Forza Motorsport

Forza Motorsport: le funzioni d’accessibilità sono incredibili!

Il titolo sarà godibile per ogni giocatore

Alcune aziende di videogiochi si stanno impegnando per rendere i loro prodotti più accessibili ai giocatori disabili, tra queste c’è Turn 10, la software house che ha sviluppato il nuovo capitolo della serie Forza Motorsport, il quale vanta diverse opzioni per facilitare gli utenti con problemi di vista o con disabilità affini.

Forza Motorsport

Forza Motorsport: tutti meritano di giocare!

Tra le nuove funzionalità del gioco c’è la Blind Drive Assist, un sistema d’aiuto a segnali sonori pensato per i giocatori ciechi. Ma quanto può essere efficace questa funzione? A quanto pare molto dato che secondo Steve Saylor, un youtuber e consulente che soffre di nistagmo, questo aiuto ha cambiato completamente la sua esperienza di gioco. Saylor sul suo canale ha provato molte opzioni d’accessibilità, tuttavia la Blind Drive Assist e la prima funzione del genere in un gioco di corse, infatti il funzionamento di essa permette di sapere dove si trova la propria auto, quando bisogna girare o accelerare, la direzione delle curve e altro ancora, il tutto attraverso dei suoni.

Forza Motorsport

Il Blind Drive Assist ha molte opzioni utili per i giocatori con cecità o altri problemi di vista, tuttavia come ogni cosa bisogna calibrarla in base alle proprie preferenze, infatti dopo aver modificato la configurazione Saylor è riuscito a migliorare le sue prestazioni in pista, passando dal 21° posto alla vittoria. “Le opzioni di accessibilità non rendono il gioco più facile per i giocatori disabili. Danno la stessa sfida di tutti gli altri e gli strumenti necessari per giocare e progredire”, ha concluso l’influencer e consulente.

Mantieniti aggiornato con le nostre ultime notizie.

Fonte

E tu cosa ne pensi? Faccelo sapere nei commenti.

Jean Manuel Labate Castro
0 0 voti
Voto
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Guarda tutti i commenti
0
Cosa ne pensi? clicca qui e commenta!x
()
x
Share on facebook
CONDIVIDI