fbpx

Gunlord X – Un ritorno al passato

Un titolo divertente che fa tornare indietro nel tempo

Gunlord X è un titolo che diverte. Non va giocato per la trama ma per il suo gameplay che ricorda quello dei vecchi videogiochi degli arcade. La sua grafica e colonna sonora sono un ottimo contorno per il gioco super frenetico.

Altre recensioni

Ghosts'n DJs 19 Febbraio 2020
Throw Anything 19 Febbraio 2020
Not For Broadcast 17 Febbraio 2020
The Blind Prophet 16 Febbraio 2020
Underhero 15 Febbraio 2020
Sisters Royale 14 Febbraio 2020
Demolish & Build 13 Febbraio 2020
Help Me Doctor 13 Febbraio 2020
Days of War 12 Febbraio 2020
Naviga tra i contenuti

Gunlord X è un titolo platform bidimensionale, che riesce a riportare su console la bellezza delle care e vecchie sale giochi. È stato pubblicato e sviluppato da NG:DEV.TEAM per Nintendo Switch e PlayStation 4, le cui date di rilascio sono rispettivamente: 22 maggio 2019 e 10 dicembre 2019.

Salva la principessa

Mentre il nostro Gunlord sta cercando di salvare la sua amata percepisce una presenza maligna, e dunque decide di distruggere il male e salvare la sua principessa, se così possiamo chiamarla. Tutto qui. Parliamo quindi di una storia che si pone soltanto come un mero pretesto per giustificare i nostri massacri. Tuttavia, va detto che Gunlord X punta decisamente su altro.

Sala giochi in casa

Il gameplay di Gunlord X è decisamente divertente ed arcade, i comandi sono davvero semplici ma i livelli sono difficili da padroneggiare fino in fondo, anche se – bisogna dirlo – l’introduzione dell’autosalvataggio distrugge un po’ la sfida arcade: non ti dà quell’ansia tipica da “se perdo adesso devo ricominciare l’intero livello”, e che costringe il giocatore ad imparare a memoria ogni singolo stage del gioco per poter sopravvivere e batterlo. In altre parole, nonostante sia un’esperienza ispirata alle sale giochi, rimane comunque un videogioco casalingo.

Gunlord X è costituito da dieci livelli, dunque non è un titolo molto lungo, infatti è possibile finirlo anche in un’ora se si è particolarmente bravi. Ma anche per i neofiti del genere non ha una lunga durata.

Il gameplay di base è molto classico, ma con qualche piccola aggiunta interessante. Si hanno a disposizione tre modi per eliminare i nemici:

  • utilizzando l’arma che sparerà a rosa (tasto quadrato);
  • l’abilità (cerchio);
  • utilizzando la funzione dell’arma che permette di allineare i colpi, in modo da essere molto più precisi (levetta destra).

I nemici presenti si possono classificare in due tipi: volanti e non. Alcuni ti attaccano a distanza mentre altri cercano un approccio più fisico. Sono presenti anche delle trappole, cause di numerosi morti, in quanto sono poste in punti strategici, ma non sono mai ingiuste. Bisogna solo stare molto attenti.

Il ritmo di Gunlord X è molto veloce, anche nel platforming: è davvero difficile che si rimanga fermi per più di tre secondi. Bisogna sempre andare avanti per eliminare i nemici e mostrare loro che si è davvero il Gun Lord definitivo. Questo ritmo così veloce rende ancora più invisibili le zone segrete che sono presenti in buona quantità (e sono abbastanza sicura di non averle trovate tutte).

Come già detto, è un titolo molto arcade, infatti bisognerà raccogliere un certo numero di diamanti rosa per avere un “continua” in più (visto che non è possibile inserire il gettone), ma in caso si riesca a trovare un diamante enorme (sempre dello stesso colore), il continua è garantito.

Il nostro protagonista non potrà reggere più di tre colpi, ed avrà a disposizione tre vite. Una volta ultimate, si avvierà il tipico conto alla rovescia e si potrà utilizzare il continua, oppure no.

Una volta concluso il gioco è possibile ricominciarlo in New Game plus, ma è più adatto agli speedrunners che a coloro che vogliono affinare la tecnica e diventare veterani del gioco, in quanto la difficoltà di Gunlord X non cambierà molto. Per coloro che amano il genere sarà davvero semplice – forse troppo – finire l’avventura di Gunlord, soprattutto per loro che hanno giocato al famoso videogioco Turrican.

Tecnicamente ben realizzato

La colonna sonora del videogioco è davvero stupenda, anche se non si sono vissuti quegli anni riesce a riportare indietro agli anni ’80. Una cosa che può sembrare un po’ fastidiosa è la transizione tra le tracce: ci sarà uno strano silenzio di qualche secondo che lascerà una sensazione simile a quella che si ha quando si rimane in ascensore con uno sconosciuto.

È possibile che il nostro lord delle armi si incastri negli spazi stretti quando finisce di rotolare, anche se devo dire mi è capitato raramente.

Il videogioco gira a 60 fotogrammi al secondo e con la sua pixel art davvero elevata riesce ad impressionare. E se fai parte del gruppo dei nostaglici: nelle impostazioni grafiche è possibile inserire dei filtri per avere lo schermo come si stesse videogiocando con un televisore a tubo catodico. Ma non solo, a prescindere dalle impostazioni, il titolo sarà impostato in 4:3, con uno sfondo – che sarà possibile cambiare o eliminare, lasciando le bande nere -. Quindi se sei uno di quelli abituati al 4K HDR, avrai una brutta sorpresa.

Un gioco che riporta al passato

Che tu sia un nostalgico, appassionato di retro gaming o molto più semplicemente un amante del genere platforming, non puoi evitare di videogiocare Gunlord X, è davvero divertente ed il suo salvataggio automatico rende le cose più semplici, in modo da non soffrire nel caso dovrai andare via all’improvviso per un impegno.

I 60 fps rendono il gioco super fluido e reattivo, evitando la macchinosità tipica dei titoli che prendono ispirazione dagli anni 80, i controlli sono comodi e dulcis in fundo la sua grafica accompagnata da una colonna sonora con i fiocchi rende tutto davvero bello e divertente.

L’unico vero ed enorme svantaggio è la sua durata, ma se lo dovessero mettere in sconto a poco prezzo, è uno di quei titoli da non perdere. Un must buy.

Pixelart ben realizzata

Musica fantastica

Gameplay divertente

Troppo breve

Autosalvataggio distrugge la sfida

Può risultare semplice

Per ottenere i trofei basta vincere ogni stage, e superare delle richieste specifiche, come uccidere i boss o raccogliere tutte le gemme di un livello.

Grafica
80
Sonoro
80
Longevità
85
Impatto
85
Voto
VOTA
2

Se sei un appassionato di giochi retrò, non puoi non provare Gunlord X, il suo gameplay ti riporterà indietro ai vecchi e cari tempo delle sale giochi.

Purtroppo il suo durare poco e l’autosalvataggio potrebbero rovinare in parte l’esperienza per coloro che sono veterani del genere.

Ma il suo gameplay frenetico, la sua grafica ed i 60 fotogrammi al secondo anche su console sono un ottimo motivo per acquistarlo.
Anche se consiglierei non a prezzo pieno, ma scontato.

0

Commenti

980

Miei

2
0
2
0

La tua opinione conta!