Infini – “Tra il meditativo e il caotico”

...Oppure, come si suol dire, “Il risultato di una dose di stupefacenti”

Pubblicità

Infini è un puzzle game che ci spinge a fare i conti con le nostre emozioni, con una buona curva di crescita ed un gameplay interessante risulta un buon titolo nonostante alcune pecche ne minino la godibilità.

Infini

Sei un grande appassionato di videogames? Hai sempre sognato di condividere le tue conoscenze e le tue opinioni con un vasto pubblico? Se la risposta è sì, perché non provare a diventare redattore di iCrewPlay.com?

Una frase che si usa molto di questi tempi, anche impropriamente, è “Wow, questa cosa è più strana di un film di David Lynch!”.
Bene, Infini sarà proprio uno di quei titoli strani (prendiamo ad esempio i due titoli di Mario von Rickenbach, Plug And Play e KIDS) che farà esclamare ciò a chi lo proverà su Nintendo Switch nei primi mesi del 2020.

Sviluppato da Barnaque e con un publisher che sembra recente, ovvero Nakana.io, Infini narra di Hope, che catapultato nell’Infinito dalla Guerra, deve trovare la via del ritorno al mondo reale prima che inizi a soffrire della sua assenza. Hope deve evitare gli ostacoli per raggiungere il livello successivo mentre cade all’infinito attraverso un eccentrico regno alternativo. Ogni mondo ospita nuove abilità, temi e opportunità per esplorare il multiverso e le sue personalità bizzarre.

Il gioco è descritto come “una linea sottile tra il meditativo e il caotico”, che promette uno script eccezionale, enigmi che impegneranno il giocatore al punto di “piegargli la mente”, e già dal trailer è possibile notare uno stile grafico che va molto sul surreale, con personaggi anche deformati e sproporzionati. Ma ciò si può quasi perdonare, perché è proprio quello a cui punta il gioco.

infini

L’obbiettivo di Infini dal punto di vista delle atmosfere è dato anche dalle varie “personificazioni” della Guerra, del Tempo, della Poesia e, per chi non l’avesse ancora capito, la Speranza, il nostro protagonista.

Quest’ultimo dovrà navigare nell’Infinito e decidere di chi fidarsi tra i molti altri personaggi allegorici in questo viaggio, mentre va da uno all’altro dei 10 mondi di gioco, dove ci saranno rompicapi ad ogni dove pronti ad ostacolare l’avanzata della Speranza verso l’uscita di quel limbo dedicato alla Guerra.

Questo titolo, come ogni avventura degna di un live dei Pink Floyd, è sicuramente più da vedere che da parlare, ma lasciamo lo stesso una lista delle caratteristiche del gioco, assieme ovviamente al trailer di lancio.

  • Puzzle rigorosi che introducono nuove abilità in ogni mondo

  • Mondi distinti stratificati con allegoria, simbolismo e personaggi complessi

  • Più di 100 livelli in 10 mondi diversi

  • Immagini straordinarie e una colonna sonora grandiosa con oltre 20 brani originali

  • Gameplay strabiliante che oscilla tra meditativo e caotico

Pubblicità

Fonte

Pubblicità

Cosa ti ha comunicato questo trailer? Hai già trovato un qualche tipo di allegoria o simbolismo, oltre alla panoramica generale del gioco?

0 0 voti
Voto
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Guarda tutti i commenti
Pubblicità
0
Mi piacerebbe sapere il tuo pensiero, per favore commenta.x
()
x

Condividi

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

LEggi altro