League of Legends LCS 2022

League of Legends: LCS Spring Split 2022 Week 3

Analizziamo i risultati della 3° settimana di spring split 2022 della LCS, la lega del Nord America di League of Legends

Prosegue senza indugi lo spring split 2022 della LCS, la lega del Nord America di League of Legends, il più noto MOBA del momento. Al contrario delle altre leghe maggiori, che stanno percorrendo la loro 2° metà dello split e si avviano verso i playoff, la LCS ha praticamente appena iniziato quel percorso e ci attendono ancora molti weekend di gioco competitivo. D’altronde, mai come in questo 2022 questa lega ci era apparsa così combattuta.

Nell’avvicinarsi a questa 3° settimana, infatti, la 2° mandata di partite ci aveva lasciato tutto tranne che una situazione chiara e certa. Un gran minestrone di situazioni da cui poteva emergere praticamente qualsiasi risultato. Come se non bastasse già tutto questo, nel corso dell’ultimo weekend i risultati hanno ancora di più mescolato le carta in gioco. Vediamo che cosa è successo e, come di consueto, la nostra analisi si dividerà tra bocciati, rimandati e promossi. Iniziamo.

League of Legends LCS Spring Split 2022 – I Bocciati

TSM (1-5)
Dignitas (3-3)
Evil Geniuses (2-4)
Counter Logic Gaming (1-5)

I TSM hanno finalmente vinto una partita, ma, sarò onesto, mi appaiono tutto tranne che rinati. Quella vittoria la si deve ad un solo giocatore: Tactical. Il giovane ADC si doveva essere stancato di perdere male e ha letteralmente rovesciato da solo la partita contro gli IMT. Il seguente game contro i C9 ha però rivelato la realtà dei fatti. Sia chiaro, dall’inserimento di Yursan i TSM sembrano molto più solidi, ma non sembra essere ancora abbastanza. Credo non abbiano capito neanche loro come hanno ricevuto quella sconfitta, ma resta che una simile debolezza in midgame è imperdonabile in LCS, figuriamoci al di fuori.

Una settimana nera sia per i Dignitas che per gli EG questa, con entrambi i team che tornano a casa con zero vittorie. Tra i due i peggiori sono i Dig che, non solo perdono, ma non riescono neanche a brillare particolarmente nei loro game, risultando praticamente assenti dalla Landa. Viceversa, se non altro, gli EG si sono fatti sentire non poco, non tanto contro i TL, quanto contro gli IMT. E’ stato un gioco molto appassionante e combattuto, su cui pare aver pesato non poco il break a metà partita. Una scivolata brutta, ma pur sempre solo una scivolata da cui ci si può riprendere.

Sfiorano invece il passaggio nei rimandati i CLG e, tra i team bocciati, sono stati a mano basse i più convincenti. Certo, come i TSM hanno finito il weekend 1-1, ma, al contrario di questi, hanno mostrato un gioco molto solido sia nella vittoria che nella sconfitta, ben al di sopra delle mie aspettative. Il trio Jenkis, Palafox, Luger è risultato capace di ottime performance e di minacciare riprese improvvise, non a caso hanno fatto sudare non poco freddo i TL nell’ultima partita del weekend. Ora c’é da capire se è stata solo una settimana positiva per loro o se davvero i CLG possono scalare la classifica e diventare l’ennesima minaccia di una LCS molto competitiva.

League of Legends LCS Spring Split 2022 – I Rimandati

Cloud9 (4-2)
Immortals (2-4)
Golden Guardians (3-3)

Un weekend decisamente sofferto quello dei Cloud9 e non solo per il risultato 1-1. L’improvvisa sostituzione dell’head coach tra day 1 e 2 non può non aver pesato sullo stato mentale dei giocatori ed anche solo aver portato in campo queste performance è degno di nota. Di certo sono apparsi come dei C9 meno granitici del solito, ma possiamo davvero dare la colpa ai giocatori? Saranno le prossime settimane a dirci se questo downgrade rimarrà in campo o se i C9 risaliranno la china. Resta che la loro draft del 2° game è stata tanto coraggiosa e divertente quanto rischiosa, ma, onestamente, questo è quello che voglio da questa squadra. Non a caso quel game lo hanno vinto.

