Xbox Game

Il Cloud Streaming non è il futuro dei videogiochi, a detta degli esperti

PS Now già online, ma Microsft e Google sono pronti ad entrare nel giro

Pubblicità

Profondo, appagante, ma veramente difficile!

This Land is My Land

Sei un grande appassionato di videogames? Hai sempre sognato di condividere le tue conoscenze e le tue opinioni con un vasto pubblico? Se la risposta è sì, perché non provare a diventare redattore di iCrewPlay.com?

Il Cloud Streaming è una pratica che prende sempre più piede in ogni aspetto dell’intrattenimento, basti pensare a Youtube, Netflix e Spotify, ma da un po’ questa tipologia di servizi stanno entrando anche nell’ambiente videoludico.

PS Now è un chiaro esempio, tale servizio permette di giocare a titoli storici delle console Sony sulla propria Playstation 4 e anche su PC – in molti paesi-. L’interesse verso questo tipo di servizi sembra essere arrivato anche al competitor diretto di Sony, Microsoft infatti sta lavorando su “Project xCloud” che entrerà in una fase di beta pubblica nel 2019; persino Google è al lavoro su un servizio simile con il suo Project Stream che permetterà di giocare ad Assassin’s Creed Odyssey dal 5 Ottobre su Google Chrome.

Facendo però più attenzione ai dati non è tutto rose e fiori, infatti Mat Piscatella, un analista del NPD Group, ha rilasciato una dichiarazione molto interessante di cui qui sotto potete leggerne un estratto:

Video e musica funzionano bene attraverso lo streaming, ma le sfide del gaming creeranno sempre un’esperienza meno soddisfacente a meno che esistano le condizioni di internet ideali, cose che non ci sono negli Stati Uniti

Il Gaming Streaming permette però a persone dotate di macchine poco performanti di eseguire giochi che altrimenti non potrebbero neanche avviare e l’analista ne prende atto:

Lo Streaming è un modo per permettere alle persone di utilizzare i propri contenuti ovunque e permette a quelli che non potrebbero usufruire di certi contenuti di accedervi. Il contenuto non sarà meno caro e l’esperienza non sarà migliore. Consoles e PC potrebbero diventare hub, ma non andranno via.

Anche Nvidia ha avviato un programma di cloud streaming chiamato GeForce Now e permette anche ai possessori di computer Apple di giocare a titoli che sarebbero inaccessibili altrimenti.

Pubblicità

Fonte

Pubblicità

Noi crediamo che il cloud gaming sia un'ottima soluzione per i possessori di computer Apple oppure per chi gioca così tanto da rendere più conveniente l'abbonamento al servizio piuttosto che l'acquisto dei singoli giochi, ma a patto di avere una buona, se non ottima connessione internet. Voi che ne pensate? Fatecelo sapere nei commenti!

0 0 voti
Voto
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Guarda tutti i commenti
Pubblicità
0
Mi piacerebbe sapere il tuo pensiero, per favore commenta.x
()
x