Death trash

La demo di Death Trash vive anche dopo lo Steam next Fest

Il cammino verso la release è lunga, ma mettere le mani su demo del genere vale molto di più!

Pubblicità

Sei un grande appassionato di videogames? Hai sempre sognato di condividere le tue conoscenze e le tue opinioni con un vasto pubblico? Se la risposta è sì, perché non provare a diventare redattore di iCrewPlay.com?

Tra le centinaia e più demo disponibili allo Steam Next Fest, l’attenziona senza dubbio è ricaduta su Death Trash, titolo già annunciato all’E3 2021. Presentato duranto il PC Game Showcase, il gioco ha subito stupito per le sue vibes metà tra le influenze di giochi come Fallout e Call of Cthulhu, il tutto in uno stile 8-bit che come sempre affascina senza mai annoiare!

Sfortunatamente molte demo sono già state chiuse al termine della next fest, ma Death Trash a quanto pare ha altri piani e anche ben definiti, a cominciare da una possibili roadmap con tanto di uscita fissata per il 2022.

Per chi si fosse perso anche solo il primo annuncio, ecco un assaggio del gioco dal suo trailer d’annuncio:

Death Trash avanza con i piedi di piombo e schemi ben definiti

Stephan Hövelbrinks, la mente visionaria (o folle) dietro allo sviluppo del gioco, ha espresso fin da subito la sua euforia e gratificazione nel vedere tanta attenzione per il suo gioco, tanto che la demo, disponibile su Steamrimarrà attiva fino al suo rilascio in accesso anticipato il 5 agosto.

Con l’uscita del primi capitoli, il giocatore vivrà una storia isometrica in 8-bit ambientata in un universo post-apocalittico dove macchine e sangue si fondono in orrori cosmici, il tutto condito da elementi RPG profondi, scelte narrative e diversi stili di combattimento che variano dallo stealth al più completo massacro.

Nonostante lo stile 8-bit sia ormai trito e ritrito, Death Trash sembra fatto apposta per i pixel e la cura nel rappresentare gli ambienti e personaggi di gioco, tanto che lo stesso Stephan ha proprio adottato l’estetica per rappresentare al meglio ogni elemento della storia.

Il processo di accesso anticipato è pianificato per durare circa un annetto, quindi potremo usufruire del gioco completo solo dal 2022, ma date le enormi premesse del gioco e dello stesso Stephan, Death trash di sicuro saprà far parlare di sé ancora per molto, molto tempo e noi non vediamo l’ora di raccontarvi tutto a riguardo!

Pubblicità

Fonte

Pubblicità

E tu sei pronto a vivere una nuova avventura RPG apocalittica?

0 0 voti
Voto
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Guarda tutti i commenti
Pubblicità
0
Mi piacerebbe sapere il tuo pensiero, per favore commenta.x
()
x

Condividi

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

LEggi altro