Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram

Indie e tanto orgoglio italiano: Milan Games Week 2018 parte 2

Milan Games Week 2018, un mondo di indie tutto italiano

Eccoci qui, con la seconda parte di questa serie di articoli dedicati alla Milan Games Week 2018, evento che ha portato tanta gioia e sopratutto tanto orgoglio nei cuori degli sviluppatori italiani e non solo, anche nei videogiocatori del nostro amato Paese.

Oltre agli sviluppatori menzionati già in un altro articolo, abbiamo parlato con:

1) Football Drama

Small Bros, sviluppatori di Football Drama che è un gioco platform metroidvania con molti elementi dalle avventure grafiche, con oggetti da trovare ed enigmi da risolvere. La trama del gioco, a detta loro, è molto più complicata rispetto a quella di un semplice platform in quanto si avvicina molto a quella di un film dove il giocatore entrerà nei panni di un esperto paranormale che dovrà scoprire cosa è successo al suo collega in Svezia.
Il gioco, ci è stato riferito che è giocabile per ora da pc solo da controller ed è un multilingua, infatti le lingue disponibili saranno Italiano, Inglese e Francese. Inoltre è disponibile su Steam, dove è possibile trarre altre informazioni a riguardo.

milan games week

2) AniMan Quiz

Roberto Scarciello, sviluppatore di AniMan Quiz, che fa parte dello studio YumeGears. Lo studio è stato fondato nel 2015 ed ha sede in una provincia di Milano. Nello studio c’è anche Simone Mondi, che non abbiamo avuto la possibilità di incontrare ma che assieme a Roberto sviluppano principalmente nel settore mobile. Roberto, durante l’intervista ci ha parlato in particolar modo di AniMan Quiz un gioco che appartiene alla categoria dei quiz game tematici e il tema in questo caso sono gli anime giapponesi dal 1960 ad oggi.
Durante la partita il giocatore può sfidare un’altra persona oppure sfidare semplicemente la CPU, cercando di rispondere al maggior numero di domande possibili. Nel caso in cui la risposta data sia corretta l’utente acquisirà delle monete d’oro e con esse potrà sbloccare delle funzionalità di gioco. All’interno del titolo ci sono varie modalità, ad esempio la modalità classifica o la possibilità di sbloccare contenuti extra.
Attualmente AniMan Quiz è disponibile su Google Play ma, a detta dello sviluppatore, successivamente sarà disponibile per dispositivi iOS e PC.

milan games week

3) Football Drama

Dopo aver parlato con i sopra citati siamo stati attirati da Football Drama, un titolo narrativo manageriale sul calcio e la sua storia sviluppato dai ragazzi di Open Lab Games in collaborazione con Demigiant. Stando a quanto ci è stato detto, il gioco non tratterà solo i tratti più belli del calcio, ma anche i lati più bui di esso. Il giocatore si calerà nei panni di un manager tecnico del calcio a cui viene assegnata una squadra. Durante la partita che si svolgerà a turni, l’utente userà delle carte per delle mosse speciali.
Il gioco è in sviluppo da circa un paio d’anni e uscirà su Steam nell’inverno del 2019.

milan games week

4) Majestic The Card Game

Come penultimi sviluppatori abbiamo intervistato quelli di Majestic The Card Game, ovvero Moon e Wolf, nomi che hanno dato vita alla loro società MoonWolf Entertainment. Il loro videogioco è nato da Twitch, e dalla passione di Dungeon&Dragons.
Majestic si basa su Final Fantasy VIII, e ne amplifica le meccaniche aggiungendoci equipaggiamenti, inoltre lo sviluppo di tale va avanti da circa 2 anni ma è già possibile giocarlo in quanto ci sono già le classifiche e le ranked ed è in conclusione d’alpha. Al momento, inoltre, manca di tutorial iniziale, ma è possibile seguire una guida del gioco.
E’ disponibile su PC ma nell’arco del 2019, il loro obbiettivo è quello di portarlo su tutte le piattaforme, in multilingua.

milan games week

4) Dusk

Dusk è un puzzle in 2D che si rifà a tante meccaniche del vecchio, ma mai troppo apprezzato, Oddworld: Abe Odissey. Nel gioco interpreteremo un robot con una grande lampadina al posto degli occhi che dovrà districarsi in una ambientazione extraterrestre ricca di pericoli e di nemici che vorranno fargli la pelle. La prima cosa che colpisce del gioco è sicuramente la direzione artistica: la palette cromatica calda e il filtro che dà un senso di usura alle immagini su schermo riescono a rendere Dusk subito riconoscibile. In Dusk sarà necessario nascondersi nell’ombra e calcolare ogni passo dato che, una qualsiasi svista, potrebbe portarvi ad un game over prematuro. Si potrà prendere il possesso della mente dei nostri nemici così da poter usare le loro stesse armi contro di loro trovando così una via di fuga. Il gioco è ancora in fase di sviluppo ma le premesse per un bel titolo ci sono tutte.milan games week

 

 

 

 

Potrebbe interessarti...

Visitare la Milan Games Week per la prima volta, ha lasciato nel mio cuore tanta tanta emozione. E voi cosa ne pensate del panorama videoludico italiano? Fatecelo sapere nei commenti!

Fonte

Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Guarda tutti i commenti

Scelto dalla redazione

10 gennaio, 2021

Anche tu non vedi l'ora di mettere le mani su Inazuma Eleven Great Road of Heroes? dicci la tua nei commenti!

Articolo approfondito

5

Nessun Evento

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
0