Fishing Universe Nintendo Switch Recensione

Fishing Universe: Una simulazione forse fin troppo spinta

Andiamo a pesca sulla nostra Nintendo Switch

Oggi ritorniamo qui su iCrewPlay per recensione un’altro gioco: Fishing Universe, pubblicato da Forever Entertainment e sviluppato da Ultimate Games immergiamoci nelle acque dolci di città e di campagna per parlare di questo titolo recentemente uscito.

Un accoglienza non proprio chiara

Avviamo il gioco e dopo la canonica schermata iniziale con i crediti dello sviluppatore e del publisher veniamo catapultati nel menu principale con cinque opzioni a nostra disposizione, vi ricordo che il gioco è solamente in lingua Inglese e in Polacco: Free FishingFishing TasksStore and EquipmentFish Market e Settings. Generalmente una volta avviato abbiamo anche una piccola “Ruota della fortuna” che ci permette di vincere equipaggiamento o semplicemente soldi.Fishing Universe Nintendo Switch RecensioneLa prima voce, Free Fishingci permette di entrare direttamente nel gioco vero e proprio potendo scegliere tra i tredici scenari presenti, il primo è proprio il tutorial che ci mostra le meccaniche alla base del gioco. Ogni scenario ha i suoi pesci tipici che possiamo trovare ed ha delle condizioni meteo a se che vanno ad influire sulla nostra esperienza di pesca, per avanzare negli scenari dobbiamo obbligatoriamente salire di livello e pagare una tassa d’accesso per ottenere una “licenza” di pesca in quel determinato luogo. Gli scenari riprendono tutti nomi di città e posti realmente esistenti nel mondo.Fishing Universe Nintendo Switch RecensioneLa seconda voce Fishing Tasks ci mostra una mappa del mondo con gli scenari presenti all’interno del gioco categorizzati per nazione, cliccandoci su abbiamo la possibilità di scegliere lo scenario che più ci aggrada con assieme una serie di missioni che ci è possibile fare come ad esempio “Pesca tre pesci in otto minuti”, ogni missione compiuta ci darà una quantità di soldi che va di pari passo con la difficoltà della missione, data dal tempo, dalla nostra attrezzatura e dalla quantità di pesci da pescare. Questo è uno dei modi migliori per ottenere i soldi che ci servono per acquistare la nostra attrezzatura di pesca, ma di questo ne parleremo molto a breve. Fishing Universe Nintendo Switch RecensioneLa terza voce Store and Equipment ci pone davanti a noi un intero negozio di pesca, siete pescatori incalliti che conoscono a memoria tutti i cataloghi dei negozi dedicati? Allora questo gioco fa per voi, il negozio ci permette di acquistare tutto ciò che può servire per una sessione di pesca con i fiocchi, ami, esche, mulinelli e barche. Abbiamo anche la sezione Equipment che, come dal nome, ci permette di vedere e cambiare il nostro equipaggiamento, cosa possibile anche durante la sessione di pesca vera e propria. Parliamo anche della penultima voce Fish Marketsemplicemente una schermata che ci da la possibilità di vendere ciò che abbiamo pescato durante le nostre ultime battute di pesca, in questo gioco le dimensioni contano, più grande è il pesce più il valore di vendita sarà alto. Per finire l’ultima voce Settings ci mette davanti le impostazioni del gioco, la regolazione del sonoro, la vibrazione dei controller, ove supportata e abilitata, l’unita di misura sceglibile tra kilogrammi e libbre, la lingua, Inglese e Polacco, e infine la possibilità di vedere lo schema dei controlli di gioco basato sui Joycon.

Gameplay, grafica e tanta delusione

Arriviamo finalmente a parlare del vero e proprio gameplay, come detto in precedenza una volta cliccato su Free Fishing e scelto lo scenario veniamo direttamente catapultati nella nostra sessione di pesca, il gameplay non è propriamente intuitivo, i controlli gestibili sia tramite touchscreen e sia tramite Joycon non aiutano a semplificare la vita del giocatore, solamente il tutorial è in grado, almeno parzialmente, di darci qualche informazione base sul come giocare, il compito più grande resta al giocatore ossia il districarsi tra i vari comandi e le possibilità del gioco. Il gioco è fin troppo semplice, ma semplice dal punto di vista sbagliato, scegliamo l’esca, l’amo, lanciamo il nostro amo e aspettiamo, questo continuamente, fino alla noia.
Fishing Universe Nintendo Switch Recensione
Partiti nella sessione di pesca con l’equipaggiamento che ci viene dato di base non è per niente facile far abboccare qualsiasi cosa, il nostro compito è quello di scegliere l’attrezzatura adatta per ogni tipologia di pesce che stiamo cercando, tutte queste informazioni le possiamo trovare all’interno dello Shop apposito. All’inizio dobbiamo arrangiarci con quello che abbiamo e questo rende la progressione all’interno del gioco lenta a livelli estremi. Ogni volta che un pesce abboccherà al nostro amo sarà molto semplice, almeno per i pesci di piccoli dimensioni, portarli nella nostra rete, una volta presi possiamo decidere se tenerli per poi venderli al mercato del pesce o lasciarli liberi di sguazzare in acqua.
Fishing Universe Nintendo Switch Recensione
Il gioco prosegue così, lento, ripetitivo e alle lunghe noioso, non è molto difficile decidere di chiudere tutto per cambiare gioco o fare altro, anche con un equipaggiamento migliore la situazione non cambia molto. Parliamo di un’altro punto dolente ossia la grafica, il gioco ha una grafica a dir poco penosa, non so se sia un problema del motore grafico o del mal sfruttamento delle risorse della console ma il realismo non è sicuramente una qualità di questo gioco, l’unica cosa che si salva sono gli ambienti che danno una vaga impressione di essere come quelli realmente esistenti, per il resto tra glitch grafici di vario genere la situazione non è assolutamente rosea. Un punto che risolleva leggermente le sorti di questo gioco è il sonoro abbastanza realistico che da un effetto di “Audio 3D” che è sempre apprezzato in un gioco di questo genere.

Fonte

Simone Lambiase
0 0 voti
Voto
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Guarda tutti i commenti
0
Cosa ne pensi? clicca qui e commenta!x
()
x