Grande ripresa questo weekend invece per gli Immortals che finalmente escono dal gruppo dei bocciati e lo fanno in modo convincente grazie ad una doppia prestazione davvero di livello. Finalmente Xerxe si è svegliato e la differenza si nota di brutto nel gioco di questo team. Questo era considerato uno dei migliori jungler europei e finalmente capiamo perché. Da segnalare anche un Revenge che finalmente torna ad essere quel rookie promettente che si era intravisto nel 2021. Questa squadra ha delle enormi potenzialità e sarei davvero felice riuscissero ad esprimerle, cosa che fino ad ora hanno mancato di fare. Questo sarà stato un segnale nella giusta direzione o solo l’ultimo battito prima della morte del paziente?

I Golden Guardians possono rimpiangere davvero poco da questa settimana. Certo, non si mantengono tra i promossi, ma scivolano solo per un soffio a causa di una sconfitta diretta contro i 100T. Sconfitta a cui per altro rimediano con una vittoria a dir poco netta sui Dig. Pare chiaro che questi GG siano gli underdog del 2022, anche perché nessuno avrebbe scommesso un centesimo su questi nomi. Se su Pridestalkr mi sono già espresso nelle settimane passate, devo dire che stavolta, in mancanza di buone prestazioni di Licorice, hanno brillato non poco gli altri due laner, ovvero Ablazeolive e Lost. I GG sono un team a cui si deve fare attenzione in LCS. Ancora una volta.

League of Legends LCS Spring Split 2022 – I Promossi

100 Thieves (4-2)
FlyQuest (5-1)
Team Liquid (5-1)

Se i GG fanno un passo indietro, i 100 Thieves ne fanno uno avanti, ma niente di più e già questo, di per sé, lascia un certo senso di delusione. Questa squadra non è cambiata dal 2021, ma non sta riuscendo a portare in campo la stessa solidità dell’anno precedente e non è neanche facile capire perché. Il livello dei giocatori pare invariato e non ho visto grandi errori, ma non sembra essersi sviluppato o adattato a modo al meta attuale, motivo per cui le squadre più forti della LCS riescono a fregarli facilmente. Sia chiaro, i 100T restano una seria candidata alla vittoria finale, ma vedo questa squadra meno impattante del 2021.

D’altronde i FlyQuest hanno ancora una volta sorpreso il mondo con un weekend 2-0 che li consacra come 1° posizione parimerito in classifica. Dire che è un risultato inatteso è dire poco, ma è indubbiamente meritato visto che le performance di questi giocatori sono state eccezionali, probabilmente la miglior squadra americana se guardiamo alla nazionalità dei giocatori (l’unico europeo è il rookie midlaner toucouille). Colpisce soprattutto la crescita di un Kumo, sempre visto come toplaner mediocre, e l’incredibile capacità di impatto di Josedeodo, un jungler che meriterebbe molta più attenzione. Contro i Dig ha praticamente vinto da solo.

Tuttavia, se guardiamo alle prestazioni, non si può negare che i più temibili continuano ad essere i membri del Team Liquid. Certo, fa ridere e si possono fare tutte le battute del caso sul fatto che la migliore squadra della LCS ha 4 giocatori europei ed 1 coreano, ma sono i fatti quelli che contano e i fatti mostrano delle performance assolutamente di 1° livello. Non perfette, completamente migliorabili, ma molto al di sopra della media della LCS. Questo è di per sé un bene perché sta spronando tutti gli altri team a crescere e magari sarà la volta buona che la LCS farà quello step-up necessario sullo scenario nazionale ed internazionale. Per ora, con il rientro anche di CoreJJ, vedo pochi team capaci di impensierire seriamente i TL.

Fonte

Che ne pensi della mia analisi della 3° settimana di spring split 2022 della LCS, la lega del Nord America di League of Legends? Concordi con quanto scritto? Pensi che la classifica si mischierà ancora di più o avremo delle situazioni più chiare?

Giulio Tenti
0 0 voti
Voto
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Guarda tutti i commenti
0
Cosa ne pensi? clicca qui e commenta!x
()
x
Condividi su facebook
CONDIVIDI