Fortnite 2 causa tester

Fortnite: tester del capitolo 2 denunciato da Epic Games per aver spoilerato il capitolo

La software house del fortunato battle royale non ha tollerato il comportamento del tester Ronald Sykes

Pubblicità

Sei un grande appassionato di videogames? Hai sempre sognato di condividere le tue conoscenze e le tue opinioni con un vasto pubblico? Se la risposta è sì, perché non provare a diventare redattore di iCrewPlay.com?

Il capitolo 2 di Fortnite, il battle royale più famoso (e uno dei più redditizi) al mondo, è apparso online prima di quanto Epic Games, la software house produttrice del gioco, avesse voluto. Per questo la compagnia ha deciso di perseguire legalmente il responsabile di quanto accaduto, mettendo in piedi una causa contro di lui per aver spoilerato il nuovo update del titolo.

Tramite il sito Polygon, si è potuto evincere che Epic Games abbia deciso di ricorrere a vie legali ieri, in un tribunale del Nord Carolina, affermando che Ronald Sykes, un tester del capitolo 2 del gioco, abbia fatto trapelare informazioni sul nuovo update  prima che qualsiasi notizia ufficiale fosse stata ancora rilasciata.

Per quelli che non ne sono al corrente, Fornite è rimasto chiuso per circa due giorni. Il gioco è ritornato online con una nuova mappa e molte altre implementazioni e cambiamenti, dopo essere stato in piedi per 10 stagioni durante il suo primo capitolo.

Secondo quanto scritto nel rapporto legale, Skyes è stato un tester dei nuovi contenuti intorno alla fine dello scorso settembre. Circa tre giorni dopo la sua sessione di test, ha inviato un Tweet ad un altro utente di Twitter raccontando della sua prova del nuovo capitolo di Fornite e che avrebbe potuto dirgli tutto riguardo alle nuove aggiunte di cui aveva fatto esperienza.

Skyes ha continuato a Tweettare informazioni riguardanti la nuova stagione di Fortnite, come ad esempio la possibilità di poter nuotare. Ha anche postato un’immagine della nuova mappa.

Polygon ha contattato Epic Games per un commento sulla situazione, ma Epic ha dichiarato di non volersi esprimere riguardo al contenzioso in corso. Anche Skyes ha deciso di non voler rispondere alla richiesta di delucidazioni da parte di Polygon.

Quanto accaduto non è una novità per Epic Games. La software house ha fatto causa già in passato ad un’altra persona per fuga di informazioni riguardanti degli update. Nel 2018 infatti, un addetto al controllo qualità fu citato in giudizio per aver rivelato delle notizie sulla terza stagione.

Pubblicità

Fonte

Pubblicità

Cosa ne pensi delle azioni di Skyes? Riusciresti a tenere per te informazioni importanti riguardanti un nuovo titolo?

0 0 voti
Voto
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Guarda tutti i commenti
Pubblicità
0
Mi piacerebbe sapere il tuo pensiero, per favore commenta.x
()
x

Condividi

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

LEggi altro