittoria che vale il match point.

Adesso è reverse sweep o eliminazione per i FNC. Di conseguenza, al 3° game, finalmente si prendono Tom & Jerry con Twitch e Yuumi mentre nukeduck pesca dal libro di DoinB con un Nocturne mid. Il problema? Humanoid ha Sylas ed ha delle ultimate abnormi a disposizione. Il risultato è una partita violenta, caotica ed assolutamente incerta.

L’early è puro caos, ma nel midgame sono gli XL che passano avanti grazie alle prestazioni di Finn, nukeduck e Patrik. I FNC iniziano a sudare freddo mentre gli avversari arrivano vicinissimi al Nexus. Humanoid e Upset però non vogliono che la corsa dei FNC termini qua. Il primo finalmente gioca ad un livello decente mentre il secondo inizia a fare stragi su stragi e si carica sulle spalle l’intera squadra.

La partita torna ad essere tesissima e tutto si combatte sul filo del rasoio. Un buon teamfight mette gli XL verso la vittoria, ma Patrik si fa cogliere dall’emozione, spinge troppo, viene ucciso e tanto basta ai FNC per trovare il contropiede che chiude a loro favore questa spettacolare partita. Ora abbiamo davvero una serie!

Passiamo al 4° game e Patrik e Mikyx tornano sulla combo Nylah/Yuumi! Le draft dei Fnatic continuano a essere molto intrigate, ma chi ha veramente subito il colpo sono gli XL che, dalla sconfitta precedente, escono molto meno propositivi ed incerti nel muoversi sulla Landa degli Evocatori.

Nonostante ciò la quarta è un’altra partita estremamente combattuta ed incerta. Dall’early paritario gli XL escono nuovamente in vantaggio su nukeduck e Patrik, ma nuovamente in midgame Humanoid e Upset riescono a rovesciare tutto, grazie anche ad un Razork finalmente on-point con i suoi ingressi.

Gli XL cercano di rispondere, ma stanno camminando sui carboni ardenti e si vede. La loro psiche sembra essersi completamente fratturata rispetto a quei primi due game. Addirittura si dimenticano di pulire un lume e questo costa loro la partita! I Fnatic trovano una seconda vittoria e che risuoni Silver Scrapes, abbiamo un quinto game!

Un 5° game che è la degna conclusione di questa serie per la sopravvivenza, per quanto più breve ed unidirezionale degli altri. Gli XL continuano purtroppo a mostrare uno stato mentale che ha accusato parecchio le due precedenti sconfitte. Nonostante un early combattuto ed alla pari, il loro gioco è sporco e pieno di errori.

Errori di cui immediatamente si approfittano i Fnatic, soprattutto un Wunder che ha finalmente deciso di prendere a giocare ed un Upset sempre assolutamente performante. Non mancano i momenti in cui anche i FNC fanno qualche scivolone, aprendo ad una possibile rimonta degli XL che, però, non arriva semplicemente mai.

I FNC trovano il teamfight della carneficina, con tanto di barone sulle spalle, e ottengono la vittoria decisiva che li mantiene ancora in gioco nei playoff. Gli XL invece ci salutano per questo 2022, ma al termine di una serie davvero molto serrata e degna di nota che spero porti questa formazione a mantenersi tale e quale nel 2023. Il prossimo passo è adesso Fnatic vs Misfits!

Fonte

Che ne pensi della mia analisi della 1° settimana di playoff del summer split 2022 della LEC, la lega europea di League of Legends? Concordi con quanto scritto? Chi raggiungerà la finale e il mondiale 2022?

Giulio Tenti
0 0 voti
Voto
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Guarda tutti i commenti
0
Cosa ne pensi? clicca qui e commenta!x
()
x
Share on facebook
CONDIVIDI