Hitman Game Of The Year Edition

Hitman Game Of The Year Edition travolto dal review bombing su GOG

Il gioco, approdato da poco su GOG, ha ricevuto una pioggia di recensioni negative a causa di contenuti bloccati per gli utenti offline

Pubblicità

Sei un grande appassionato di videogames? Hai sempre sognato di condividere le tue conoscenze e le tue opinioni con un vasto pubblico? Se la risposta è sì, perché non provare a diventare redattore di iCrewPlay.com?

La Game Of The Year Edition di Hitman 2016, il celebre gioco stealth con protagonista l’agente 47, è stata rilasciata su GOG il 23 settembre 2021 con un fortissimo sconto del 70% che ha fatto gola a molti giocatori, ma qualcosa è andato storto: poco dopo la sua uscita infatti il gioco è stato bombardato da recensioni negative, che hanno fatto inabissare il rating del gioco sullo store ad un bassissimo 1.4 su 5, nonostante l’indubbia qualità del titolo. Cerchiamo di capire insieme cosa sta succedendo.

Hitman 2016

Hitman Game Of The Year Edition e la questione dei contenuti bloccati

A quanto pare l’ondata di polemiche è stata scatenata dall’apparente presenza di qualche forma di DRM, in quanto una buona parte di contenuti presenti nel titolo sono accessibili solo ed esclusivamente se si è connessi ad internet. In particolare, giocando offline saranno disponibili tutte le missioni principali e le missioni bonus, ma se non ci si collega ai server non si può avere accesso a caratteristiche importanti per l’esperienza di gioco quali le Escalation, i Bersagli Elusivi ed i contratti creati dagli altri utenti.

Ma non solo, dato che viene preclusa anche l’opportunità di sbloccare nuove armi, outfit, oggetti e location di partenza, e viene disattivato il sistema di punteggi a fine missione, annullando di conseguenza la possibilità di completare le sfide in-game e di accumulare esperienza per scalare i livelli di Maestria per ogni mappa. Il gioco risulterebbe quindi giocabile, certo, ma ne risulterebbe una versione monca, priva di una buona mole di contenuti che lo rendono divertente, rigiocabile ed appagante.

Hitman 2016

Oltre agli evidenti problemi di carattere ludico, i giocatori si sono lamentati in massa anche e soprattutto per l’infrazione delle regole fondamentali di GOG: lo store di CD Projekt ha infatti da sempre portato avanti con orgoglio una politica DRM-free, garantendo agli utenti esperienze di gioco fruibili totalmente anche offline, senza requisiti di accesso ai server. L’uscita di questo Hitman dai contenuti bloccati è stata quindi percepita da molti giocatori come un tradimento della loro fiducia e della stessa filosofia di base dello store.

Nonostante la tradizionale dichiarazione di assenza di DRM sulla pagina del gioco, essa riporta anche un avvertimento riguardo ai contenuti online-only, anche se diversi utenti sostengono che esso sia stato aggiunto solo in un secondo momento. Dal canto suo, comunque, GOG si è mossa rispondendo alle polemiche sul forum ufficiale ed invitando i giocatori ad usufruire del diritto al rimborso qualora ne sentissero il bisogno. Ha inoltre dichiarato che “sebbene siamo aperti alla discussione costruttiva e ai feedback, non tollereremo il review bombing e rimuoveremo i post che non seguono le nostre linee guida sulle recensioni“, scatenando un’altra ondata di indignazione tra gli utenti.

Hitman 2016

Non resta quindi che aspettare e vedere come si evolverà la situazione. Se sei appassionato della celeberrima serie stealth, potrebbe interessarti la nostra recensione di Hitman 3, ultimo esponente della saga e capitolo dalla qualità elevatissima, tanto che ha venduto addirittura il 300% in più rispetto al suo predecessore.

Pubblicità

Fonte

Pubblicità

Hai scaricato anche tu questa edizione di Hitman? Sei preoccupato per l'apparente cambio di direzione da parte di GOG? Facci sapere cosa ne pensi con un commento!

0 0 voti
Voto
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Guarda tutti i commenti
Pubblicità
0
Mi piacerebbe sapere il tuo pensiero, per favore commenta.x
()
x

Condividi

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

LEggi altro