0
0

Japanese Fighting Games Roundtable: il futuro dei picchiaduro

Japanese Fighting Games Roundtable è il nome dell'evento che andrà in scena questa notte alle ore 2 italiane, riunendo i maggiori esperti nipponici del settore per discutere del futuro del genere

0
0

iCrewPlay Consiglia

Da non perdere

Naviga tra i contenuti

Gli appassionati del genere picchiaduro farebbero bene a segnarsi l’evento sul calendario e a bere del caffè questa sera. Stanotte, intorno alle ore 2.00 italiane (le 9.00 di mattina secondo il fuso orario giapponese, Japan Time) i più importanti sviluppatori nipponici dediti alla realizzazione di quei videogiochi ove ci si prende a mazzate come se non vi fosse un domani,  si riuniranno intorno a un tavolo per discutere del presente e del futuro di questo genere videoludico. L’evento è stato chiamato Japanese Fighting Games Roundtable, ovvero la tavola rotonda dei giochi di combattimento giapponesi. È una denominazione che, naturalmente, lascia ben poco spazio alla fantasia e fa capire bene, da subito, di che cosa si tratti.

Japanese Fighting Games Roundtable CEST

Japanese Fighting Games Roundtable, l’iniziativa

La conferenza è stata indetta da un sestetto di software house che si intendono di picchiaduro: Arc System Works, Arika, Bandai Namco, Capcom, Koei Tecmo e SNK. L’idea è quella di discutere, coinvolgendo l’ampia community dei giocatori di questi videogiochi (chiamata dagli addetti ai lavori FGC, fighting games community) della storia passata e presente del genere, oltre che mettere le basi per quella futura. Naturalmente, non si potrà non parlare del panorama degli esports, gli sport elettronici, dal momento che i tornei di picchiaduro stanno acquisendo sempre maggior importanza all’interno della scena competitiva dei tornei.

Per chi non conosca a fondo il mondo dei picchiaduro giapponesi e faccia difficoltà a ricollegare i titoli alle case sviluppatrici elencate in apertura di paragrafo, ricordiamo che Arc System è la creatrice della saga di Blaz Blue, picchiaduro 2d con una splendida grafica a cartone animato e una storia abbastanza complessa; Arika è la software house alle spalle di Fighting EX Layer, videogioco non troppo noto in occidente con un’ambiziosa ambientazione 2.5d e una meccanica di potenziamento basata su un mazzo di carte; Bandai Namco e Capcom sono i due nomi più celebri della lista: i primi sono i creatori di Tekken, Soulcalibur e Dragonball FighterZ mentre i secondi di Street Fighter, videogiochi che non hanno bisogno di spiegazioni.

Street Fighter V Arcade Edition

Koei Tecmo ha messo mano a numerosissimi capolavori creati nella terra del Sol Levante ma, naturalmente, il loro invito a questa tavola rotonda si deve allo sviluppo dei numerosi picchiaduro a scorrimento che abbiamo giocato negli ultimi anni (Hyrule Warriors, Fire Emblem Warriors, il prossimo Persona 5 Scramble…) e a Dead or Alive, titolo più noto per le forme delle sue protagoniste che per i combattimenti che propone; quando dici SNK, invece, implichi già che si parlerà di picchiaduro, poiché la lista di giochi di questo genere che hanno sviluppato è lunghissima: citiamo solo Fatal Fury, Samurai Showdown e, ovviamente KOF: The King of Fighters.

King of Fighters XV logo

Aspettative e garanzie

Naturalmente vi sono motivazioni più concrete per assistere alla conferenza. Non si tratterà soltanto di una discussione tra addetti ai lavori che parlano tra loro di cosa fare per produrre videogiochi di successo, vendere molte copie ed appassionare la community. La tavola rotonda non sarà solo un batti e ribatti teorico tra professionisti, al Japanese Fighting Games Roundtable si metterà anche carne al fuoco per i videogiocatori.

A questo proposito, Katsuhiro Harada e Motohiro Okubo, rispettivamente produttori di Tekken 7 e Soulcalibur 6 – a dire il vero, ultimamente Harada ha avuto una promozione, diventando il responsabile della divisione esports di Bandai Namco e il suo ruolo nel Tekken Project è stato lasciato al suo socio di sempre, Michael Murray, il carisma del personaggio però è tale che la persona di riferimento resta ancora lui – hanno già annunciato che vi saranno importanti novità sui loro titoli.

soul calibur 6 season pass

Non sappiamo quali novità saranno ovviamente, in fin dei conti chi conosce il personaggio sa bene quanto Harada maltolleri gli spoiler.

I fan che utilizzano Twitter, ad ogni modo, sono chiamati in causa e potranno porre le loro domande utilizzando l’hashtag #JFGPR. Chiunque sia curioso, non dovrà fare altro che connettersi al canale Twitch ufficiale di Bandai Namco per scoprire che cosa ci attenderà in futuro.

Una stagione 4 di Tekken? Una nuova season per Street Fighter? Altri duellanti per Soulcalibur? Nuovi titoli in sviluppo? Chi assisterà a Japanese Fighting Games Roundtable saprà.

Tekken 7

 

Ti potrebbe interessare...
Halo 3 ODST
Halo 3 ODST è disponibile per Pc
Halo 3 ODST approda anche su Pc e fa parte della Master Chief Collection scopriamolo insieme nel dettaglio e diamogli uno sguardo attraverso il trailer…

0

Commenti

1277

Miei

0
0

Registrati!
in iCrewPlay diamo valore al tuo pensiero!




Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram

0